Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2009/2010 Classe L-2

Obiettivi formativi

La Laurea in Biotecnologie (Classe L-2) è finalizzata a formare professionalità in grado di utilizzare le più moderne strategie molecolari e cellulari per la produzione di nuovi diagnostici, terapeutici e vaccini innovativi. In particolare lo studente sarà in grado di clonare, esprimere, purificare e caratterizzare proteine ricombinanti; saprà allestire saggi molecolari di genotipizzazione e saggi immunologici. Durante il corso agli studenti verranno assegnati progetti, da svolgere in laboratorio con la guida di tutors, finalizzati al clonaggio e all'espressione di geni microbici, vegetali, animali ed umani con potenzialità di impiego nei settori della cura della salute e nella diagnostica molecolare. Lo studente, oltre ad avere accesso alle più moderne strumentazioni per sequenziamento di genomi, produzione di proteine ricombinanti e downstream processing, completerà la sua formazione seguendo anche attività formative di diritto brevettuale, bioetica ed economia delle imprese ad alta innovazione. Il tirocinio formativo obbligatorio, presso i dipartimenti dell'Ateneo, aziende o laboratori convenzionati o altre università, permetterà, infine, allo studente di approfondire tecniche specifiche e professionalizzanti, con responsabilità ed autonomia, in un contesto più vicino al mondo del lavoro.

La Laurea triennale in Biotecnologie delinea una figura professionale, dotata di una valida formazione teorica e pratica, in grado di operare in differenti ambiti applicativi delle Biotecnologie, oltre che nella ricerca di base presso istituzioni pubbliche e private; garantisce, inoltre, l'accesso a Master di primo livello rivolti a potenziare specifiche professionalità. Il biotecnologo può inserirsi in diversi contesti professionali, fra cui: nelle aziende farmaceutiche e nelle aziende che producono diagnostici; nei laboratori di certificazione di qualità; nei laboratori di controllo degli alimenti; nelle strutture del Sistema Sanitario Nazionale; in laboratori di ricerca presso le Università o altri Centri; in tutti quei campi pubblici e privati dove si debbano gestire, utilizzare e modificare organismi viventi e loro costituenti; presso studi e/o società di consulenza per registrazioni di brevetti e proprietà intellettuale; presso agenzie di comunicazione e divulgazione scientifica.

Il Corso di Laurea è mirato a far acquisire allo studente un metodo di studio adeguato per comprendere, elaborare e sintetizzare le tematiche inerenti ai vari corsi [Conoscenza e capacità di comprensione]. I laureati saranno capaci di applicare le conoscenze acquisite nell'ambito degli insegnamenti teorici a contesti pratici nei diversi settori delle biotecnologie [Capacità di applicare conoscenza e comprensione] e di formare giudizi autonomi [Autonomia di giudizio]. Tali capacità sono incentivate, stimolate e conseguite tramite frequenza ai corsi, esercitazioni di laboratorio e specifiche attività di tirocinio o stage e la verifica del loro raggiungimento è ottenuta attraverso le prove d'esame e con la prova finale. I laureati acquisiranno competenze adeguate per la comunicazione e la gestione di informazioni, idee, problemi e soluzioni di carattere biotecnologico [Abilità comunicative] e possiederanno le capacità di apprendimento necessarie per intraprendere in piena autonomia gli studi successivi e per inserirsi immediatamente nel mondo del lavoro [Capacità di apprendimento]. Le abilità comunicative e la capacità di apprendimento, sviluppate e verificate durante gli esami orali, devono raggiungere la piena maturazione nella stesura e discussione pubblica della tesi di laurea, in cui si darà un peso rilevante alla capacità di discutere criticamente gli argomenti scientifici trattati.

Prerequisiti consigliati/obbligatori, prove di ammissione e/o di orientamento

Per l'accesso si richiedono le seguenti conoscenze: una buona cultura generale; capacità di ragionamento logico e di comprensione verbale; un corredo minimo di conoscenze di Matematica, Biologia, Chimica e Fisica; competenze di base di Informatica e la conoscenza a livello scolastico di una lingua straniera (di preferenza l'inglese). E' prevista una verifica per valutare le conoscenze richieste (test di ingresso su argomenti delle discipline formative di base e su prove di logica-deduttiva).

Il corso di Laurea, di durata triennale, comporta l'acquisizione di 180 CFU e prevede, nei primi due anni, corsi per l'acquisizione delle conoscenze di base nelle discipline chimiche, fisiche, matematiche e biologiche. Nel terzo anno vengono proposti corsi mirati a far acquisire allo studente competenze conoscitive e abilità tecniche rilevanti per le applicazioni biotecnologiche in ambiti produttivi, con particolare attenzione agli approcci multidisciplinari per la produzione di proteine ricombinanti con potenzialità di impiego nei settori della cura della salute e nella diagnostica molecolare.
L'attività didattica è organizzata in semestri, al termine dei quali sono programmate verifiche di apprendimento (esami). Le attività formative prevedono, oltre a lezioni frontali, esercitazioni di laboratorio guidate, progetti coordinati da tutors, seminari, stages e tirocini. Il corso di Laurea è in grado di garantire la massima interazione docenti/studenti ed offre inoltre un attivo servizio di tutorato, con le figure del tutor studenti e tutor di laboratorio.

La prova finale consiste in un esame sostenuto dinanzi ad un'apposita commissione su un elaborato scritto (tesi), di tipo compilativo o sperimentale, svolto dallo studente sotto la guida di un docente. La valutazione conclusiva del profitto tiene conto, oltre che della prova finale, anche della precedente carriera universitaria dello studente.

Biotecnologie (L-2)

Laurea specialistica in Biotecnologie industriali (Classe 8/S)

• La sede del corso di Laurea è a Palazzo San Michele, in Via Arco d'Augusto-2, in centro a Fano.
• Nella sede è attivo un servizio di tutorato, curato da studenti degli ultimi anni di corso, su specifico incarico della Facoltà. Il tutorato costituisce un valido supporto per gli studenti, per trovare le soluzioni più idonee a problemi relativi alla programmazione dello studio, alla scelta della tesi, all'orientamento post-laurea, etc.
• Un consulente ERSU è presente presso la sede per informare gli studenti sui servizi erogati dall'Ente (Borse di studio, alloggio, ristorazione). http://www.ersurb.it/
• Il Corso di Laurea ha avviato il monitoraggio e la valutazione dei servizi offerti, conseguendo nel 2005 la Certificazione di qualità ISO 9001 per il processo di pianificazione ed erogazione della didattica.


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top