Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Facoltà di Sociologia

A.A. Classe Sede
2009/2010 Classe LM-59

Obiettivi formativi

Un corso di laurea per chi vede il suo futuro nella comunicazione e nella pubblicità. Per chi vuole affinare la sua sensibilità verso il mondo contemporaneo e le sue immagini, acquisire competenze avanzate sulla creatività e sul mondo della comunicazione e dei consumi, in ambito manageriale e organizzativo.

Il corso di laurea magistrale permette di acquisire competenze comunicative e manageriali evolute e di acquisire abilità avanzate in relazione alle strategie e  tecniche di comunicazione con particolare attenzione alle nuove forme di contaminazione tra produzione e consumo, alla nuova stagione dei social media e alle forme più innovative di marketing e comunicazione non convenzionale.

Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni (LM-59)

I laureati magistrali in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni possiedono abilità e competenze manageriali, organizzative e gestionali che consentono di esercitare funzioni di elevata responsabilità nell’ambito del management comunicativo e creativo all’interno di imprese, enti e agenzie pubblicitarie.

In particolare i laureati magistrali possono trovare occupazione:
• nelle agenzie pubblicitarie (copywriter / account / esperto media);
• nelle Web Agency (content manager / project manager);
• negli uffici di comunicazione di imprese ed enti (ufficio marketing, marketing territoriale, uffici di relazione con il pubblico, ecc. ) in veste di responsabile della comunicazione o comunicatore pubblico.
• nel reparto pubblicità interno alle aziende (house agency);
• nelle agenzie di Pubbliche Relazioni;
• nelle agenzie di comunicazione integrata (direct marketing o relationship marketing); 

• come free lance (forme di consulenza per agenzie pubblicitarie o aziende su progetti specifici di comunicazione, gestione della corporate image, ecc.).

I laureati magistrali in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni possiedono inoltre le competenze per concorrere a un Dottorato di ricerca in Scienze della Comunicazione e intraprendere un percorso professionale nel campo della ricerca avanzata nel settore.

La laurea magistrale si propone come momento formativo teorico e pratico che affianca lezioni specialistiche a laboratori professionalizzanti e  workshop tematici tenuti da esperti del mondo organizzativo e della pubblicità. A conclusione del percorso di studi tutti gli studenti svolgeranno uno stage in agenzie, organizzazioni o strutture di comunicazione e pubblicità. Lo staff docente è composto sia da professori universitari sia da professionisti ed esperti del mondo della pubblicità e della comunicazione, tra i quali ricordiamo Fabio Ritter (Copywriter), Alessandro Rovinetti (Segretario Generale della Associazione Italiana per la Comunicazione Pubblica e Istituzionale); Luigi Sorrentino (MindShare), Mauro Ussardi (vicepresidente dell'Agenzia J. Walter Thompson), Luciano Sampaoli (compositore).

Il percorso formativo della laurea magistrale è strutturato in un primo anno comune, dove si concentrano le discipline caratterizzanti e fondamentali, e un secondo anno articolato in due curricola:
a) curriculum in Creatività e Pubblicità, orientato prioritariamente a creare competenze nell’area della creatività pubblicitaria, oltre a competenze professionalizzanti nell’area della cultura e della comunicazione, coerentemente con la formazione di profili professionali nell’area della creatività della comunicazione, quali ad es. quello di copywriter;
b) un curriculum in Pubblicità, Marketing e Comunicazione d’impresa, orientato prevalentemente a formare profili professionali nell’area della pianificazione, progettazione e gestione dei processi comunicativi all’interno delle organizzazioni, quali ad es. account, comunicatore pubblico, addetto media, ecc.
Entrambi i curricola corrispondono a un numero di 12 esami.

La prova finale della Laurea magistrale corrisponde a 20 cfu e deve presentare un livello di complessità, approfondimento e originalità nettamente superiore a quanto richiesto per la prova finale della laurea triennale.
Può consistere in un elaborato di analisi e approfondimento teorico-applicativo o in un elaborato di progetto in campi pertinenti al percorso della laurea magistrale, come specificato nel bando.

I corsi di tipo laboratoriale sono a frequenza obbligatoria per i 3/4 delle lezioni. La frequenza degli altri corsi è obbligatoria per il 50% delle ore di lezione.

Presso il corso di laura è attiva la COLONIA della comunicazione, laboratorio/agenzia permanente coordinato dai professionisti che collaborano con il corso di laurea che consente agli studenti di partecipare a contest, bandi, concorsi e gare per la realizzazione di campagne pubblicitarie e azioni di guerriglia che andranno a costituire il book professionale degli studenti magistrali.

Il corso dispone di un laboratorio informatico con 40 postazioni, di un laboratorio video multimediale e di una biblioteca specialistica distaccata nella sede di Pesaro.

La sede del corso è coperta da WI-FI.

I laureati triennali in Scienze della Comunicazione di qualsiasi ateneo accedono alla laurea magistrale senza debiti in ingresso.


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top