Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2009/2010 Classe LM-87

Obiettivi formativi

Obiettivo formativo del corso è la preparazione di laureati magistrali con un'elevata capacità di analisi e interepretazione dei fenomeni sociali e dei problemi sociali ad essi connessi. Per raggiungere questi obiettivi formativi, i laureati specialisti dovranno acquisire le competenze necessarie per la progettazione, l’organizzazione, la gestione e valutazione di interventi, di servizi e di politiche sociali nei vari settori (lavoro, sanità, famiglia, immigrazione, esclusione sociale e povertà, prevenzione del disagio, promozione delle pari opportunità) nel quadro generale, sociale e legislativo, delle politiche di welfare. I laureati specialisti dovranno essere capaci di operare con un elevato grado di autonomia e di svolgere funzioni di coordinamento degli interventi e di direzione di strutture, servizi, dipartimenti e aree di elevata complessità nell’ambito delle politiche sociali e capacità di dirigere il lavoro di gruppo, promuovendo varie forme di cooperazione nelle e tra le strutture di servizio alla persona. Essi dovranno acquisire competenze idonee all’ideazione e allo sviluppo di attività di co-progettazione e negoziazione con attori sociali portatori di bisogni e problemi, allo scopo di individuare risposte e di attivare risorse adeguate per fronteggiare emergenze e problemi sociali e perseguire il benessere sociale.

I laureati GEPSS andranno a svolgere attività professionali con funzioni di elevata responsabilità e autonomia in organizzazioni, pubbliche e private, operanti nel campo delle politiche e dei servizi di welfare, dello sviluppo comunitario, dell’attività cooperativa. Svolgeranno, inoltre, attività di ricerca sociale e di progettazione delle politiche e dei servizi nell’ambito dei servizi sociali, socio-sanitari e di terzo settore, nonché di valutazione dell’impatto sociale degli interventi nel campo del lavoro sociale. Attività di direzione, quali il coordinamento di gruppi di lavoro, la responsabilità di strutture, la supervisione professionale, completano le prospettive occupazionali.

 I laureati dovranno aver acquisito conoscenze e capacità di comprensione, con riferimento alle società europee comparate e all'organizzazione dei sistemi di welfare, tali da permettere di costruire strategie innovative nella organizzazione dei servizi sociali in campo nazionale, europeo e internazionale.

Il laureato magistrale dovrà essere in condizione di rispondere in maniera adeguata all’esigenza – sempre più presente – di interagire efficacemente con altre figure professionali in équipes pluriprofessionali e/o nella collaborazione tra servizi diversi, in gruppi di lavoro su tematiche specifiche che richiedano approcci interdisciplinari e interistituzionali. È contestualmente chiamato – nell’eventuale assunzione di funzioni di direzione di servizi o di programmazione di politiche sociali – ad applicare le proprie competenze alla conduzione di gruppi di lavoro e alla gestione del relativo personale, alla definizione di linee progettuali di specifici servizi, alla partecipazione a tavoli di concertazione soprattutto a livello territoriale, allo svolgimento di funzioni dirigenziali in ordine alla programmazione delle politiche.

I laureati devono avere maturato un’autonomia di giudizio nell’elaborazione di valutazioni realizzate attraversi adeguati processi di ricerca valutativa, e nella definizione di strategie di miglioramento che siano capaci di coniugare le best practices a livello nazionale ed internazionale con le esigenze e specificità locali.

Al fine di garantire una buona riuscita dei processi valutativi realizzati, i laureati devono essere in grado di svolgere la funzione di facilitatore della comunicazione fra i diversi attori coinvolti nelle politiche e servizi, per promuovere una loro partecipazione attiva e sviluppare una governance matura degli stessi nel territorio

I laureati devono sviluppare quelle capacità di apprendimento che consentano loro di continuare a studiare in modo autonomo al fine di garantire una aggiornamento continuo delle loro conoscenze.

Prerequisiti consigliati/obbligatori, prove di ammissione e/o di orientamento

Per accedere al corso si richiedono conoscenze sociologiche, politologiche e di servizio sociale, sia di carattere teorico che pratico, nel campo degli interventi e dei servizi sociali, acquisibili tramite curriculum di studio triennali nelle seguenti classi di laurea: Servizio sociale (L39), Sociologia (L40), Scienze Politiche e delle relazioni internazionali (L36).  Possono accedere i laureati in possesso di laurea triennale delle classi corrispondenti ex 509/99 e i laureati in possesso delle relative laurea quadriennale. Possono altresì accedere i laureati nei previgenti ordinamenti: Diploma Universitario in Servizio Sociale, Diploma di Scuola Diretta a Fini Speciali, convalida universitaria del diploma di assistente sociale ai sensi dell’art. 5 DPR 14 del 1987 e i laureati quadriennali in Scienze del Servizio Sociale.

Altre lauree potranno essere ritenute adeguate all’ammissione al corso qualora nel curriculum dello studente siano presenti in misura ritenuta sufficiente insegnamenti sociologici, politologici, storici ed economici congrui col percorso formativo della laurea magistrale.

Indipendentemente dai requisiti curriculari, per tutti gli studenti è prevista una verifica della preparazione personale e della conoscenza di almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche a lessici disciplinari.

Il Corso di Laurea organizza le proprie attività formative attraverso: 1) insegnamenti indirizzati all'acquisizione di competenze avanzate nelle teorie e nei metodi del servizio sociale, nella sociologia, nelle politiche socio-assistenziali e dell'organizzazione e gestione dei servizi sociali alla persona; 2)insegnamenti indirizzati alla conoscenza dei diversi sistemi di welfare, anche comparativamente a livello europeo, nonché conoscenze approfondite sul terzo e quarto settore e alle relazioni tra organizzazione non-profit e servizi socio-sanitari; 3) attività esterne come tirocini formativi presso ammiistrazioni e strutture di servizio, anche estere (nel quadro degli accordi internazionali). Dall'a.a. 2006-2007, le attività formative possono essere seguite anche online. Per dettagli si veda il sito del Corso di Laurea GEPSS.

Il conferimento della laurea magistrale in Organizzazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali è subordinato al superamento di una prova finale che consiste nella tesi di laurea (20 cfu), discussa in un esame sostenuto dinanzi ad apposita commissione nominata dalla Facoltà di Sociologia. La tesi consiste in un elaborato di analisi e approfondimento di una tematica concordata con uno dei docenti del corso di laurea magistrale. L’elaborato, di natura teorica, metodologica o applicativa, deve essere pertinente con il percorso di studi magistrale e prevedere una rassegna della letteratura, un inquadramento del problema e una trattazione esauriente che introduca elementi di originalità nel campo specifico di studi, una bibliografia essenziale ragionata con riferimenti alla letteratura innovativa e di respiro non solo nazionale. 

 

Organizzazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali (LM-87)

Dal mese di giugno è attivo un servizio di consulenza per la valutazione preventiva dei titoli di ingresso e per la definizione del piano di studi. Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Dott.ssa Angela Genova: gepss@uniurb.it

La laurea magistrale LM 87 è condizione per l’accesso alla sezione A dell’Albo professionale degli Assistenti sociali.


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top