Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2019/2020 Urbino

Obiettivi formativi

Il Master ha lo scopo di fornire un'approfondita conoscenza delle competenze comunicative necessarie nell'ambito della gestione delle risorse umane, della risoluzione dei conflitti e della conduzione di gruppi di lavoro in ambito formativo e professionale. Gli obiettivi formativi del corso mirano a:

  • Conoscenza dei presupposti teorici e delle tecniche della mediazione
  • Superare una concezione negativa del conflitto, cioè passare da una visione che ne considera soltanto il potenziale distruttivo ad una prospettiva che invece ne evidenzia anche le valenze positive e le occasioni di trasformazione
  • Sperimentare e potenziare le capacità nell'intento di affrontare rabbie e rancori, paure e pregiudizi, e, in generale, tutti i sentimenti e le emozioni tipiche del conflitto
  • Acquisire consapevolezza su proprie modalità di gestione del conflitto per valutarne l'efficacia
  • Comprendere le modalità di comunicazione che permettano lo scambio produttivo fra le persone
  • Riflettere sull'auto-efficacia nel far emergere soluzioni nuove e durevoli per la soluzione dei conflitti e sulle possibili aree di miglioramento
  • Sviluppare capacità di ascolto nelle situazioni di conflittualità
  • Riconoscere e gestire il proprio coinvolgimento emotivo nel contesto conflittuale
  • Facilitare la comunicazione attraverso la mediazione di conflitti sia interni (operatore-operatore) che esterni (operatore-utente)
  • Diffondere la cultura della mediazione

Il Master si pone l'intento di formare una figura professionale capace di facilitare processi di autoconsapevolezza e comunicazione interpersonale ed è pertanto rivolto a:

  • psicologi, educatori, esperti nella relazione di aiuto e nella consulenza aziendale
  • dirigenti, manager, formatori, esperti in pubbliche relazioni, selezionatori e responsabili del personale
  • titolari e direttori d'azienda, dirigenti scolastici e del settore sociosanitario, coordinatori e responsabili di comunità.
  • professionisti che a diverso titolo utilizzano la comunicazione come strumento di lavoro e che vogliono ampliare le proprie competenze relazionali
  • tutti coloro che sono interessati, anche a carattere personale, a migliorare le proprie capacità comunicative
  • dirigenti, professionisti che operano nell'ambito della Gestione delle Risorse Umane e delle Relazioni Industriali, Responsabili di customer care e Responsabili di processi negoziali complessi ed esperti di procedure giudiziarie

Le lezioni si terranno un pomeriggio a settimana a partire da gennaio 2019. Sono previste due prove intermedie e una prova finale.

Contenuti specifici per area:

Area  psicopedagogica

  • Gestione emotiva e pedagogica del conflitto
  • La gestione dei conflitti tra genitori, studenti, docenti, dirigente scolastico e personale ATA
  • Implementazione delle competenze rispetto al riconoscimento e la gestione dei conflitti in ambito educativo
  • Far fare esperienza di gestione dei conflitti nei processi educativi (negoziazione, mediazione, consulenza maieutica)

Area aziendale

  • Il significato di conflitto: da limite a risorsa
  • La filosofia della mediazione dei conflitti
  • Le tecniche e gli stili di mediazione
  • Criteri di analisi del conflitto e linee operative
  • Vantaggi personali e professionali del "fare mediativo"
  • Evidenziare le peculiarità del conflitto nelle organizzazioni
  • Conoscere principi e tecniche della mediazione dei conflitti attraverso la discussione e il confronto in azienda
  • Intraprendere un percorso di sensibilizzazione e familiarizzazione alla mediazione e alla gestione costruttiva dei conflitti per migliorare la propria efficacia manageriale.

Area familiare

  • Psicologia della crisi in famiglia e del divorzio emotivo
  • Emozioni e strategie conflittuali
  • Il counseling di coppia e della famiglia
  • Teoria e tecniche delle negoziazioni
  • Tecniche di comunicazione efficace
  • Pedagogia della separazione/divorzio e delle famiglie ricomposte
  • Principi di mediazione familiare su questioni economiche e patrimoniali
  • Psicologia dell'adolescenza e psicologia della senilità
  • Principi di mediazione familiare e la mediazione dei conflitti nella scuola
  • Principi di mediazione familiare e counseling: conoscenze e capacità specifiche avanzate
  • Pedagogia della separazione/divorzio e delle famiglie ricomposte

Area comunitaria e socio-sanitaria

  • Gestire il conflitto sia a livello individuale che di piccolo gruppo
  • La mediazione trasformativa dei conflitti in sanità
  • La mediazione in ambito sanitario come funzione preventiva
  • Capacità di gestione dei sentimenti in situazioni di conflitto

La prova finale consisterà nella discussione di una relazione relativa ai temi trattati durante il corso.

È previsto un incontro di presentazione del corso che si terrà nel periodo novembre/dicembre 2019. Data e sede verranno indicati sul sito www.mastermediazioneconflitti.it

Il calendario delle lezioni e altre informazioni possono essere richieste all'indirizzo segreteria@mastermediazioneconflitti.it o telefonando al n. 0722 303743.
Le informazioni sul corso sono anche disponibili sul sito www.mastermediazioneconflitti.it

I corsisti potranno accedere ad un'area riservata nella quale verrà pubblicato il materiale delle lezioni messo a disposizione dai docenti del master.

Gli iscritti al Corso potranno usufruire dei servizi previsti per gli studenti iscritti all’Ateneo (es. accesso alle biblioteche, ai servizi di alloggio e di ristorazione erogati dall’ERDIS).

Iscriversi a Mediazione dei conflitti in ambito psico-pedagogico, familiare, comunitario, aziendale, socio-sanitario e delle attività formative

Accesso
Corso ad accesso libero
Posti
60 posti disponibili
Indicazioni

Possono iscriversi al Master coloro che sono in possesso del titolo di laurea specialistica, magistrale o di vecchio ordinamento (o di titolo equipollente).

Gli studenti in possesso dei requisiti previsti saranno ammessi al corso in ordine cronologico di registrazione della procedura di iscrizione, completa del versamento della quota dovuta, fino al raggiungimento del numero massimo dei posti disponibili (60).

Uditori: è previsto un numero massimo pari a 10. Requisiti di accesso: laurea di I livello (triennale). Agli uditori sarà rilasciato un attestato di partecipazione. (scarica modulo)

Il numero massimo di partecipanti al Master è pari a 60 mentre il numero minimo, necessario per l’attivazione del corso, è di 8. 

La domanda di iscrizione non deve essere inviata, l’Ufficio provvederà ad acquisirla direttamente dal sistema.

I candidati che non perfezioneranno  l’iscrizione entro la scadenza  indicata decadranno dal diritto.

La frequenza al corso è obbligatoria per almeno i 2/3 delle ore previste per ciascuna delle  singole  attività formative.

A norma del DM 270/04 ad 1 credito formativo corrispondono 25 ore di impegno per studente, compreso lo studio individuale.

Ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 445/2000, qualora l’Amministrazione riscontri, sulla base di idonei controlli, la non veridicità del contenuto di dichiarazioni rese dal candidato, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguiti dal provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

Alla fine del corso  viene rilasciato il Diploma di Master.

Non sono ammessi ai corsi di Master coloro che sono contemporaneamente iscritti, all’avvio delle attività del Master stesso, ad un corso di laurea o di laurea magistrale o a un dottorato di ricerca.

I candidati stranieri e italiani con titolo di studio conseguito all’estero sono tenuti a presentare la seguente documentazione: titolo di studio in originale oppure certificato sostitutivo a tutti gli effetti di legge; traduzione ufficiale in lingua italiana e legalizzazione del titolo di studio; “dichiarazione di valore in loco” a cura della Rappresentanza diplomatico-consolare italiana competente per territorio nello Stato al cui ordinamento si riferisce il titolo di studio stesso; qualora nel diploma non sia indicata la votazione finale di conseguimento titolo è necessario allegare anche documentazione ufficiale con l’elenco degli esami sostenuti, relativa votazione e indicazione della scala di valori; copia del documento di identità e del permesso di soggiorno (quest’ultimo con riferimento ai candidati stranieri).

Iscrizione
Puoi iscriverti dal 22/07/2019 al 16/01/2020 . Tramite la procedura online puoi iscriverti al corso e scaricare il modulo elettronico (MAV) per il pagamento della contribuzione.
Iscrizione online
Iscriviti online Guida all'Iscrizione online
Contribuzione

Contributo di iscrizione: € 1.240 da pagarsi come segue:

1^ rata: € 700,00 (atto di iscrizione)

2^ rata: € 540,00 entro il 16/04/2020

Uditori: € 700 da pagarsi con versamento unico entro il 16 gennaio 2020

Le quote devono considerarsi al netto delle spese bancarie. Il contributo di iscrizione è comprensivo delle spese per imposta di bollo e copertura assicurativa. I contributi saranno restituiti solo in caso di non attivazione del Corso, esclusa l'imposta di bollo.

i pagamenti possono essere effettuati utilizzando il bollettino MAV o con il sistema PagoPA, entrambi disponibili nell'Area Riservata dello studente, nel menù a sinistra alla voce "pagamenti".

Il bollettino MAV può essere pagato presso qualsiasi istituto di credito.

Il sistema PagoPA, prevede due modalità:

"pagamento mediante avviso": è necessario stampare l'avviso di pagamento da presentare presso uno degli esercenti autorizzati (sono comprese anche le tabaccherie in cui è attivo il servizio Sisal Pay o Lottomatica) o uno degli istituti di credito che aderiscono al sistema PagoPA (www.agid.gov.it/it/piattaforme/pagopa/dove-pagare);

"paga con PagoPA": è possibile scegliere fra varie modalità di pagamento on-line.

Solamente per i pagamenti dall’estero utilizzare le seguenti coordinate bancarie: IBAN IT 87N 03111 68701 000000013607 BIC BLOPIT22

Nel caso in cui il contributo di iscrizione sia pagato da persona diversa dall'interessato o da una istituzione, ente o azienda, questi ultimi dovranno provvedere a versare l'importo secondo le medesime modalità e tempistiche sopraindicate, pena la mancata iscrizione al corso.

Rientrando il corso per master nell'attività istituzionale dell'Ateneo il contributo di iscrizione resta al di fuori del campo di applicazione dell'IVA, pertanto non sarà rilasciata fattura.

Richiesta informazioni sulla didattica del corso

Organizzazione

Direttore del Master: Prof. Franco Nanetti, Dipartimento di Studi Umanistici  (DISTUM)

 

A chi rivolgersi

Le informazioni di carattere Scientifico e Didattico possono essere richieste via mail a segreteria@mastermediazioneconflitti.it oppure telefonando allo 0722 303743.

Contatti
Franco Nanetti
 0722 303743   franco.nanetti@uniurb.it
Paola Cangini
 339.8912938

Supporto per immatricolazioni e iscrizioni

Segreteria
Ufficio Dottorati - Post laurea - Esami di Stato
Via Veterani, 36 - Urbino
Orari di apertura
Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13
Contatti
 Tel. +39 0722 304631 / +39 0722 304634 / +39 0722 304635 / +39 0722 304636 / +39 0722 304632   corsi.postlaurea@uniurb.it

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top