Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo



Perché essere Rappresentante degli Studenti?
Gli studenti hanno un ruolo attivo molto importante nelle decisioni degli organi di Ateneo. La loro esperienza aiuta a migliorare l'organizzazione della didattica e della ricerca e la qualità dei servizi da loro fruiti.
Partecipando alla gestione dell’Università, lo studente entra nei processi decisionali, propone cambiamenti costruttivi e stimola l’innovazione. Il ruolo di Rappresentante permette, infatti, allo studente di essere un “cittadino attivo” dell’Ateneo; favorisce la crescita personale e l’acquisizione autonoma di competenze che saranno utili nel mondo del lavoro (capacità di lavorare in gruppo, problem solving...); consente di conoscere meglio i meccanismi del mondo universitario, aiutando se stessi e gli altri studenti a laurearsi nel minor tempo possibile ed in un contesto formativo ottimale.

Organi, strutture e commissioni per i quali sono previste le Rappresentanze degli studenti
Senato Accademico: è l’organo di indirizzo, di programmazione, di coordinamento delle attività didattiche e di ricerca dell'Università. Prevede la presenza di tre studenti/studentesse rappresentanti.
Consiglio di Amministrazione: ha funzioni di indirizzo strategico, di programmazione finanziaria e del personale, nonché di vigilanza sulla sostenibilità finanziaria delle attività. Esercita ogni altra funzione che gli sia devoluta dallo Statuto, dai Regolamenti e dalla normativa vigente. Prevede la presenza di un rappresentante degli studenti/studentesse.
Nucleo di Valutazione: ha il compito primario di verificare ed indirizzare l'intero sistema di assicurazione interna della qualità della didattica e della ricerca predisposto dall'Ateneo, secondo le indicazioni dell'Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario (ANVUR). Prevede la presenza di un rappresentante degli studenti/studentesse. 
Consiglio degli Studenti: è un organo che coordina l’attività studentesca ed è composto dai rappresentati degli studenti eletti nel Senato Accademico, nel Consiglio di Amministrazione, nei Dipartimenti, nell’ente  di gestione del Diritto allo Studio. E’ presieduto da un Presidente eletto al proprio interno, che rappresenta il Collegio a tutti gli effetti. È un organo consultivo e propositivo per quanto attiene: (i) allo Statuto, al Codice Etico, alla Carta dei diritti e dei doveri degli studenti e studentesse e alle loro modificazioni e integrazioni; (ii) al Regolamento Generale di Ateneo; (iii) agli ordinamenti didattici; (iv) all’attuazione del diritto allo studio; (v) all’efficienza dei servizi; (vi) alle attività di tutorato e di orientamento; (vii) alle tasse e ai contributi di studenti e studentesse; (viii) alle attività sportive studentesche. È un organo deliberativo in merito alle attività culturali e del tempo libero autogestite dagli studenti e dalle studentesse e provvede alla ripartizione dei fondi destinati a tali scopi.
Dipartimento: prevede due rappresentanti degli studenti/studentesse
Scuola: è la struttura mediante la quale ogni Dipartimento promuove ed espleta l’attività didattica dei corsi di studio ad esso afferenti e le attività di formazione, nonché quelle rivolte all’esterno correlate ed accessorie. Il Collegio della Scuola prevede la partecipazione di una rappresentanza di studenti iscritti ai relativi corsi di studio nella misura di almeno un rappresentante per ogni Corso di Studio eletto dagli studenti e dalle studentesse iscritti per la prima volta e non oltre il primo anno fuori corso al relativo corso. In caso di impossibilità di eleggere un rappresentante per ogni corso di studio, il numero dei rappresentanti non può essere comunque inferiore a due.
Commissione Paritetica docenti-Studenti: organo di controllo autonomo e indipendente, composta da almeno due docenti per ogni struttura didattica istituita all’interno del Dipartimento e da due studenti/studentesse nel caso in cui alla struttura didattica afferisca un solo Corso di Studio, oppure da un solo studente/studentessa nel caso in cui alla struttura didattica afferisca più di un Corso di Studio.

Come Candidarsi
Per la candidatura è sufficiente essere in regola con il pagamento delle tasse e dei contributi universitari.
Tutte le informazioni sulle modalità e tempistiche sono disponibili alla seguente pagina di Ateneo: https://www.uniurb.it/elezioni-studenti

Riconoscimento dell’attività di rappresentanza:
Il Senato Accademico con delibera n. 78 del 25/5/2021 ha stabilito che agli studenti che fanno parte delle rappresentanze studentesche in: Senato Accademico, Consiglio di Amministrazione, Nucleo di Valutazione, Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti, Consiglio di Dipartimento, Consiglio della Scuola, Consiglio di Amministrazione dell’Erdis, venga riconosciuto “1” punto in più al voto di laurea/laurea magistrale.  Il punto aggiuntivo verrà attribuito dalla Commissione di laurea/laurea magistrale su istanza dell’interessato. 
Per saperne di più sul ruolo degli studenti nei processi di assicurazione della qualità in Ateneo, si invita a consultare il booklet Qualità. L’intelligenza è collettiva, curato dal Presidio della Qualità di Ateneo: https://issuu.com/uniurb/docs/qualita


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2023 © Tutti i diritti sono riservati

Top