Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2007/2008 16, classe delle lauree in scienze della terra

Obiettivi formativi

Il corso di laurea triennale in Scienze Geologiche si rivolge a chi è interessato a comprendere i processi che regolano il sistema Terra. Si propone di formare una figura professionale che risponda alle direttive della Comunità Europea per la professione di geologo, che possa svolgere la sua attività in tutti i campi della gestione e conservazione dell’ambiente e del territorio, della ricerca e utilizzo sostenibile delle risorse naturali. Il corso degli studi permetterà l’acquisizione delle conoscenze di base, degli strumenti analitici fondamentali e dei metodi di indagine utilizzati nel campo delle Scienze della Terra, sia sul terreno che in laboratorio. Verranno altresì acquisite le competenze e gli strumenti per la comunicazione e la gestione delle informazioni nel campo delle scienze geologico-ambientali, insieme a conoscenze linguistiche tali da permettere l’accesso alle banche dati più aggiornate nel campo specifico delle Scienze della Terra. I laureati saranno pertanto in grado di operare nella ricerca, valorizzazione e protezione delle risorse naturali, nel monitoraggio dei rischi geologici e ambientali e nella realizzazione di cartografie geologiche e tematiche.

I laureati potranno trovare occupazione presso enti pubblici e privati (Province, Regioni, etc.), società e strutture di ricerca che si occupano di risorse e territorio (Compagnie petrolifere, Imprese che operano nella ricerca di fonti di energia rinnovabili, Società di Costruzioni, Laboratori geotecnici e di geognostica, etc.); esercitare la libera professione, previa iscrizione all’Albo Professionale dei Geologi, con competenze specifiche nella gestione e difesa del territorio e dell’ambiente, nella difesa dai rischi naturali, nell’ingegneria applicata alle costruzioni, etc.; svolgere attività didattica e di ricerca di base e applicata nelle Università, enti pubblici e società private.

Il primo anno di Corso prevede insegnamenti atti a fornire allo studente competenze di base nell’ambito scientifico e una conoscenza ad ampio spettro dei processi che controllano l’evoluzione del Pianeta Terra. Il secondo e il terzo anno prevedono insegnamenti caratterizzanti dell’ambito geologico con particolare riferimento alla conoscenza del territorio per la mitigazione dei rischi naturali (frane, alluvioni, terremoti, eruzioni vulcaniche). Oltre alle lezioni frontali, il corso prevede numerose esercitazioni sul terreno, attività di laboratorio, escursioni, viaggi studio e tirocini presso imprese private ed enti pubblici di ricerca di base ed applicata per favorire l’acquizione di un’esperienza diretta nell’analisi e nel monitoraggio dei rischi geologici e nelle tecniche che ne permettano la mitigazione e il controllo anche attraverso l’elaborazione di carte tematiche del rischio. Nei tre anni di corso lo studente acquisirà la capacità di eseguire rilevamenti geologici in aree rappresentate da differenti litologie (rocce sedimentarie, magmatiche e metamorfiche), di raccogliere dati relativi alle acque circolanti nel terreno e di caratterizzare le terre attraverso analisi e prove di laboratorio e indagini in sito. Moduli didattici prevedono il trasferimento, in ambiente informatico, dei dati geologici acquisiti sul terreno.

La prova finale consiste in un esame sostenuto dinanzi ad apposita commissione, composta da almeno sette professori e ricercatori di ruolo della Facoltà, nominata dal Preside di Facoltà, e presiedute dallo stesso Preside o da un professore di ruolo da lui delegato. L'esame verte su un elaborato scritto (tesi) svolto dallo studente sotto la guida di un docente. La valutazione conclusiva del profitto deve tenere conto, oltre che della prova finale, anche della precedente carriera universitaria dello studente. Tale valutazione è espressa in centodecimi, con eventuale lode. Il punteggio minimo è pari a 66/110. Lo svolgimento della prova finale è pubblico alla stregua della proclamazione del risultato finale.

Scienze geologiche (16)

Scienze Geologiche Applicate alle Opere ed al Territorio (classe 86/S)

Durante il corso di studi sono previste escursioni guidate sul terreno in aree con differenti strutture e caratteri geologici, seminari tenuti da esperti italiani e stranieri sui diversi settori delle scienze della terra, giornate di studio, etc. Tutte le attività didattiche si svolgeranno nel campus scientifico, dove è attivo un servizio di tutorato che fornirà tutte le informazioni necessarie e aiuterà a trovare le soluzioni più idonee per i problemi relativi ai corsi, a borse di studio, alla scelta dei percorsi formativi e della tesi di laurea, all’orientamento al mondo del lavoro, etc.


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top