Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Scienze dell'Uomo / Scuola di Scienze della Formazione

A.A. Classe Sede
2013/2014 LM-51 classe delle lauree magistrali in psicologia

Obiettivi formativi

• Avanzata preparazione in più ambiti teorici, progettuali e operativi della psicologia con particolare riferimento alla psicologia clinica, dinamica e sociale, sia in un’ottica di intervento individuale che di contesti istituzionali. Oltre ad una solida preparazione sulla finalità e metodologia di intervento in contesti tradizionali di applicazione (dipendenze, comunità e servizi psichiatrici, contesto giudiziario), verrà rivolta particolare attenzione ad ambiti emergenti, connessi al mutamento sociale e demografico (marginalità, immigrazione, anziani).
• Capacità di stabilire le caratteristiche rilevanti, in particolar modo in un’ottica clinica, di persone, gruppi e istituzioni, tenendo presente anche i diversi approcci teorici esistenti in letteratura e di valutarle con una metodologia appropriata.
• Capacità di progettare e gestire interazioni individuali e di gruppo, congruenti con l’analisi della domanda e dei bisogni di individui, di gruppi, di organizzazioni, di comunità.
• Capacità di valutare la qualità e l’efficacia degli interventi propri e altrui, grazie alla conoscenza di diversi modelli di approccio teorico e metodologico ed alla promozione nello studente di capacità critiche.
• Capacità di assumere la responsabilità degli interventi centrati sull’individuo per la prevenzione, la diagnosi, l’intervento psicologico, la riabilitazione, l’analisi dei contesti sociali ed istituzionali.
• Capacità di condurre interventi sul campo in piena autonomia professionale, ma, anche in relazione alla complessità e tipologia dell’intervento, capacità di interagire in modo collaborativo ed efficace con figure professionali diverse in un’ottica interdisciplinare, nonché di lavoro di gruppo o di supervisione.
• Acquisizione di una avanzata conoscenza della lingua inglese in ambito scientifico, soprattutto del lessico specialistico in ambito psicologico e clinico.
• Acquisizione di conoscenze sulla deontologia e responsabilità professionale dell’attività in ambito psicologico.

Psicologia Clinica (LM-51)

Il profilo accademico e professionale del laureato in Psicologia Clinica, coerentemente agli obiettivi formativi e ai risultati attesi, e tenendo presente i Descrittori di Dublino, può essere così delineato: • in relazione alle attività ed alle funzioni: può svolgere attività di ricerca scientifica teorica e applicativa; condurre attività di diagnosi e di intervento psicologico e psicosociale; utilizzare gli strumenti appresi  per attività di intervento individuale, educativo e sociale, in diversi contesti di intervento pubblico, privato o del terzo settore, sull’individuo, nei gruppi, in comunità e nelle istituzioni; • svolge la sua attività in strutture pubbliche, private e del terzo settore, interventi soprattutto nelle condizioni di psicopatologia, di dipendenza, di disagio sociale; collabora con istituzioni (sanità, magistratura, ecc.) per la prevenzione, la promozione del benessere e della salute, la diagnosi e l’intervento di situazioni di disagio individuale e sociale, nonché di psicopatologia; può anche operare come libero professionista in studio privato o associazione professionale; • il ruolo professionale chiaramente identificabile e ben consolidato nel mondo del lavoro, è quello di laureato magistrale in discipline psicologiche con la possibilità di iscrizione alla sezione A dell’Ordine degli Psicologi. Le attività previste di laboratori specialistici, tirocini orientativi e lavoro in piccoli gruppi sono volte a permettere agli studenti un confronto non solo teorico ma concreto e interattivo con professionisti esterni e con le attività di intervento che vengono messe in atto nei diversi contesti. Il Corso di laurea è stato progettato seguendo i criteri stabiliti dal Progetto Europeo Europsy per garantire un titolo che possa essere riconosciuto nei Paesi dell’Unione, nonché per permettere ai laureati sbocchi professionali all’estero.

Il Corso di laurea è stato progettato seguendo i criteri stabiliti dal Progetto Europeo “Europsy” e dalla Conferenza dei Presidi della Facoltà di Psicologia, per quanto riguarda: la quantificazione dei crediti degli insegnamenti e la loro distribuzione nei settori scientifico-disciplinari, la presenza di seminari e laboratori e la quantificazione dell’elaborato finale.

 Piano dell'offerta formativa

All’inizio dell’anno accademico è prevista una giornata dedicata alla presentazione del corso di laurea; sono previsti corsi estivi nel mese di agosto per le attività di laboratorio; la verifica della personale preparazione, come richiesto dalla normativa (D.M. 270/04), verrà accertata attraverso una prova semistrutturata che si svolgerà nella stessa data dell’esame di ammissione; la frequenza è obbligatoria esclusivamente per le attività di laboratorio/tirocinio.

Scheda Unica Annuale Corso di Studio (SUA-CdS)

Con la Scheda Unica Annuale dei Corsi di Studio (SUA-CdS) vengono comunicati gli obiettivi del corso e le informazioni utili a studenti, famiglie e stakeholder nell'ambito delle politiche della qualità.

Scheda completa Scheda sintetica

Link utili


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top