Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Programma d'interventi per il potenziamento delle infrastrutture tecnologiche per la digitalizzazione della didattica e dei servizi agli studenti.

La capacità di crescita e sviluppo delle moderne società globali si fonda sempre più sulla centralità della conoscenza. Sapere, ricerca e innovazione guidano i processi produttivi, culturali, economici e politici che generano competitività e progresso.

In questo scenario di riferimento l’Università deve rispondere alla necessità di garantire modelli innovativi di spazi, infrastrutture e tecnologie funzionali ad attività didattiche e divulgative che coinvolgano l’intera comunità universitaria e il territorio circostante.

Ambienti di apprendimento “inclusivi” in grado di connettere generazioni e culture diverse e creare occasioni di dialogo e condivisione tra studenti, docenti, cittadini, imprese e i molti altri stakeholder con l’obiettivo di valorizzare e trasferire la conoscenza e l’innovazione prodotta nelle aule e nei laboratori dell’Ateneo a tutto il territorio regionale e nazionale.


Illustrazione dell’intervento e descrizione delle modalità di realizzazione

Il programma prevede l’installazione di una serie di apparati: videoproiettori, monitor, hub e connettori (hdmi, vga, ecc.), microfoni, amplificatori, diffusori e processori audio, collegati tra loro tramite sistemi che attuano il signal management dei vari flussi audio/video. La trasmissione dei segnali video digital all’interno della sala avviene con tecnologia di conversione HD_Base_T su CAT6, uno standard di riferimento che consentirà al sistema realizzato di essere adattabile in futuro a qualsiasi device HD_Base_T compatibile.

Oltre al management dei segnali, un supervisore gestirà l’automazione dei vari apparati per semplificare e agevolare l’utilizzo di tutte le apparecchiature e avviare in modo semplice e immediato i dispositivi in funzione del tipo di conferenza che si vuole realizzare. Ad es.: lezione, video lezione, conferenza, duplicazione della conferenza/lezione in altra sala, docente che da remoto interagisce con il pubblico della sala e/o con il pubblico collegato tramite Zoom.

Le fasi del programma:

  • Fase 1 - Installazione di computer multimediali all-in-one e potenziamento della rete cablata al gigabit.
  • Fase 2 - Il programma prevede l’installazione di lavagne digitali multimediali all-in-one (collaborative touchboard).
  • Fase 3 - Installazione degli apparati: video proiettore, switcher scaler, impianto audio; standardizzazione delle connessioni e management dei segnali.

Risultati attesi e impatto sul territorio

  • supportare azioni formative e divulgative in sintonia con le modalità di apprendimento delle giovani generazioni, e più in generale della società contemporanea, fortemente influenzate dalle tecnologie digitali; 
  • stabilire connessioni forti tra Università e territorio attraverso un’infrastruttura di audio-video management funzionale alla condivisione, diffusione e divulgazione, in presenza e a distanza, del patrimonio di conoscenze e di innovazione prodotto dall’Ateneo con valore educativo, culturale e di sviluppo sociale. 

Le dotazioni


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top