Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Il blended learning è una modalità di erogazione della didattica che prevede l'affiancamento di una piattaforma tecnologica alla didattica tradizionale in presenza. L'obiettivo è di favorire il passaggio di materiale didattico in formato digitale aperto dai docenti agli studenti e di instaurare tra gli stessi delle forme telematiche di comunicazione e ricevimento.

Dall'a.a. 2015/2016 il CISDEL mette a disposizione di tutti gli insegnamenti di tutti i corsi di laurea dell'Università di Urbino una versione opportunamente configurata del learning management system open-source denominato Moodle.

PIATTAFORMA BLENDED.UNIURB.IT


Predisposizione della piattaforma Moodle

La piattaforma Moodle per il blended learning è stata strutturata attraverso l'uso di un apposito plug-in di Moodle, chiamato Course Fisher e sviluppato dal CMELA dell'Università di Padova, il quale trasferisce automaticamente dentro Moodle l'offerta formativa di un determinato anno accademico prelevandola da un data base costruito tramite estrazioni automatizzate dei dati necessari da U-Gov didattica.

Per ciascun anno accademico a partire dal 2015/2016, in Moodle si trovano le tre tipologie di corsi di laurea (triennale, magistrale, a ciclo unico). All'interno di ciascuna tipologia, si trovano tutti i corsi di laurea attivi di quella tipologia. Questa è la parte pubblica di Moodle visibile a tutti.


Accesso autenticato a Moodle per docenti e studenti

L'accesso alla parte riservata di Moodle è invece ristretto a docenti e studenti dell'Università di Urbino, i quali possono entrare autenticandosi in single sign-on, cioè con le proprie credenziali rilasciate dall'Ateneo per la fruizione di tutti i servizi telematici. Tali credenziali vengono attribuite ai docenti all'atto della loro presa di servizio, agli studenti dopo che si sono registrati in Esse3 e agli studenti Erasmus dall'Ufficio Relazioni Internazionali dopo il loro arrivo. L'accesso è controllato per entrambe la categorie di utenti, nel senso seguente.

L'associazione tra docenti e insegnamenti viene automaticamente stabilita dal Course Fisher sulla base delle informazioni che trova nel data base costruito a partire da U-Gov didattica. Ciò garantisce che ogni docente, sia di ruolo che a contratto, possa accedere in Moodle a tutti e soli gli insegnamenti di cui è titolare.

L'associazione tra studenti e insegnamenti viene invece automaticamente estratta da Esse3. Ciò garantisce che ogni studente possa accedere in Moodle a tutti e soli gli insegnamenti che fanno parte del proprio piano degli studi.

Per quanto riguarda gli studenti, si precisa che ci sono dei tempi tecnici dal momento in cui effettuano l'iscrizione in Esse3 al momento in cui i dati vengono resi disponibili alla piattaforma Moodle, quindi può accadere che non si riesca ad accedere alla piattaforma se si compie tale operazione poco dopo aver presentato la domanda di iscrizione presso la Segreteria Studenti competente. Questi tempi tecnici possono essere più lunghi sia per gli studenti che si immatricolano e/o richiedono il riconoscimento crediti a seguito di una precedente carriera universitaria, sia per gli studenti Erasmus. Sono invece esclusi dall'accesso ai contenuti della piattaforma Moodle gli studenti iscritti a corsi di laurea che non fanno più parte dell'offerta formativa, i cui anni di corso si sono tutti esauriti entro l'a.a. 2014/2015.


Materiale didattico su Moodle

I docenti sono invitati a caricare su Moodle materiale didattico digitale (come ad esempio dispense, diapositive, esercitazioni, bibliografia) che sia in formato aperto (come PDF) evitando il più possibile documenti in formati proprietari (come doc, xls, ppt). Nel caso di materiale audiovisivo, che quindi occupa più spazio di memoria, si consiglia di caricarlo su piattaforme dedicate (ad esempio YouTube) e poi di creare appositi collegamenti da Moodle. Tale materiale digitale deve rispettare le stesse norme sul diritto d'autore vigenti per il materiale didattico cartaceo.

Essendo l'accesso a Moodle protetto da password e riservato a docenti e studenti, il materiale caricato su Moodle non è di pubblico dominio, ma fruibile solo dagli utenti autorizzati, quindi non sarà rintracciabile attraverso i motori di ricerca del web. Il materiale caricato ha finalità meramente didattiche ed illustrative e non è modificabile dagli studenti, che potranno soltanto visualizzarlo e/o scaricarlo, escludendo ogni possibilità di ridistribuirlo senza il permesso esplicito dei docenti, così come ogni possibilità di commercializzarlo.


Comunicazioni tra docenti e studenti via Moodle

All'interno di ogni insegnamento in Moodle è presente un forum per avvisi docente e domande studenti. Tale forum può essere usato dal docente per comunicazioni specifiche relative all'insegnamento e dagli studenti per porre domande sugli argomenti trattati a lezione o sull'organizzazione dell'insegnamento stesso.

Quando una comunicazione viene inviata tramite il forum, questa viene recapitata anche agli indirizzi e-mail istituzionali del docente (nome.cognome@uniurb.it) e degli studenti (n.cognome@campus.uniurb.it). Gli studenti sono perciò invitati a controllare periodicamente il proprio indirizzo e-mail istituzionale, tenendo presente che è possibile inoltrare automaticamente la posta in ingresso al proprio indirizzo istituzionale su GMail verso un altro indirizzo e-mail che si possiede, tramite le seguenti impostazioni di GMail:

  • cliccare in alto a destra sulla ruota dentata
  • selezionare "Impostazioni"
  • cliccare su "Inoltro e POP/IMAP"
  • cliccare sul bottoncino "Inoltra una copia della posta in arrivo a", specificare l'indirizzo e-mail verso cui inoltrare la posta in ingresso e selezionare "conserva la copia ... in Posta in arrivo"

Gestione insegnamenti mutuati in Moodle

Nel caso che un insegnamento (padre) venga mutuato da altri insegnamenti (figli) di curricula diversi dello stesso corso di laurea o di un altro corso di laurea, il docente titolare dovrà registrarsi in Moodle a tutti quegli insegnamenti. Ciascuno degli studenti interessati avrà nel proprio piano degli studi uno solo di tali insegnamenti, padre o figlio che sia, e quindi soltanto a quello dovrà registrarsi in Moodle.

Ogni accesso in Moodle ad un insegnamento figlio viene automaticamente ridiretto all'insegnamento padre, salvo che il docente titolare di quegli insegnamenti non abbia disposto diversamente presentando apposita richiesta via e-mail all'assistenza blended learning.


Collaboratori dei docenti in Moodle

Spesso i docenti si avvalgono di collaboratori, quali ad esempio i titolari di contratti di didattica integrativa e di supporto alla didattica. Qualora un docente voglia consentire a terzi di accedere in qualità di collaboratori ad uno dei propri insegnamenti in Moodle, deve presentare apposita richiesta via e-mail all'assistenza blended learning.

Ogni collaboratore autorizzato, il cui nominativo appare su Moodle vicino all'insegnamento e di seguito (non in sostituzione) a quello del docente, può caricare materiale didattico e utilizzare il forum esattamente come il relativo docente.

Nel caso dei collaboratori esperti linguistici, sono predisposte delle aree apposite in Moodle per i lettorati delle varie lingue straniere.


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top