Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Sede
2015/2016

Obiettivi formativi

Come risulta dall'Allegato A1 al citato accordo del 26 gennaio 2006, gli Obiettivi del Modulo A sono i seguenti:   1. Acquisire elementi di conoscenza relativi alla normativa generale e specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro, sui criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici.   2. Acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai loro compiti, alle loro responsabilità e alle funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori.   3. Acquisire elementi di conoscenza in particolar modo per gli aspetti normativi, relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione per eliminarli o ridurli, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del documento di valutazione dei rischi, alla gestione delle emergenze. 4. Acquisire elementi di conoscenza relativi alle modalità con cui organizzare e gestire un Sistema di Prevenzione aziendale.

Il corso è mirato alla formazione dei RSPP e ASPP nel settore privato ed in quello pubblico

Il percorso formativo si riconnette a quanto previsto nella legislazione italiana in merito alla necessità che coloro che intendono svolgere le funzioni di Responsabile e di Addetto al Servizio di prevenzione e protezione nei luoghi di lavoro acquisiscano adeguate competenze in virtù della frequenza a specifici corsi di formazione articolati in vari moduli (art. 32, comma 2, del d.lgs. n. 81/2008; art. 8-bis del d.lgs. n. 626/1994; accordo Stato-Regioni del 26 gennaio 2006).

I percorsi formativi, sono strutturati in tre moduli: A, B e C.

Il MODULO A costituisce il corso di base, per lo svolgimento della funzione di RSPP e di ASPP.

La sua durata è di 28 ore. I contenuti delle attività formative: a) sono conformi a quanto indicato nel D.M. 16 gennaio 1997 del Ministro del lavoro (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 3 febbraio 1997, n. 27), recante individuazione dei contenuti minimi della formazione dei lavoratori, dei rappresentanti per la sicurezza e dei datori di lavoro che possono svolgere direttamente i compiti propri del responsabile del servizio di prevenzione e protezione; b) integrano quelle di cui al D.M. 16 gennaio 1997, richiamato alla lettera a).

Il MODULO B di specializzazione, è il corso adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative. La sua durata varia da 12 a 68 ore, a seconda del macrosettore di riferimento. Come il modulo A, anche il modulo B è comune alle due figure professionali di RSPP e di ASPP.

Il MODULO C di specializzazione per le sole funzioni di RSPP, è il corso su prevenzione e protezione dei rischi, anche di natura ergonomica e psico-sociale, di organizzazione e gestione delle attività tecnico amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali, in attuazione dell'art. 8-bis, comma 4, del D.Lgs. n. 626/1994. La sua durata è di 24 ore ed è obbligatorio solo per RSPP.

In considerazione del carattere sperimentale dell'iniziativa formativa, per l'anno accademico 2015/2016 si attivano soltanto i Moduli A e C. Quanto al Modulo B, ci si riserva di attivarlo in futuro considerando anche il processo di revisione attualmente in corso dell'accordo del 26 gennaio 2006.

Al termine del corso è previsto un test di accertamento delle conoscenze acquisite.

Iscriversi a Corso di formazione per le figure professionali di responsabile dei servizi di prevenzione e protezione (RSPP) e di addetto dei servizi di prevenzione e protezione (ASPP) (Modulo A)

Accesso
Corso ad accesso limitato
Posti
30 posti disponibili
Ammissione
Termine utile per presentare la domanda di preiscrizione / ammissione: 29/04/2016
Indicazioni

"Considerato che ad oggi risultano  ancora posti disponibili, coloro che siano interessati ad iscriversi possono presentare richiesta in tal senso all'Ufficio Alta formazione  entro la data del 25 maggio 2016. Fermi restando i requisiti di ammissione, le richieste saranno esaudite entro i limiti di disponibilità e di numerosità massima prevista dal bando

 

 

Modalità di ammissione degli iscritti al Corso di laurea in "Scienze giuridiche per la consulenza del lavoro e la sicurezza dei lavoratori" (L-14):

Possono essere ammessi, previa istanza, gli studenti iscritti almeno al secondo anno del predetto Corso di laurea. In caso di un numero di domande superiore ai posti disponibili si procederà alla redazione di una graduatoria di merito basata sulla media ponderata dei voti degli esami di profitto sostenuti.

E' prevista una riserva di n. 5 posti per candidati esterni, mentre i restanti 25 posti sono destinati agli iscritti al Corso di laurea in "Scienze giuridiche per la consulenza del lavoro e la sicurezza dei lavoratori" (L-14). Ove i posti messi a disposizione per gli studenti iscritti al Corso di laurea citato non venissero interamente coperti, verranno messi a disposizione dei candidati esterni e viceversa.

 

Le domande di ammissione alla selezione vanno presentate dal 1 marzo al 29 aprile 2016 all'Ufficio Alta Formazione (vedi bando).

 

Entro il 9 maggio 2016 sarà pubblicato l'elenco degli ammessi al corso.

Modulistica
Modulo di ammissione
Iscrizione
Puoi iscriverti dal 10/05/2016 al 25/05/2016 . Tramite la procedura online puoi iscriverti al corso e scaricare il modulo elettronico (MAV) per il pagamento della contribuzione.
Iscrizione online
Iscriviti online Guida all'Iscrizione online
Contribuzione

Gli iscritti al Corso di laurea in "Scienze giuridiche per la consulenza del lavoro e la sicurezza dei lavoratori" (L-14) sono esonerati dal pagamento della tassa di iscrizione, fatta salva la corresponsione dell'imposta di bollo (16,00 euro).

 

Quota per gli esterni:

€ 800,00

da pagarsi come segue:

1ª rata: € 500,00 da pagarsi al momento dell’iscrizione;

2ª rata: € 300,00 da pagarsi entro 60 giorni dall’inizio del corso.

 

Le quote devono considerarsi al netto delle spese bancarie.

I contributi saranno restituiti solo in caso di non attivazione del Corso.

All'indirizzo internet http://www.uniurb.it/modulistica-af sono disponibili le Modalità iscrizione e modalità di pagamento della contribuzione.

 

 

Documentazione utile

Bando download
Elenco ammessi download

Richiesta informazioni sulla didattica del corso

Organizzazione

Prof. Paolo Pascucci, professore ordinario di Diritto del lavoro e Direttore del Corso

A chi rivolgersi

prof. Luciano Angelini, professore aggregato di Diritto della salute e della sicurezza dei lavoratori, Dipartimento di Giurisprudenza

Contatti
Paolo Pascucci
 0722/303220   0722/2955   paolo.pascucci@uniurb.it
Luciano Angelini
 0722/303220   0722/2955   luciano.angelini@uniurb.it

Supporto per immatricolazioni e iscrizioni

Segreteria
Ufficio Dottorati - Post laurea - Esami di Stato
Via Veterani, 36 - Urbino
Orari di apertura
Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13
Contatti
 Tel. +39 0722 304631 / +39 0722 304634 / +39 0722 304635 / +39 0722 304636 / +39 0722 304632   corsi.postlaurea@uniurb.it

Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top