Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


A.A. Classe Sede
2014/2015 LMG/01, classe delle lauree magistrali in giurisprudenza

Obiettivi formativi

Ai sensi di quanto disposto dall'art. 3, comma 4, del D.M. 270/04, nonché dal D.M. 25 novembre 2005, nel rispetto degli obiettivi formativi qualificanti individuati dalla classe di riferimento, LMG/01, Classe delle lauree magistrali in Giurisprudenza, obiettivi formativi del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza sono: - l'approfondimento della cultura giuridica di base nazionale ed europea, anche con tecniche e metodologie casistiche, in rapporto a tematiche utili alla comprensione e alla valutazione di principi o istituti del diritto positivo; - il conseguimento di conoscenze storiche che consentano di valutare gli istituti del diritto positivo anche nella prospettiva dell'evoluzione degli stessi; - la capacità di produrre, anche con l'uso di strumenti informatici, testi giuridici (normativi e/o negoziali e/o Processuali) chiari, pertinenti ed efficaci in rapporto ai contesti di impiego, ben argomentati;- l'acquisizione di capacità interpretative, analisi casistica, qualificazione giuridica (rapporto fatti a fattispecie), rappresentazione dei risultati interpretativi, nonché l'acquisizione degli strumenti di base per l'aggiornamento delle proprie competenze; - l'acquisizione delle metodologie e delle capacità necessarie per sviluppare analisi interdisciplinari delle questioni affrontate. Il percorso degli studi si articola su cinque anni; gli insegnamenti, prevalentemente obbligatori,comprendono una trattazione della materia a carattere istituzionale ed i necessari approfondimenti teorici ed attività didattiche integrative, quali esercitazioni, seminari o conferenze nonché laboratori di diritto che consentirà l'acquisizione di crediti formativi nonché la conoscenza di almeno una lingua straniera comprensiva del linguaggio giuridico. Al compimento degli studi, viene conseguita la laurea magistrale in Giurisprudenza, classe delle lauree magistrali in Giurisprudenza, classe LMG/01. La laurea magistrale in Giurisprudenza indirizza alle professioni legali (avvocatura, magistratura e notariato) ed allo svolgimento di funzioni caratterizzate da elevata responsabilità, in vari campi di attività sociale, socio-economica e politica ovvero nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private, nei sindacati, nelle organizzazioni europee ed internazionali. Il laureato in Giurisprudenza può altresì svolgere il tirocinio di diciotto mesi presso uno studio professionale di consulenza del lavoro necessario per potere sostenere l'esame di Stato che abilita alla professione di Consulente del lavoro (l. n. 12/79 e successive modificazioni). I primi sei mesi di tale tirocinio possono essere svolti durante l'ultimo anno del Corso di laurea nel rispetto di quanto previsto dalla apposita disciplina convenzionale consultabile sul sito del Dipartimento.  

Il Corso di laurea indirizza alle professioni legali (avvocatura, notariato, magistratura), nonché all'assunzione di ruoli, caratterizzati da funzioni di elevata responsabilità o meramente impiegatizie, in organizzazioni socio-economiche private (imprese, banche, assicurazioni, sindacati, associazioni di categorie, onlus, ecc.) e pubbliche (autorità di regolamentazione, organi costituzionali, pubbliche amministrazioni, ecc.), nazionali, comunitarie ed internazionali. Il laureato in Giurisprudenza può altresì svolgere il tirocinio di 18 mesi presso uno studio professionale di consulenza del lavoro necessario per potere sostenere l’esame di Stato che abilita alla professione di Consulente del lavoro (l. n. 12/79 e successive modificazioni). I primi 6 mesi di tale tirocinio possono essere svolti durante l’ultimo anno del Corso nel rispetto dei criteri di cui all'apposita convenzionale consultabile sul sito

 

http://digiur.uniurb.it (superamento esami e acquisizione di CFU).

Area Pubblicistica

Conoscenza e comprensione Il laureato in Giurisprudenza ha: - completa conoscenza e capacità di comprensione dei settori giuridici di base; - approfondita conoscenza delle norme e degli istituti del diritto nazionale, comunitario ed internazionale; - conoscenza delle procedure di risoluzione giudiziale e stragiudiziale delle ontroversie;- conoscenza di base delle discipline economiche, con particolare riguardo al funzionamento del mercato e del settore pubblico; - capacità di comprendere finalità, contesti e conseguenze delle politiche del diritto. Capacità di applicare conoscenza e comprensione Il laureato ha: - la capacità di interpretare ed applicare le norme dellordinamento giuridico nazionale, comunitario ed internazionale pubblico; - la capacità di reperire, anche tramite banche dati, comprendere e utilizzare le fonti del diritto, la giurisprudenza e i dati statistico/sociali rilevanti; - la capacità di elaborare testi e documenti giuridici in contesti giudiziali ed extragiudiziali; L'acquisizione dei suddetti requisiti sarà verificata tramite le seguenti modalità: - esercitazioni su casi giurisprudenziali; - prove intermedie ed esami finali dei singoli corsi; - il risultato dei tirocini e di altre esperienze formative organizzate nellambito del corso di studi.

Area Privatistica

Conoscenza e comprensione Il laureato in Giurisprudenza ha: - completa conoscenza e capacità di comprensione dei settori giuridici di base; - approfondita conoscenza delle norme e degli istituti del diritto nazionale, comunitario ed internazionale  rivato; - conoscenza delle procedure di risoluzione giudiziale e stragiudiziale delle controversie; - capacità di comprendere finalità, contesti e conseguenze delle politiche del diritto; - capacità di elaborare documenti giuridici nellambito di contesti negoziali, stragiudiziali e giudiziali. Capacità di applicare conoscenza e comprensione Il laureato ha: - la capacità di interpretare ed applicare le norme dellordinamento giuridico nazionale, comunitario ed internazionale privato; - la capacità di reperire, anche tramite banche dati, comprendere e utilizzare le fonti del diritto, la giurisprudenza e i dati statistico/sociali rilevanti. L'acquisizione dei suddetti requisiti sarà verificata tramite le seguenti modalità: - esercitazioni su casi giurisprudenziali; - prove intermedie ed esami finali dei singoli corsi; - il risultato dei tirocini e di altre esperienze formative organizzate nellambito del corso di studi.

Area Storico-Filosofica

Conoscenza e comprensione Il laureato in Giurisprudenza ha: - completa conoscenza e capacità di comprensione dei settori storico-giuridici e dei principi filosofico-giuridici di base; - approfondita conoscenza dei sistemi giuridici nella prospettiva della loro evoluzione nel corso del tempo, al variare dei contesti politici, sociali ed economici di riferimento: tanto sul piano degli istituti sostanziali, quanto su quello degli istituti processuali; - conoscenza di base dei periodi storici e dei sistemi di pensiero di riferimento;- capacità di comprendere finalità, contesti e degli effetti delle politiche del diritto. Capacità di applicare conoscenza e comprensione Il laureato ha: - la capacità di contestualizzare ed interpretare la natura e le implicazioni dei sistemi giuridici; - la capacità di reperire, anche tramite banche dati, comprendere e utilizzare le fonti del diritto, la giurisprudenza e i dati statistico/sociali rilevanti. L'acquisizione dei suddetti requisiti sarà verificata tramite le seguenti modalità: - svolgimento di esercitazioni su casi giurisprudenziali; - prove intermedie ed esami finali dei singoli corsi; - il risultato dei tirocini e di altre esperienze formative organizzate nellambito del corso di studi.

Area Giuridico-Economica

Conoscenza e comprensione  Il laureato in Giurisprudenza ha:- completa conoscenza e capacità di comprensione dei settori giuridici ed economici di base;- approfondita conoscenza delle norme e dei sistemi tributari nazionali e comunitari e del funzionamento dei mercati;- conoscenza delle procedure di risoluzione giudiziale e stragiudiziale delle controversie in materia tributaria- conoscenza di base delle discipline economiche, con particolare riguardo al funzionamento del mercato e del settore pubblico;- capacità di comprendere finalità, contesti ed effetti delle politiche del diritto e delle politiche economiche. Capacità di applicare conoscenza e comprensione Il laureato ha: - la capacità di interpretare ed applicare le norme in materia di tributi dellordinamento giuridico nazionale, comunitario ed internazionale; -la capacità di comprendere il funzionamento dei mercati ed il comportamento degli agenti che in essi operano, nonché di mettere in relazione il sistema delle norme con il funzionamento dei sistemi economici; - la capacità di reperire, anche tramite banche dati, comprendere e utilizzare le fonti del diritto, la giurisprudenza e i dati statistico/sociali rilevanti; - capacità di elaborare documenti giuridici nellambito di contesti negoziali, stragiudiziali e giudiziali.L'acquisizione dei suddetti requisiti sarà verificata tramite le seguenti modalità: - svolgimento di esercitazioni su casi giurisprudenziali; - prove intermedie ed esami finali dei singoli corsi; - il risultato dei tirocini e di altre esperienze formative organizzate nellambito del corso di studi.

Prerequisiti consigliati/obbligatori, prove di ammissione e/o di orientamento

Accesso libero

Giurisprudenza (LMG/01)

È istituito il ‘Laboratorio di diritto vivente', iniziativa didattica finalizzata ad offrire un primo contatto con le più attuali questioni giuridiche della modernità; le attività si caratterizzano per la costante attenzione riservata ai profili applicativi e alle metodologie che debbono essere acquisite per riuscire a trattare proficuamente le questioni affrontate, anche da un punto di vista professionale.
I partecipanti si esercitano nella individuazione di soluzioni ad un caso specifico, anche attraverso la predisposizione degli atti, dei pareri o degli altri documenti a ciò necessari. Inoltre, il Corso di laurea offre un servizio di tutorato a disposizione degli studenti per l'approfondimento dei temi delle lezioni e per la preparazione degli esami di profitto; frequenti appelli di esame; corsi intensivi facoltativi; appelli d'esame nel periodo estivo; numerose convenzioni per favorire lo svolgimento di esperienze di studio all'estero e di lavoro (stage) presso imprese ed enti pubblici con il riconoscimento di crediti formativi.

Scheda Unica Annuale Corso di Studio (SUA-CdS)

Con la Scheda Unica Annuale dei Corsi di Studio (SUA-CdS) vengono comunicati gli obiettivi del corso e le informazioni utili a studenti, famiglie e stakeholder nell'ambito delle politiche della qualità.

Scheda completa Scheda sintetica

Link utili


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top