Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE

A.A. CFU
2011/2012 6
Docente Email Ricevimento studenti
Tiziana Fuligna Mercoledì, ore 11 (su appuntamento cell. 328.8293734)

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso ha lo scopo di far acquisire agli studenti un'adeguata conoscenza della disciplina, partendo da un percorso storico che metta in evidenza le varie e diverse definizioni di archeologia industriale nate e sviluppatesi nel secondo Novecento. Ci si soffermerà particolarmente sul caso italiano.
Si forniranno inoltre gli strumenti per permettere agli allievi di leggere le diverse tipologie di siti industriali, individuando anche le problematiche riguardanti l'aspetto conservativo.

Programma

La Scienza e la Tecnica ci offrono ogni giorno nuovi ideogrammi, nuovi simboli, ai quali non possiamo rimanere estranei o indifferenti, senza il rischio di mummificazione o di una fossilizzazione totale della nostra coscienza e della nostra vita. L'uomo nuovo che è nato dalle equazioni di Einstein e dalle ricerche di Kandinskij è forse una specie di insetto che ha rinunciato a molti postulati: è un insetto che sembra incredibilmente sprovvisto di istinto di conservazione.
[...] L'Arte deve conservare il controllo della verità, e la verità dei nostri tempi è una verità di natura sfuggevole, probabile più che certa, una verità "al limite", che sconfina nelle ragioni ultime, dove il calcolo serve fino ad un certo punto e soccorre una illuminazione; una folgorazione improvvisa. Scienza e poesia non possono camminare su strade divergenti.
Leonardo Sinisgalli, Natura calcolo fantasia, 1951

Il programma del corso verterà prevalentemente sull'analisi delle diverse realtà di siti industriali.
La struttura del corso sarà così articolata:
• la nascita dell'Archeologia industriale. Il caso italiano: scienza e letteratura si incontrano. La figura di Leonardo Sinisgalli; il caso di Terni e la figura di Gino Papuli.
• i diversi siti di archeologia industriale: fonti e metodologie. Esempi del patrimonio industriale italiano e estero. Le diverse tipologie di manufatti. Esempi concreti di recupero. La fruizione del patrimonio industriale.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Apprendimento dei contenuti generali della disciplina e di quelli trattati durante le lezioni.

Attività di Supporto

Compatibilmente con le esigenze didattiche, si prevedono possibili visite di studio pertinenti agli argomenti trattati.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

Obblighi

Gli studenti non frequentanti dovranno contattare il docente.

Testi di studio

Parte generale:

Gino Papuli, Archeologia del patrimonio industriale. Il metodo e la disciplina, Giada (Crace), Città di Castello 2004;

Per gli studenti che hanno iterato l'esame il testo di Papuli dovrà essere sostituito con:

Ivan Tognarini, Angelo Nesti, Archeologia industriale. L'oggetto, i metodi, le figure professionali, Carocci Editore, Roma 2003.

Per la parte relativa al corso verrà richiesta la conoscenza dei seguenti testi:

G. Papuli, La Terni del '51, ICSIM 2008;
AA.VV., La pressa di Terni, ICSIM 2010;

Entrambi i volumi sono scaricabili in formato pdf dal sito dell'Istituto per la Cultura e la Storia d'Impresa Franco Momigliano (ICSIM):
http://www.icsim.it/
http://www.icsim.it/nuovo%20sito/area%20editoria/archivio_editoria20061996/archivio_editoria20081996.htm

Altra bibliografia sarà fornita durante le lezioni.

Modalità di
accertamento

Esame orale.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Lezioni frontali. Visite di studio pertinenti agli argomenti trattati. Lavori di ricerca da presentare in forma scritta o orale durante l'esame.

Obblighi

Gli studenti dovranno concordare con il docente l'argomento della loro ricerca.

Il lavoro di ricerca non sostituisce lo studio dei testi indicati in bibliografia.

Testi di studio

Gli studenti non frequentanti o che vogliano iterare l'esame potranno concordare il programma con il docente.

Modalità di
accertamento

Esame orale

Note

Presso la segreteria del Dipartimento di studi per la Storia ed il Patrimonio culturale (via Bramante) saranno messi a disposizione un CD di immagini e una raccolta di articoli che saranno parte integrante del corso.

Presso lo stesso Dipartimento gli studenti non frequentanti troveranno a loro disposizione un programma specifico.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 21/09/2011


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top