Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


CHIMICA FARMACEUTICA INDUSTRIALE

A.A. CFU
2012/2013 9
Docente Email Ricevimento studenti
Andrea Duranti

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Programma

1. Design e sviluppo di una forma di dosaggio. 
Considerazioni biofarmaceutiche e farmacocinetiche: principi che regolano l’assorbimento e la eliminazione di un farmaco; biodisponibilità e bioequivalenza; nozioni di farmacocinetica necessarie per la comprensione dei criteri atti a giustificare un regime di dosaggio; fisica farmaceutica: analisi dei fattori che influenzano i parametri farmaceutici e cinetici di un principio attivo. Studi di preformulazione. Sviluppo di una forma farmaceutica. Criteri di sviluppo di nuovi farmaci e processo di approvazione. Enti di controllo nazionali ed internazionali. Regulatory Agencies e relazioni con l’industria farmaceutica. Procedure di registrazione in Europa. EMEA e linee guida ICH. Il dossier di registrazione chimico farmaceutico. 

2. Il concetto di Qualità associato al prodotto farmaceutico. 
Applicazione delle norme GMP e GLP alla produzione farmaceutica. Organizzazione delle responsabilità nell’ambito industriale farmaceutico. Gestione aziendale della qualità. Il personale, i locali, le attrezzature, i servizi. L’autoispezione. Validazione dei processi di produzione e delle metodologie di controllo. Il controllo delle materie prime, dei semilavorati e del prodotto finito. Il laboratorio di controllo-qualità. Stabilità e trasformazione di principi attivi nel formulato. Rischi di degradazione ossidativa, radicalica e fotoindotta. La contaminazione crociata. Studi di stabilità e scadenza del prodotto farmaceutico. Evoluzione del concetto di qualità negli anni recenti. Norme ISO9001 e Vision 2000. 

3. Forme di dosaggio tendenti a condizionare il rilascio del farmaco. 
Impiego di polimeri naturali e sintetici. Interazione con i farmaci e destino nell’organismo. Carriers polimerici solubili: amidi, destrano, polimeri acrilici, etc... Ciclodestrine: produzione industriale ed impieghi. Studio dei complessi di inclusione. Ciclodestrine modificate. Microparticelle artificiali. Microcapsule: materiali polimerici impiegati. I liposomi: stuttura chimico fisica e funzionalità. Liposomi ottenuti con fosfolipidi modificati. Sistema terapeutici biodegradabili e non. Sistemi polimerici bioadesivi. Sistemi transdermici. 

4. Processi biotecnologici per la produzione dei farmaci.

Eventuali Propedeuticità

E' opportuno aver superato l' esame di Chimica Farmaceutica e tossicologica I

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Testi di studio

Notari, Biofarmaceutica e farmacocinetica, 1981 
Ansel, Allen, Pharmaceutical Dosage Forms and Drug Delivery Systems, 1999 
Chasin et al., Biodegradable Polymers Drug Delivery Systems, 1990 
Burger, Medicinal Chemistry, Vol. I

Modalità di
accertamento

Esame orale

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 04/07/12


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top