Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ORDINAMENTO GIUDIZIARIO

A.A. CFU
2012/2013 9
Docente Email Ricevimento studenti
Maria Grazia Coppetta nei giorni di lezione

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Conoscenza dei principi e delle regole che informano l’organizzazione dell’ordine giudiziario e la funzione giurisdizionale, così come delineati dalla Costituzione, dalla legge (di ordinamento giudiziario, da talune disposizione del c.p.p. e del c.p.c., dalla legge delega 150/2005, dai decreti legislativi 106/2006 e 109/2006, dalla legge 269/2006 e dalla legge 111/2007) nonché dalla giurisprudenza (soprattutto quella della Corte costituzionale).

Programma

L’autonomia della magistratura – L’indipendenza della magistratura e dei singoli magistrati – L’imparzialità del giudice – Il giudice naturale – Giudici ordinari e straordinari – Organizzazione della giustizia civile e penale – Il pubblico ministero – La responsabilità dei magistrati – La riforma in atto dell’ordinamento giudiziario.

Eventuali Propedeuticità

Al fine di sostenere l'esame finale è necessario avere superato l'esame di diritto costituzionale

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali, esercitazioni

Testi di studio

Gli studenti frequentanti potranno studiare in alternativa su uno dei seguenti testi:

1) N. Zanon – F. Biondi, Il sistema costituzionale della magistratura, Zanichelli, 2006 (con appendice di aggiornamento alla legge n. 111 del 2007).
Gli studenti dovranno integrare il testo con la seguente lettura:
a) Pubblico ministero: il restyling dell’ufficio apre le porte al principio della gerarchia, in Guida al diritto, 2006, n. 16, pp. 14-40.

2) P. Biavati- C. Guarnieri - R. Orlandi - N. Zanon, La giustizia civile e penale in Italia, il Mulino, 2008.
Gli studenti dovranno integrare il testo con la seguente lettura: La "riforma dela riforma" dell’ordinamento giudiziario, in Foro italiano, 2008, parte V, solo contributi X e XI, pp. 117-125.

Il docente comunicherà a lezione eventuali modifiche del programma e dei testi da studiare.

Modalità di
accertamento

Verifiche parziali: orali o scritte

Esame orale

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Lezioni frontali, esercitazioni

Testi di studio

Testo di studio
N. Zanon – F. Biondi, Il sistema costituzionale della magistratura, Zanichelli, 2006 (con appendice di aggiornamento alla legge n. 111 del 2007)

Letture integrative
Gli studenti dovranno integrare il testo con le seguenti letture integrative:

a) Pubblico ministero: il restyling dell’ufficio apre le porte al principio della gerarchia, in Guida al diritto, 2006, n. 16, pp. 14-40;

b) La riforma dell’ordinamento giudiziario, in Legislazione penale, 2006, pp. 674-697;

c) La "riforma dela riforma" dell’ordinamento giudiziario, in Foro italiano, 2008, parte V, pp. 87-128.

Eventuali modifiche del programma e/o l'adozione di testi di studio diversi da quelli indicati dovranno essere previamente concordate col docente.

Modalità di
accertamento

Esame orale

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 05/07/16


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top