Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


METODOLOGIA DELLA RICERCA CLINICA (A SCELTA)

A.A. CFU
2012/2013 4
Docente Email Ricevimento studenti
Stefano Blasi su appuntamento (scrivere una mail a: blasi.stefano@libero.it)

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

L'obiettivo del corso è favorire nello studente l'acquisizione di conoscenze e competenze nell'ambito della metodologia della ricerca in psicologia clinica, in particolare nell'ambito della ricerca qualitativa, un tipo di ricerca empirica vicina alla sensibilità dello psicologo clinico.
Nello specifico si dovrà:
- introdurre lo studente al dibattito teorico ed epistemologico che fa da sfondo alla metodologia della ricerca in psicologia, in particolare della psicologia clinica;
- familiarizzare lo studente con i metodi e le tecniche proprie della metodologia della ricerca in psicologia clinica;
- consentire allo studente di addentrarsi nel dibattito tra metodi quantitativi e metodi qualitativi in psicologia;
- fornire una buona conoscenza e competenza rispetto agli approcci qualitativi in psicologia clinica e psicoterapia (con un'attenzione particolare alla Ricerca Qualitativa Consensuale di Clara Hill);
- fornire alcuni strumenti per agevolare lo studente nella lettura e comprensione critica di un articolo scientifico nell'ambito della ricerca in psicologia;
- stimolare la creazione nello studente di interessi di ricerca che facilitino un dialogo tra clinici e ricercatori;
- fornire allo studente le basi per affrontare, con consapevolezza metodologica ed epistemologica, i corsi successivi che incontrerà nell'iter formativo.

Programma

il programma si dividerà in quattro parti.
Il programma prevede una parte iniziale in cui si esploreranno le basi filosofiche ed epistemologiche che sottendono ogni discorso inerente la ricerca empirica in psicologia clinica.
La seconda parte del corso si concentrerà sui metodi quantitativi e qualitativi della psicologia, in particolare declinati nella psicologia clinica e nella psicoterapia. Si cercherà di familiarizzare lo studente con il linguaggio, i metodi e le tecniche che, dalla ricerca sperimentale alla ricerca clinica, si dispiegano in questo settore.
La terza parte del corso si concentrerà sui fondamenti e sulle applicazioni della ricerca qualitativa in psicologia clinica e psicoterapia. Si cercherà di familiarizzare lo studente con la ricerca qualitativa, un tipo di ricerca che, non avvalendosi della statistica, è vicina alla sensibilità ed all'operatività dello psicologo clinico.
Nell'ultima parte verrà trattato nel dettaglio uno specifico approccio di ricerca qualitativa: la "Ricerca Qualitativa Consensuale", esplorando presupposti teorici, aspetti pratici e applicazioni nella psicologia clinica e nella psicoterapia.

Eventuali Propedeuticità

Lezioni integrative

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

In rapporto alla disciplina lo studente dovrà mostrare il possesso:
- della padronanza delle conoscenze di base;
- della comprensione dei concetti fondamentali della disciplina;
- della capacità di usare conoscenze e concetti per ragionare secondo la logica della disciplina.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali. Verranno anche utilizzati mezzi multimediali, lavori di gruppo in aula, esercitazioni di gruppo, materiale video.

Testi di studio

Testi di studio obbligatori (una monografia e un articolo):
1) Del Corno, F. & Rizzi P. (2010). La ricerca qualitativa in psicologia clinica. Teoria, pratica, vincoli metodologici. Milano: Raffaello Cortina.
2) Blasi S. (2010). La ricerca qualitativa in psicoterapia. Controversie, applicazioni e "criteri di qualità", Research in Psychotherapy: Psychopathology, Process and Outcome, 13, 1, pp. 23-60. http://www.researchinpsychotherapy.net/

Un ulteriore testo obbligatorio, ma con possibilità di scelta tra:
Articolo in inglese:
- Hill, C., Knox, S., Thompson, B., Williams, E., Hess, S., & Ladany, N. (2005). Consensual Qualitative Research: An Update. Journal of Counseling Psychology, 52(2), 196-205.
Monografia:
- Tarozzi M., (2008). Che cos'è la grounded theory. Roma: Carocci
- Cicognani, E. (2002). Psicologia sociale e ricerca qualitativa. Roma: Carocci.
- Richards, L. & Morse, J. (2009). Fare ricerca qualitativa. Prima guida. Milano: Franco Angeli.
- Milani P., Pegoraro E. (2011). L'intervista nei contesti socio-educativi: una guida pratica. Roma: Carocci.
- Kaufmann J.C. (2009). L'intervista. Bologna: Il Mulino
- Della Porta D. (2010). L'intervista qualitativa. Bari: Laterza.

Modalità di
accertamento

Esame Orale.

Note

Gli articoli di Blasi (2010) e di Hill (et al., 2005) sono reperibili nella pagina del docente presente nel sito http://psicologia.uniurb.it/cdl/

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 01/08/12


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top