Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA DELLA PSICOLOGIA

A.A. CFU
2013/2014 8
Docente Email Ricevimento studenti
Glauco Ceccarelli (Verrà comunicato successivamente, a lezione e nel sito web)

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Nella sua parte generale, il corso intende proporre una prospettiva storica delle discipline psico-logiche, dalle loro radici ad oggi, criticamente argomentata. Saranno perciò trattate le principali questioni di ordine storiografico, epistemologico, teorico e metodologico, nonché alcune di quelle riferite all'operatività, con accenni alle problematiche più rilevanti della psicologia contemporanea, sia sul versante dell'acquisizione delle conoscenze che su quello della professione.
La prima parte monografica mira ad approfondire, sullo sfondo della storia della psicologia interna-zionale e in relazione a questa, la vicenda specifica della psicologia in Italia, nelle sue successive fasi, nei suoi caratteri salienti e nei fattori che hanno concorso a determinare la situazione odierna nel nostro Paese. La seconda parte monografica concerne la figura e l'opera di Alfred Binet, studioso francese considerato l'iniziatore del movimento del testing psicologico.

Programma

Parte generale

Storia e storiografia della psicologia - Principali questioni epistemologiche e metodologiche della psicologia - Le origini della psicologia - Strutturalismo e funzionalismo - Riflessologia e scuola storico-culturale - Psicoanalisi - Psicologia della Gestalt - Comportamentismo e neo-comporta-mentismo - Scuola di Ginevra - Cognitivismo - Altri orientamenti teorici - Articolazioni teoriche e applicative attuali - Rapporti fra il livello teorico e il livello dell'intervento - Principali tendenze con-temporanee - La psicologia come professione: contesti e forme di operatività.

Parte monografica

I - Lineamenti storici della psicologia italiana (fino al 1945): il contesto socio-culturale e le influenze filosofiche; gli inizi; la periodizzazione; i rapporti con le principali scuole psicologiche europee ed americane e la presenza in campo internazionale; i temi e gli studiosi più significativi; le riviste, l'insegnamento universitario e le associazioni; il testing psicologico in Italia tra Ottocento e Nove-cento; la prima diffusione della psicoanalisi in Italia; la Società Italiana di Psicologia e i primi con-gressi nazionali; gli eventi del 1905 (il V Congresso internazionale, il bando delle prime catte¬dre, la fondazione della Rivista di Psicologia). Cenni sugli sviluppi dal secondo dopoguerra ad oggi.
II - Alfred Binet: la cefalometria, la suggestibilità, la misura dell'intelligenza, i rapporti con gli stu¬diosi italiani, l'Année Psychologique.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

In rapporto alla Storia della psicologia lo studente dovrà mostrare il possesso:
- della padronanza delle conoscenze di base;
- della comprensione dei concetti fondamentali della disciplina;
- della capacità di usare conoscenze e concetti per ragionare secondo la logica della disciplina.

Attività di Supporto

Lezioni integrative;
Seminari integrativi;
Esercitazioni.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Saranno adottate modalità didattiche comprendenti l'esposizione diretta, la discussione di gruppo, l'analisi di testi storicamente e scientificamente significativi e lo svolgimento di esperienze e/o esercitazioni.

Testi di studio

Legrenzi P. (a cura di) (2012). Storia della psicologia. Bologna: Il Mulino [pp. 205 effettive].
Ceccarelli G. (2002). Argomenti di storia della psicologia. Urbino: Quattroventi [pp. 127 effettive].
Studenti A-L: Ceccarelli G. (a cura di) (2013). Alfred Binet e la misura dell'intelligenza. Milano: Angeli [pp. 211 effettive].
Studenti M-Z: Ceccarelli G. (2013). La psicologia in Italia - Saggi storiografici - Terza serie. Urbino: Quattroventi [pp. 186 effettive].

Modalità di
accertamento

L'esame prevede una prova scritta, che potrà essere seguita da una prova orale.

Note

Eventuali variazioni nel programma, nell'elenco dei testi, nelle modalità didattiche e di accertamento saranno comunicate a lezione e nel sito web del Corso di Studio.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 25/07/13


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top