Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO E PIANIFICAZIONE AMBIENTALE

A.A. CFU
2013/2014 6
Docente Email Ricevimento studenti
Giuseppe Bellitti

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone l'obbiettivo di formare lo studente in materia ambientale da una prospettiva legalitaria che metta in rilievo
l'incidenza delle conoscenze scientifiche nel processo di formazione del diritto positivo.
In questa prospettiva le regole che la collettività si impone debbono tendere a realizzare la miglior sintesi del momento
conoscitivo dal punto di vista scientifico.

Programma

Le fonti del diritto ambientale, dai regolamenti locali alle norme comunitarie.
La necessità di valutare i processi evolutivi o involutivi da un osservatorio sufficientemente astratto in una dimensione
internazionale. Ciò in ragione del concetto di ambiente naturale.
Gli strumenti del diritto internazionale per la tutela dell'ambiente ed i principali trattati inernazionali che hanno segnato
l'evoluzione di una coscienza ambientale che oggi trova riscontro nel codice dell'ambiente (D.Lgvo n° 152/06).
Le competenze legislative e la potestà regolamentare nell'ordinamento giuridico interno. Il rapporto fra le norme interne
e quelle internazionali in una prospettiva largamente ispirata alla tutela di un bene unico.
La competenza legislativa statale, la competenza legislativa regionale, la competenza regolamentare - statale - regionale
e degli enti locali.
Il principio della pianificazione in materia territoriale, ambientale, faunistica ed energetica, quale strumento per garantire un uso sostenibile delle risorse dell'ambiente al fine di assicurare alle future generazioni i livelli essenziali delle prestazioni ambientali.
L'uso del suolo e delle sue risorse per la produzione di nuovi beni per l'umanità.
La disciplina dei rifiuti con specifico riferimento ai principi di precauzione, prevenzione, recupero e bonifica dei siti inquinati.
I piani, i progetti e le attività nel contesto territoriale con particolare riferimento alla VAS, alla VIA e all'AIA.
Il trattamento sanzionatorio delle violazioni in materia di rifiuti dei piani, programmi ed attività.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 02/10/13


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top