Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO BREVETTUALE E COMMERCIALE DELL'UNIONE EUROPEA

A.A. CFU
2009/2010 6 (5+1)
Docente Email Ricevimento studenti
Marcello Pierini Presso la sede del corso, alle ore 13.00 del martedì. E’ altresì possibile inviare una e-mail per richiedere un appuntamento.

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze giuridico istituzionali, necessarie a comprendere la portata invasiva dell'ordinamento comunitario sul piano interno e internazionale. Particolare attenzione verrà dedicata alla protezione giuridica delle invenzioni industriali nonché al sistema delle imprese biotecnologiche in Italia e in Europa. Il corso si conclude con l'introduzione dei riferimenti necessari a comprendere la legislazione comunitaria afferente la protezione industriale delle scienze della vita e delle biotecnologie.

Programma

1. PARTE PRIMA
1.1 Nascita ed evoluzione del sistema comunitario.
1.2 Le Istituzioni
1.3 Gli atti e le competenze
1.4 La tutela giurisdizionale
1.5 Il mercato interno e le quattro libertà fondamentali


2. PARTE SECONDA
2.1 le fonti del diritto italiano e comunitario
2.2 Il contratto in generale
2.3 L'imprenditore commerciale e l'imprenditore agricolo
2.4 Il diritto societario nell'Unione europea
2.5 La politica di concorrenza nell'UE
2.6 Le imprese biotecnologiche in Europa e negli USA
2.7 Politica e programmi quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico


3. PARTE TERZA
3.1 Del diritto brevettuale nella storia
3.2 Le invenzioni industriali e il brevetto: ratio e prospettive
3.3 Le invenzioni brevettabili: limiti e requisiti
3.4 La titolarità dei diritti nascenti dall'invenzione
3.5 Il brevetto chimico e farmaceutico
3.6 La legislazione nazionale
3.7 La convenzione di Unione di Parigi
3.8 La convenzione di Monaco sul brevetto europeo (C.B.E.)
3.9 Il trattato di cooperazione in materia di brevetti (P.C.T.)
3.10 Il brevetto nel diritto comunitario e il brevetto comunitario
3.11 Le biotecnologie: origini e presupposti scientifici
3.12 Diritto e materia vivente
3.13 Il concetto giuridico di invenzione biotecnologia
3.14 La brevettabilità degli organismi geneticamente modificati;
3.15 La direttiva 98/44 Ce
3.16 La circolazione internazionale delle tecnologie

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale, esercitazioni in aula.

Testi di studio

I testi di riferimento saranno indicati all'inizio del corso, durante lo svolgimento del quale saranno altresì distribuite dispense e altro materiale di studio.

Modalità di
accertamento

Esame orale. Si terrà altresì conto delle esercitazioni e dei lavori svolti durante il corso.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 14/07/2008


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top