Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


CHIMICA PER I BENI CULTURALI

A.A. CFU
2014/2015 6
Docente Email Ricevimento studenti
Maria Letizia Amadori lunedì ore 10-12

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Gli obiettivi formativi del corso sono la conoscenza dei materiali costitutivi i beni culturali, con particolare riferimento a materiali policromi su supporti lignei, tessili, lapidei e ceramici.

Lo studente dovrà essere in grado di comprendere natura e tipologia di pigmenti e coloranti con particolare riferimento alle tecniche esecutive avvalendosi di metodi di riconscimento non invasivi e micro invasivi.

Dovrà inoltre essere in grado di valutare l'ambiente in cui sono inserite le opere d’arte e la loro interazione con esso, dovrà conoscere cause ed effetti del degrado.

Dovrà possedere una conoscenza adeguata delle potenzialità della diagnostica in modo da poter disporre in maniera razionale una campagna di indagini atte a verificare una valutazione empirica preliminare relaiva ai materiali costitutiivi e allo stato di conservazione.

Dovrà possedere competenze atte a poter analizzare criticamente i risultati di uno studio diagnostico.

Dovrà essere in grado di lavorare in gruppo, di operare con definiti gradi di autonomia e di inserirsi prontamente in ambiti professionali.

Programma

Pigmenti inorganici naturali e artificiali, coloranti. Caratteristiche chimico-fisiche e proprietà. Tecniche esecutive.
Ambiente: fattori micro e macroambientali. Interazione manufatto ambiente: inquinanti e degrado. Tipologie di alterazione e degrado dei materiali; cause e meccanismi di formazione.
Archeometria, diagnostica dei materiali e dello stato di conservazione. Tecniche d'indagine micro invasive e non invasive. Laboratorio didattico di diagnostica.

Eventuali Propedeuticità

Chimica generale ed inorganica, chimica organica

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali e laboratorio

Obblighi

Propedeuticità Chimica generale ed inorganica, chimica organica
Frequenza di almeno il 70% delle lezioni.

Testi di studio

- M. Matteini, A. Moles, La chimica nel restauro, Ed. Nardini, Firenze, 1989.
- Philip Ball, Colore, Feltrinelli Editore.
- L. Campanella, A. Casoli, M.P. Colombini, R. Marini Bettolo, M. Matteini, L.M. Migneco, A. Montenero, L. Nodari, C. Piccioli, M. Plossi Zappala’, G. Portalone, U. Russo, M.P. Sammartino, Chimica per l'arte, Zanichelli editore , 2007.
- A. Bernardi A. Bernardi: Il microclima negli ambienti museali. Il Prato
- M.Matteini e a. Moles, Scienza e restauro. Metodi di indagine. Nardini Editore, Firenze 1984.
- Appunti e dispense delle lezioni.

Modalità di
accertamento

 Esame orale

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 21/07/14


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top