Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO PROCESSUALE PENALE EUROPEO
EUROPEAN CRIMINALTRIAL LAW

A.A. CFU
2015/2016 9
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Maria Grazia Coppetta nei giorni di lezione, al termine della lezione

Assegnato al Corso di Studio

Giurisprudenza (LMG/01)
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

L'insegnamento si propone nella prima parte di fornire agli studenti la conoscenza delle fonti che disciplinano il sistema CEDU e il sistema dell'UE in materia processuale penale; nella seconda parte di analizzare i modelli europei di processo penale.

Programma

Argomenti del corso:

Le fonti della giustizia penale euroea: Sistema CEDU e UE

Principi generali del processo penale in Europa: il ruolo della Convenzione Europea dei diritti dell'uomo e della Corte Europea dei diritti dell'uomo. Valore delle prescrizioni normative e giurisprudenziali della Cedu nell'ordinamento interno - il ruolo dell'UE nella armonizzazione processuale e nella costruzione di principi generali europei - i principi: la presunzione di innocenza, il diritto di difesa, la parità delle armi - le libertà nel processo

I principi generali nella dinamica processuale:

a) Libertà personale e consegna

b) Ricerca e formazione della prova

c) Ne bis in idem sistemi di impugnazione in Europa

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

A) Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding) - Lo studente dovrà dimostrare di possedere adeguata conoscenza delle fonti e dell'assetto dell'ordinamento processuale penale europeo  e capacità di comprensione dei suoi principi, della congruità o meno con i principi costituzionali e con la loro traduzione nelle legislazioni interne dei Paesi dell'UE.

B) Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding) - Lo studente dovrà dimostrare di essere capace di applicare le conoscenze acquisite, formulando possibili soluzioni interpretative alle questioni controverse in materia di diritto processuale europeo.

C) Autonomia di giudizio (making judgements) - Lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di integrare le conosce degli istituti di diritto processuale penale europeo con quelle degli istituti del nostro ordinamento processuale interno e con quello di altri Stati europei (es. Inghilterra. Francia, Germania) e di formulare giudizi critici sulla base di tale piattaforma interdisciplinare.

D) Abilità comunicative (communication skills) - Lo studente dovrà dimostrare di partecipare attivamente a seminari di studio, a lavori di gruppo e alle eventuali attività programmate nei laboratori di diritto vivente, dovrà altresì essere in grado di esporre in modo chiaro ed efficace sul piano argomentativo le conclusioni raggiunte, confrontandosi con i docenti e con i colleghi.

E) Capacità di apprendere (learning skills) - Lo studente dovrà dimostrare di aver sviluppato le capacità di apprendimento necessarie per proseguire lo studio dei lavori ancora in progress del procedimento penale europeo, in modo autonomo e di disporre degli strumenti che consentono di cogliere i principali aspetti evolutivi della materia processuale penale europea.   

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Il materiale didattico messo a disposizione dal docente è reperibile, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali supportate da slide, seminari,  visite agli organismi europei

Testi di studio

Testi del corso:

R. E: KOSTORIS (a cura di) - Manuale di procedura penale europea, Milano, Giuffré, 2015 (nel corso delle lezioni saranno indicati gli argomenti da approfondire)

Modalità di
accertamento

Esame orale, considerata modalità di verifica maggiormente consona a vagliare le capacità linguistiche e le attitudini a stabilire collegamenti tra la disciplina processuale penale europea e quelle interna e internazionale

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

Testi di studio

Testi consigliati:

R. E. KOSTORIS (a cura di), Manuale di procedura penale europea, Milano, Giuffré, 2015 (fino a pag. 430)

Modalità di
accertamento

Esame orale, considerata modalità di verifica maggiormente consona a vagliare le capacità linguistiche e le attitudini a stabilire collegamenti tra le discipline europea, interna, e internazionale.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

Per le connessioni di programma con la procedura penale interna v. sub insegnamento di "diritto processuale penale".

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 11/08/2016


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top