Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ELEMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE
FUNDAMENTALS OF BUSINESS ECONOMICS

ELEMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE
Fundamentals of Business Economics

A.A. CFU
2015/2016 6
Docente Email Ricevimento studenti
Mara Del Baldo Sarà comunicato in sede di inizio del corso

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende fornire allo studente i concetti base per l’analisi del sistema economico e del comportamento strategico delle imprese che lo compongono e i fondamenti  teorici dell’economia aziendale, dopo un breve richiamo dei principi di base macro e micro economici.

Il corso ha inoltre l'obiettivo di fornire le conoscenze relative al fenomeno della creazione di nuove imprese, affrontando in particolare le tematiche relative al processo di start-up e agli spin-off. A tale scopo il corso pone particolare enfasi all’analisi  della fattibilità economico-finanziaria di nuove iniziative imprenditoriali attraverso lo strumento del business plan, nonché  alla gestione, trasferimento e tutela del patrimonio e delle conoscenze tecnologiche, focalizzandosi sulla normativa e la prassi operativa relativa a brevetti e know-how.

Programma

1)      Elementi di micro e macro economia (concetti introduttivi)

  Teoria economica: il problema economico

Mercati, domanda e offerta

Forme di mercato

Problematiche macroeconomiche (obiettivi macroeconomici; flusso circolare del reddito, crescita economica e ciclo economico, domanda e offerta aggregata).

2)  Elementi di economia aziendale

-L’Economia aziendale: principi generali

Le scienze economiche: differenze tra l’Economia aziendale e l’Economia Politica

La definizione di azienda, classi e tipi di aziende

Concezione sistemica dell’azienda

- Gli elementi del sistema azienda:

 Le persone (organizzazione)

I beni ed il patrimonio (il capitale)

Le operazioni (la gestione)

-L’economicità:

  I concetti di costo, ricavo e reddito

  L’equilibrio economico

  La determinazione del punto di pareggio (BEP)

         Il fabbisogno finanziario e le fonti di finanziamento

3) La creazione d’impresa

   Nuovi imprese e nuovi imprenditori

  Contesti e condizioni ambientali per lo sviluppo dell’imprenditorialità

  Leggi e strumenti a sostegno della nuova imprenditoria

  Dalla ricerca alla creazione di uno spin-off

4)   Il business plan

  Scopi, utilità, funzioni

  Struttura e contenuto del business plan

   Sintesi del progetto imprenditoriale

5)   Brevetti e Know-how

  Come gestire il patrimonio tecnologico  e innovativo dell’impresa

  I brevetti: tipi di brevetti; tipi di tutela e riferimenti normativi; possibilità di    brevettazione a    livello internazionale

 

6)   Il trasferimento tecnologico

     Il Know-how e il segreto d’impresa

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Acquisire la sensibilità economica di base; sviluppare la conoscenza del sistema economico-aziendale; sviluppare la conoscenza delle determinanati dell'imprenditorialità e del fenomeno della nascita e sviluppo delle nuove imprese (spin-off) e delle problematiche relative allo start-up. Acquisire la conoscenza relativa alla disciplina che regolamenta l'innovazione (brevetti; know-how, segreto d'mpresa).

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Sono previsti seminari di approfondimento sulle tematiche affrontate nel corso con la partecipazione di esperti e professionisti (i seminari daranno diritto a crediti formativi, secondo le procedure previste dalla scuola e dalla segreteria amminsitrativa).


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali; seminari per approfondimento singole tematiche, anche attraverso le modalità working group e focus group;

Testi di studio

Testi di studio

1) J. Sloman, Elementi di economia, Il Mulino, Bo, 2002, Capitoli: Introduzione; Capitolo 1; Capitolo 5;

2) M. Paoloni, P. Paoloni, Introduzione ed orientamento allo studio delle

Aziende, Giappichelli, To, 2009.

3) Costa C., Baldini C., Plebani R., Marchi, brevetti, know-how e licencing,

Centro Estero Camere Commercio lombarde, Milano, IIIa ed., 2003. Capitolo I sino a pagina 27. Capitolo III, Capitolo IV

4) R. Parente, Creazione e sviluppo dell’impresa innovativa, Giappichelli,

Torino, 2004. Capitoli: 2, 3, 4, 5, 6. (restano quindi escluse le parti del programma contenute nelle pagine 160-162 e 172-185).

5) G.F. Campobasso, Manuale di Diritto Commerciale, Utet Giuridica, Torino, 2010. Capitolo settimo (Opere dell’ingegno. Invenzioni industriali) pagine 85-94.

6) A. Costa, Competitività e Spin-off, Cacucci Ed., Bari, 2000, Capitolo Primo, da p. 32 a p. 59.

 

Testi di approfondimento e consultazione

• D. Begg, S.Fischer, R. Dornbusch, Introduzione
all'economia. Gli operatori, i mercati e il sistema economico. Hoepli.
Milano 2006 Capp. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 12.
• V. Mangini, Manuale breve di diritto industriale, Cedam, Padova,

IIa ed., 2005.

Modalità di
accertamento

Verifica scritta sulle prime due parti del programma (Macro e microeconomia  ed Economia aziendale), relative ai moduli 1 e 2.

Prova orale sulle restanti parti del programma.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Come per studenti frequentanti

Modalità di
accertamento

Come per studenti frequentanti

Note

Per facilitare la preparazione dell’esame, gli studenti possono scaricare dal sito docente e consultare il materiale utilizzato durante le lezioni e organizzato in presentazioni ppt relativ ai singoli moduli didattici.

Copia dei testi di studio (dei relativi paragrafi di riferimento) è disponibile presso la segreteria di Facoltà.

L'esame e la bibliografia potranno essere in lingua su richiesta dello studente.

The student can request to sit the final exam in English with an alternative bibliography.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 11/09/2015


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top