Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIDATTICA SPECIALE mutuato
SPECIAL DIDACTICS

A.A. CFU
2015/2016 6
Docente Email Ricevimento studenti
Francesca Salis Orario Ricevimento Studenti: Al termine delle lezioni previo appuntamento via mail

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende promuovere la riflessione teorico-pratica e la conoscenza degli studenti circa il problema della diversità riferita alla condizione di disabilità e ai BES, secondo la prospettiva inclusiva. L'ottica d'approccio ai temi di studio sarà quella della didattica speciale, ossia di una disciplina che ha come campo di ricerca e di studio teorico e pratico il processo d'insegnamento e formativo di coloro che in età evolutiva e adulta si segnalano per situazione di disabilità. A partire da alcuni indispensabili riferimenti storici che segnano l'evoluzione della didattica speciale il corso orienterà la riflessione sul valore formativo intrinseco ed estrinseco delle attività scolastiche ed extrascolastiche, all'interno del progetto di vita, quale riferimento olistico e dinamico del processo inclusivo. In tal senso, saranno oggetto di studio i principi della didattica costruttivista, della didattica inclusiva e cooperativo-laboratoriale, con gli obiettivi e gli approcci caratterizzanti, anche in riferimento a esperienze nazionali e internazionali.

Programma

Parte istituzionale
L'epistemologia della Didattica speciale.
La Didattica speciale come riferimento dei processi inclusivi nell'intero ciclo esistenziale.
Complessità e diversità.
I BES, nuove frontiere dei processi inclusivi.
Deficit e disturbi sensoriali e motori.
Sindrome di Down e ritardo mentale.
Alterazioni e patologie dello sviluppo.
Difficoltà e Disturbi dell'apprendimento, del linguaggio e della relazione.
Diagnosi funzionale, Profilo dinamico funzionale, Piano Educativo Personalizzato.
La relazione d'aiuto e la cura nei processi di apprendimento inclusivi.
Modello antropologico ICF, riflessioni critiche e prospettive educative.
Competenze trasversali e resilienza.
Modelli progettuali e logiche di rete.
Inclusione e diritti di cittadinanza e di appartenenza.
Gli indicatori del processo d'inclusione scolastica e sociale.
Pratiche educative per l'inclusione sociale.
Il progetto di vita e accompagnamento competente.
Il P.E.I e il P.A.I
Il progetto di vita.
L'accessibilità nei contesti formativi.
Parte monografica
Il ruolo della didattica costruttivista nei processi inclusivi.
Dall'inserimento all'inclusione, una responsabilità diffusa: L'ICF un nuovo modo di guardare alla disabilità.
Progettare l'inclusione: contesto e sinergie. L'organizzazione del gruppo-classe e le risorse.
Gli indicatori di qualità dell'inclusione scolastica e sociale.
L'approccio narrativo in Didattica speciale.
Le competenza emotive nella relazione d'aiuto.
La complessità delle competenze dell'insegnante specializzato-a.
La personalizzazione dei percorsi didattici.
Narrazione e inclusione.
L'orientamento formativo un problema educativo e didattico: famiglia, scuola, società. 
Lavoro di team e collaborazioni/Obiettivi di lavoro e valutazione.
Riflessioni conclusive, questioni aperte.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

In rapporto alla disciplina lo studente deve mostrare il possesso:
- della padronanza delle conoscenze delle discipline specialistiche;
- della comprensione dei concetti avanzati della disciplina;
- della capacità di usare conoscenze e concetti per ragionare in maniera autonoma sulle problematiche della disciplina.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

lezione frontale; esercitazioni; lavori di gruppo, proiezione di filmati; dibattiti su tematiche specifiche, produzione di oggetti didattici in itinere, individuali e di gruppo

Testi di studio

P. Gaspari, Narrazione e diversità. L'approccio narrativo in Pedagogia e didattica speciale, Anicia, Roma, 2008. (pp. 292)

P. Gaspari, Pedagogia speciale e “Bes”. Spunti per una riflessione critica verso la scuola inclusiva, Anicia, Roma, 2014. (pp. 246)

P. Gaspari, L’insegnante specializzato nella scuola inclusiva: problemi e prospettive, Franco Angeli, Milano, 2015. (in preparazione) (pp. 140)

F. Salis, Teorie e pratiche narrative nell'educazione inclusiva. Una ricerca esplorativa in relazione alla disabilità cognitiva, Anicia, Roma, 2015. (in corso di preparazione) (pp.140)

Modalità di
accertamento

Valutazioni in itinere, prova di verifica scritta fine corso
Esame orale

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 11/02/16


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top