Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LINGUA RUSSA - LETTORATO
RUSSIAN LANGUAGE - FOREIGN LANGUAGE TEACHING ASSISTANTSHIP

A.A. CFU
2015/2016 -

Assegnato al Corso di Studio

Lingue e culture straniere (L-11) Lingue per la Didattica, l'Editoria, l'Impresa (LM-37)
Giorno Orario Aula

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Note

Lingua russa – Lettorato  AA 2015-2016

 

1 anno:  Lin-oc+Lin-az

Dott.ssa Jeyran Sadikhova (Lin-oc)

Dott.ssa Kristina Volkova (Lin-az)

 

Il programma corrisponde al livello linguistico “Elementarnyj uroven’”, (A1 secondo il “Quadro comune europeo di riferimento per le lingue”).

Testi adottati:

  • Obbligatori:

  • V.E. Antonova e al., Doroga v Rossiju, 1 vol., Zlatoust, S-Pietroburgo 2013

  • S.A. Chavronina, A.I. Širočenskaja, Russkij jazyk v upražnenijach, Russkij jazyk. Kursy,  Moskva 2007 (auspicabilmente la versione con le spiegazioni in italiano)

  • Dizionario russo-italiano e italiano-russo

  • C. Cevese, J. Dobrovolskaja, Grammatica russa, Hoepli, Milano 2000

  • Le lettrici si riservano la facoltà di usare alcuni materiali didattici supplementari che saranno forniti durante le lezioni oppure pubblicati sul sito della scuola

    Modalità didattiche: Nozioni teoriche ed esercitazioni linguistiche

    Modalità prova scritta:

    • Composizione di un testo di almeno 80 parole sul tema richiesto

    • Comprensione di un testo scritto (10 domande a risposta multipla)

    • Test lessico-grammaticale (45 domande a risposta multipla)

      Modalità prova orale:

    • Dettato

    • L’esposizione di un argomento a scelta fra quelli trattati a lezione

    • Una conversazione libera con il lettore

    Note:

    Eventuali modifiche e/o integrazioni al programma presentato saranno comunicate agli studenti durante il corso

    PROGRAMMA

    Grammatica:

  • L’alfabeto cirillico;
  • Gli aggettivi e i pronomi dimostrativi. Il pronome dimostrativo “это”. La frase semplice con il pronome dimostrativo: affermazione  e negazione;
  • I pronomi interrogativi “кто” e “что”;
  • I pronomi personali. La forma di cortesia;
  • I sostantivi: genere maschile, femminile e neutro al singolare e al plurale;
  • Gli aggettivi possessivi al singolare e al plurale e i pronomi interrogativi “чей/чья/чьё/чьи”;
  • Gli aggettivi qualificativi: genere maschile, femminile e neutro al singolare e al plurale;
  • La formazione degli avverbi;
  • I verbi al presente: la I coniugazione, la II coniugazione e il fenomeno dell’alternanza consonantica;
  • Numerali cardinali;
  • La declinazione forte dei sostantivi;
  • La declinazione debole dei sostantivi;
  • Il caso prepositivo (le desinenze dei sostantivi al singolare) e le relative funzioni (complemento di stato in luogo e complemento di argomento);
  • Verbi transitivi (“учить”, “занимать” ) e verbi riflessivi: (“учиться”, “заниматься”);
  • Il caso accusativo (le desinenze dei sostantivi al singolare) e le relative funzioni: complemento oggetto e complemento di moto a luogo;
  • Il verbo “essere” al presente (“c’è” e “ci sono”), al passato e al futuro;
  • Il costrutto del possesso;
  • Il futuro composto dei verbi imperfettivi;
  • L’aspetto verbale. Verbi perfettivi e imperfettivi: la formazione delle coppie aspettuali;
  • I verbi imperfettivi: contemporaneità di due o più azioni;
  • I verbi perfettivi: sequenza di due o più azioni;
  • Il futuro semplice dei verbi perfettivi; 
  • I verbi di moto “идти-ходить” e “ехать-ездить” al presente e al passato: la differenza tra i verbi unidirezionali e quelli pluridirezionali;
  • Il caso genitivo (le desinenze dei sostantivi al singolare) e le relative funzioni: complemento di specificazione, complemento di appartenenza, il costrutto del possesso nelle frasi negative, l’uso dei numerali cardinali, complemento di moto da luogo);
  • Verbi di moto con prefisso: “по/при/в(во)/вы”;
  • Il caso dativo senza le preposizioni (le desinenze dei sostantivi al singolare) e le relative funzioni: (complemento di termine, l’età, frasi impersonali per esprimere le sensazioni corporee e gli stati d’animo). Il caso dativo con le preposizioni (“к”)
  • Il caso strumentale (le desinenze dei sostantivi al singolare) e le relative funzioni: complemento di compagnia e di unione, complemento di mezzo, il nome del predicato nominale al passato e al futuro, complemento predicativo del soggetto);
  • I verbi “хотеть”, “мочь” e l’aggettivo predicativo “должен/должна/должны”; il verbo “хотеть” + l’infinito;
  • La frase impersonale con il soggetto logico al dativo +  “нужно / надо” + l’infinito.
  • Gli avverbi “жарко”, ”холодно”, ”тепло”, ”плохо”, ”хорошо”, ”быстро”, ”медленно”, ”много”, ”мало”, ”нормально” ed altri;
  • L’espressione “мне нравится / мне не нравится”;
  • L’espressione con “можно / нельзя”;
  • I campi semantici: “famiglia”, “stanza”, “università”, “amico/amica”, “città”;
  • L’uso dei verbi “любить”, ”читать”, ”жить”, ”смотреть”, ”писать”, ”говорить”, ”понимать”, ”изучать”, ”заниматься” ed altri;
  • L’uso di “уже” e “ещё”;
  • I mezzi di trasporto: la preposizione “на” + il prepositivo;
  • Alcune forme predicative “рад/рада/рады”, “занят/занята/заняты”…;
  • Alcuni verbi all’imperativo: “дай-дайте”, ”скажи-скажите”, ”покажи-покажите”…;
  • La differenza tra il complemento oggetto  “русский язык” e la forma avverbiale “по-русски”: la reggenza di alcuni verbi,
  • L’espressione dell’ora: “когда?”, “сколько времени?”;
  • I mesi dell’anno;
  • Il complemento di tempo ( la preposizione “в” + il prepositivo);
  • Il corpo umano (lessico minimo);
  • L’espressione “у меня болит/болят ...”;
  • Le espressioni con “нужно / надо”;
  • I verbi che richiedono il caso prepositivo (“думать”, “мечтать”, “слышать” ed altri)
  • Le preposizioni “около” + genitivo e “рядом с” + strumentale.
  • Sintassi:

    Proposizioni coordinate copulative tramite le congiunzioni: и, а, но.

    Proposizioni subordinate oggettive esplicite (“Я знаю, что...”, ”Я думаю, что...”)

    Proposizioni subordinate causali (Ира пойдет в магазин, потому что хочет купить пальто)

    Proposizioni subordinate consecutive (Я спешил, поэтому я не подождал тебя)

    Lessico e conversazioni guidate sui seguenti argomenti:

  • La famiglia

  • Gli amici

  • L’università

  • Il tempo libero

  • 2 anno:  Lin-oc

    Dott.ssa Jeyran Sadikhova

     

    Il programma corrisponde al livello linguistico “ Bazovyj uroven’ ” (A2 secondo il “Quadro comune europeo di riferimento per le lingue”).

    Testi adottati:

    • Obbligatori:

  • V.E. Antonova e al., Doroga v Rossiju, 2 vol., Zlatoust, S-Pietroburgo 2013

  • S.A. Chavronina, A.I. Širočenskaja, Russkij jazyk v upražnenijach, Russkij jazyk. Kursy,  Moskva 2007 (auspicabilmente la versione con le spiegazioni in italiano)

  • La dispensa del corso pubblicata sul materiale didattico

  • Dizionario russo-italiano e italiano-russo

  • C. Cevese, J. Dobrovolskaja, Grammatica russa, Hoepli, Milano 2000

  • C. Cevese, J. Dobrovolskaja, Sintassi russa, Hoepli, Milano 2014

    La lettrice si riserva la facoltà di usare i materiali didattici supplementari che saranno forniti durante le lezioni oppure pubblicati sul sito della scuola.

    Programma grammaticale:

    La declinazione dei sostantivi, degli aggettivi e dei pronomi al singolare e al plurale.

    Sintassi dei casi con o senza preposizioni

    L'uso dell'aggettivo possessivo " свой, своя, своё, свои "

    Flessione verbale. Verbi irregolari

    Verbi di moto con o senza prefissi

    Aspetto verbale. Principali coppie aspettuali

    Numerali ordinali. Declinazione dei numerali ordinali

    Proposizioni impersonali

    Discorso diretto ed indiretto

    Sintassi del periodo: proposizioni coordinate e proposizioni subordinate (dichiarative, finali, relative, condizionali, concessive)

    Modalità didattiche:

    Nozioni teoriche ed esercitazioni linguistiche

    Modalità prova scritta:

    • Composizione di un testo di almeno 120 parole sul tema richiesto

    • Comprensione di un testo scritto (10 domande a risposta multipla)

    • Test lessico-grammaticale con elementi di traduzione (45 domande a risposta multipla)

      Modalità prova orale:

    • Test di ascolto (10 domande a risposta multipla)

    • L’esposizione di un argomento a scelta fra quelli trattati a lezione

    • Una conversazione libera con il lettore

     

    Note: Eventuali modifiche e/o integrazioni al programma presentato saranno comunicate agli studenti durante il corso.

    3 anno -  LAZ / LIN-AZ / LIA

    Dott. Oleg Rumyantsev – oleg.rumyantsev@uniurb.it

     

    Obiettivi Formativi (linguaggio specialistico aziendale):

    Il corso annuale è rivolto a studenti che partono dal livello base (A2) e si muovono verso il primo livello della certificazione (B1). Un'attenzione particolare viene posta alla formazione delle competenze in ambito del linguaggio specialistico aziendale.

     

    Testi obbligatori (linguaggio specialistico aziendale):

    La dispensa, contenente i testi e le simulazioni della prova finale, è presente sul materiale didattico.

     

    Programma grammatica:

    - Passivo imperfettivo.

    - Verbi riflessivi.

    - Participio. Formazione dei participi. Participi attivi. Participi Passivi. Costruzioni con i participi. Uso dei participi attivo e passivo. Forme lunga e brave dei participi passivi. Derivazione della forma breve dei participi.

    - Uso delle forme lunga e breve dei participi. Uso del soggetto e del complemento oggetto nelle costruzioni attive e passive. Complemento d’agente.

    - Grado comparativo di aggettivi e avverbi. Costruzioni comparative. Il superlativo. Il condizionale nei periodi. Periodo ipotetico.

    - Gerundio. Formazione dei gerundi. Costruzioni gerundive. Sequenza di azioni.

    - Verbi di moto con prefissi di livello B1. Gli aspetti dei verbi di moto con i prefissi.

    - Sintassi del periodo: periodo semplice e complesso.

     

    Testi obbligatori (grammatica):

  • 1. Antonova V., Doroga v Rossiju. Pervyj sertifikacionnyj uroven’. Sankt-Peterburg: Zlatoust, 2011

  • 2. Chavronina S.A., Il Russo.Esercizi, Il Punto, Roma, 2007  

  • Testi consigliati (grammatica):

  • 1. Cevese C., Dobrovol’skaja Ju. Grammatica russa. Morfologia. Milano: Hoepli, 2009

  • 2. Cevese C., Dobrovol’skaja Ju. Sintassi Russa. Milano: Hoelpi, 2009

    3. Kovalev V. Dizionario russo-italiano e italiano-russo. Bologna: Zanichelli, 2009

     

    Modalità didattiche:

    Nozioni teoriche ed esercitazioni linguistiche

     

    Modalità prova scritta:

    - Composizione di un testo di 160 parole riguardante uno dei seguenti temi di attualità: Il Made in Italy in Russia; Il problema della contraffazione in Russia; un terzo argomento da stabilire.

    - Test grammaticale e lessicale (40 domande a risposta multipla)

     

    Modalità prova orale:

    - Test di ascolto (10 domande a risposta multipla)

    - Presentazione di un tema di attualità a propria scelta tra: Il Made in Italy in Russia, Il problema della contraffazione in Russia, un terzo argomento da stabilire; colloquio su altri due temi.

     

    Note:

    Eventuali modifiche e/o integrazioni al programma presentato saranno comunicate agli studenti all’inizio del corso

  •  

    Dott.ssa Irina Koleva: Lingua russa III anno LIN-OC

    irina.koleva@uniurb.it

     

    Obiettivi Formativi del Corso:

    Il corso annuale è rivolto a studenti che partono dal livello base (A2) e si prefiggono il conseguimento del livello B1. Il corso si avvale di materiali socio-culturali e include alcune informazioni riguardanti la letteratura russa.

     

    Testi obbligatori:

  • Antonova V., Doroga v Rossiju. Pervyj sertifikacionnyj uroven’. Sankt-Peterburg: Zlatoust, 2011.

  • Chavronina S. Russkij jazyk v upražnenijach (Russian in exercises). Moskva: Russkij jazyk, 2008.

  • Cevese C., Dobrovol’skaja Ju. Grammatica russa. Morfologia: teoria ed esercizi. Milano: Hoepli, 2009.

  • Cevese C., Dobrovol’skaja Ju. Sintassi Russa. Milano: Hoelpi, 2009

  • Kovalev V. Dizionario russo-italiano e italiano-russo. Bologna: Zanichelli, 2009.

  • Una dispensa con materiale didattico aggiuntivo.

     

    Programma grammatica:

     

  • Il passivo imperfettivo;

  • Verbi riflessivi;

  • Il participio. Formazione dei participi. Participi attivi. Participi Passivi. Costruzioni con i participi. Uso del participio attivo e passivo.

  • Forma lunga e brave dei participi passivi e relativo uso.

  • Uso del soggetto e del complemento oggetto nelle costruzioni attive e passive. Il complemento d’agente.

  • Grado comparativo di aggettivi e avverbi. Costruzioni comparative. Il superlativo.

  • Il condizionale nei periodi.

  • Il gerundio. Formazione dei gerundi. Costruzioni gerundive. Sequenza di azioni.

  • Verbi di moto con prefissi di livello B1. Gli aspetti dei verbi di moto con i prefissi.

  • Sintassi del periodo: periodo semplice e complesso.

  • Periodo ipotetico.

     

    Modalità didattiche:

     

    Nozioni teoriche ed esercitazioni linguistiche.

     

    Modalità prova scritta:

     

  • Test grammaticale e lessicale (40 domande a risposta multipla).

  • Composizione di un testo di carattere letterario o culturale di almeno 160 parole sul tema richiesto.

     

    Modalità prova orale:

     

  • Test di ascolto (10 domande a risposta multipla)

  • L’esposizione di un argomento a scelta tra quelli trattati a lezioni.

     

    Note:

    Eventuali modifiche e/o integrazioni al programma presentato saranno comunicate agli studenti durante il corso.

     

    Ricevimento:

    mercoledì: 13.30. - 14.00. (CLA)

  • Lingua RussaTEFLI I,II  (TEFLI)

     

    Dott.ssa Irina Koleva

    irina.koleva@uniurb.it

     

    Obiettivi Formativi del Corso TEFLI I:

    Il corso annuale è rivolto a studenti che partono dal livello della certificazione B1 e si prefiggono il conseguimento del livello B2.

     

    Obiettivi Formativi del Corso TEFLI II:

     Il Corso annuale è rivolto a studenti che partono dal livello della certificazione B2 si prefiggono il conseguimento del livello C1.

     

    Testi obbligatori:

  • Cevese C., Dobrovol’skaja Ju. Grammatica russa. Morfologia: teoria ed esercizi. Milano: Hoepli, 2004.

  • Cevese C., Dobrovol’skaja Ju. Sintassi russa. Teoria ed esercizi. Milano. Hoepli, 2009.

  • Chavronina S., Kaznyskina I. Vsemu svoe vremja. Moskva. Russkij Jazyk. 2004.

  • Benedek M.G. Come tradurre in russo. Milano, 1995.

  • Kovalev V. Dizionario russo-italiano e italiano-russo. Bologna: Zanichelli, 2009.

  • Una dispensa contenente del materiale didattico aggiuntivo.

    Testi Consigliati:

  • Skvorcova G. Glagoly dviženija bez ošibok. Moskva: Russkij jazyk, 2008.

     

    Programma Grammatica:

    Sintassi del periodo:

  • Subordinata Temporale (per esprimere la temporaneità tra piani temporali: пока; когда; в то время как; по мере того как; per esprimere la differenza tra piani temporali: когда; пока не; после того как; перед тем как; прежде чем; как только; лишь только; только что; как; до тех пор как).

  • Subordinata Causale con locuzioni congiuntive: ввиду того что; благодаря тому что; в силу того что; из-за того что; вследствие того что; по той причине что.

  • Subordinata Avversativa (в то время как; между тем как; вместо того чтобы).

  • Subordinata Condizionale con congiunzioni dell’ipotetica della possibilità e dell’irrealtà: «если бы»; Collegamento tra principale e subordinata: «если ... то», «раз ... так».

     

    Sintassi dei casi

    Complemento di Tempo: (Когда? С каких пор? До каких пор? Как долго? За сколько времени? На сколько времени? На какое время? В какое время? До какого времени? До чего? Накануне чего? Сколько (времени) назад? За сколько (времени) до чего? Через сколько (времени) до чего? На сколько (времени) раньше кого/чего? На сколько (времени) позже кого/чего?).

    Avverbi ДАВНО и ДОЛГО; НИКОГДА’ и НЕКОГДА.

     

    Il verbo russo

    Uso dei participi attivi e passivi; uso delle costruzioni gerundivi;

    Gli aspetti dei verbi di moto con prefissi.

     

    Modalità didattiche:

    Nozioni teoriche ed esercitazioni linguistiche.

     

    Modalità prova scritta TEFLI I:

  • Traduzione dalla lingua russa all’italiano di un testo di circa 300-350 parole;

  • Redazione di un testo di minimo 250-300 parole.

     

    Modalità prova scritta TEFLI II:

  • Traduzione dall’italiano verso la lingua russa di un testo di circa 250-300 parole;

  • Redazione di un testo di minimo 250-300 parole.

     

    Modalità prova orale:

    L’esposizione di un argomento a scelta tra quelli trattati a lezioni.

     

    Note:

    Eventuali modifiche e/o integrazioni al programma presentato saranno comunicate agli studenti durante il corso.

     

    Ricevimento:mercoledì: 13.30. - 14.00. (CLA)

     

     

     

     

  •  

    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 09/11/2015


    Condividi


    Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

    Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Performance della pagina

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2021 © Tutti i diritti sono riservati

    Top