Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE
HISTORY OF POLITICAL THOUGHT

Gli studi postcoloniali come pensiero politico
Postcolonial Studies as Political Thought

A.A. CFU
2016/2017 6
Docente Email Ricevimento studenti
Stefano Visentin dopo le lezioni
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Gestione delle politiche, dei servizi sociali e della mediazione interculturale (LM-87)
Curriculum: SCIENZE SOCIALI E MULTICULTURALITÀ
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende offrire agli studenti una riflessione sugli studi postcoloniali, che nell'ultimo trentennio hanno svolto un ruolo fondamentale nel rinnovamento della riflessione teorica in diversi ambiti: dall'antropologia alla letteratura, dalla sociologia alla scienza politica. In particolare ci si soffermerà sugli aspetti delle teorie postcoloniali che riguardano la rilettura, a partire da una nuova prospettiva "decentrata", dei concetti politici moderni, come ad esempio quelli di stato-nazione, cittadinanza, sovranità, capitalismo. In conclusione il metodo analitico degli studi postcoloniali verrà applicato a un tema di stringente attualità, come quello delle migrazioni transnazionali.

Confrontandosi con una prospettiva teorica non-eurocentrica, ed anzi critica nei confronti di ogni presunto monopolio occidentale del sapere (in particolare storico e politico), gli studenti avranno l'opportunità di sviluppare uno sguardo più ampio e più autonomo dal senso comune intorno a temi quali le conseguenze del colonialismo ancora in atto nei paesi ex-coloniali, e le reciproche influenze sociali e politiche tra nord e sud del mondo. In tale ottica ne risulterà una visione dei fenomeni globali più complessa e articolata rispetto a una prospettiva tradizionale.

Programma

Il corso si articola in tre parti:

1. un'introduzione agli studi postcoloniali, che ne indaga il significato e i principali elementi di novità per il pensiero politico contemporaneo;

2. un approfondimento che tocca la dimensione storica che attraversa il passaggio dall'età moderna a quello post-moderna o globale, con una specifica attenzione al rapporto tra la genesi e lo sviluppo degli stati-nazione e i fenomeni del colonialismo e dell'imperialismo europei;

3. la proposta di una possibile lettura postcoloniale delle migrazioni transnazionali contemporanee, che indaga in particolare gli elementi soggettivi in gioco all'interno del fenomeno migratorio e le trasformazioni che esso comporta per quanto riguarda la percezione dello stato moderno e del suo rapporto con il razzismo.

Eventuali Propedeuticità

Nessuna.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

A conclusione del corso gli studenti devono aver maturato le seguenti capacità e competenze:

1. inquadrare la complessità dei temi affrontati e riconoscerla anche in situazioni sociali e politiche analoghe;

2. comunicare in modo chiaro a interlocutori specialisti e non i risultati teorici delle analisi affrontate, ricostruendone la genesi e evidenziandone i punti problematici;

3.  acquisire una capacità critica autonoma nell'affrontare lo studio di riflessioni sociali e politiche analoghe (nel metodo se non nel merito) a quelli studiate.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Principalmente lezione frontale, alla quale comunque si affiancheranno degli interventi di approfondimento da parte degli studenti stessi e dei momenti di discussione collettiva.

E' previsto altresì che, durante il corso, vengano invitati studiosi dell'università di Urbino o di altre università per presentare tematiche vicine a quelle trattate nel corso.

Obblighi

Non vi è l'obbligo di frequenza.

Testi di studio

1. Robert J.C. Young, Introduzione al postcolonialismo, Meltemi, Roma, 2003

2. Sandro Mezzadra, La condizione postcoloniale, Ombre Corte, Verona, 2008

3. Miguel Mellino, Cittadinanze postcoloniali, Carocci, Roma, 2012

Durante il corso verranno segnalati altri testi che potranno arricchire la preparazione dello studente, e che verranno inseriti nella piattaforma del blended learning, alla quale gli studenti devono iscriversi.

Modalità di
accertamento

Esame orale. Durante il corso verrà data la possibilità di presentare tesine o interventi orali su argomenti specifici, che concorreranno a determinare il voto finale.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Principalmente lezione frontale, alla quale comunque si affiancheranno degli interventi di approfondimento da parte degli studenti stessi e dei momenti di discussione collettiva.

E' previsto altresì che, durante il corso, vengano invitati studiosi dell'università di Urbino o di altre università per presentare tematiche vicine a quelle trattate nel corso.

Obblighi

Non vi è l'obbligo di frequenza.

Testi di studio

1. Robert J.C. Young, Introduzione al postcolonialismo, Meltemi, Roma, 2003

2. Sandro Mezzadra, La condizione postcoloniale, Ombre Corte, Verona, 2008

3. Miguel Mellino, Cittadinanze postcoloniali, Carocci, Roma, 2012

Durante il corso verranno segnalati altri testi che potranno arricchire la preparazione dello studente, di conseguenza lo studente non frequentante è pregato di contattare il docente e/o di iscriversi alla piattaforma di blended learning

Modalità di
accertamento

Esame orale.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

The student can request to sit the final exam in English with the following bibliography:

1. Robert J.C. Young, Postcolonialism. A very short introduction, Oxford University Press, Oxford, 2003

2. A selected number of articles or chapters of books chosen in agreement with the professor, who can be conctacted by e-mail or during the office-hours.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 19/09/2016


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top