Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


BIOCHIMICA MEDICA
MEDICAL BIOCHEMISTRY

A.A. CFU
2016/2017 8
Docente Email Ricevimento studenti
Luigia Rossi previo appuntamento via e.mail
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Biologia molecolare, sanitaria e della nutrizione (LM-6)
Curriculum: DIAGNOSTICA MOLECOLARE
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Obiettivi del corso
Il corso di Biochimica medica persegue l'obiettivo di far acquisire allo studente le conoscenze delle principali vie metaboliche (anaboliche e cataboliche) di organi e tessuti dell'organismo umano e le loro interazioni. Il corso consentirà allo studente di integrare le conoscenze che derivano da diverse discipline scientifiche di base; questa integrazione, che riguarda nozioni molecolari, anatomiche e fisiologiche, sarà essenziale per arrivare ad avere una visione completa delle funzioni dell'organismo umano in condizioni normali e patologiche. Il riferimento alla valenza "medica" o "clinica", quando presente, è per lo più usato per rafforzare il significato biologico del processo biochimico illustrato.

Programma

1. Messaggi tra cellule e tessuti
1.1 Recettori per ormoni steroidei
1.2 Transattivazione e transrepressione degli analoghi di glucocorticoidi
1.3 Recettori accoppiati a proteine G
1.4 Azione del legame insulina-recettore
1.5 Recettori con attività guanidilato ciclasica
2. Il sangue
2.1 Principali funzioni delle proteine plasmatiche
2.2 Struttura e principali funzioni della membrana eritrocitaria
2.3 Glicolisi eritrocitaria e ciclo di Rapoport-Luebering
2.4 Trasporto di CO2 e anidrasi carbonica
2.5 Ruolo del GSH nella cellula eritrocitaria
2.6 Rimozione dei globuli rossi dal circolo, catabolismo del gruppo eme e ittero
2.7 Eritrociti come sistema di drug delivery
2.8 Neutrofili e burst ossidativo
2.9 Emostasi: meccanismi biochimici principali
3. Il fegato
3.1 Introduzione alla biochimica del fegato
3.2 Metabolismo del fruttosio e del galattosio e patologie correlate
3.3 Destino del glucosio in condizioni di iperglicemia
3.4 Regolazione ormonale della glicogeno sintesi e della glicogeno lisi
3.5 Glicogenosi
3.6 Gluconeogenesi e origine delle molecole non glucidiche interessate al processo
3.7 Sintesi dei corpi chetonici e loro utilizzazione da parte dei tessuti extraepatici
3.8 Dieta chetogenica ed epilessia
3.9 Interrelazioni fra i tessuti durante il digiuno
3.10 Confronto tra diabete di tipo 1 e digiuno
3.11 Dieta ricca di carboidrati e lipogenesi epatica
3.12 Sintesi del colesterolo e regolazione della sua concentrazione intracellulare
3.13 Ipercolesterolemia: dieta e strategie terapeutiche
3.14 Funzione e destino delle lipoproteine
3.15 Destino delle proteine assunte con l'alimentazione
3.16 Ingresso dei gruppi amminici nell'epatocita
3.17 Tossicità dell'ammoniaca e organicazione dello ione ammonio
3.18 Ruolo del fegato nel metabolismo degli aminoacidi in condizioni di digiuno, dieta iperproteica e ipocalorica e in condizioni ipercataboliche
3.19 Interrelazioni tra fegato, muscolo, intestino, rene, cervello e cellule del sistema immunitario nel metabolismo degli aminoacidi
3.20 Patologie legate al metabolismo degli aminoacidi
3.21 Carnitina e controversie ad essa correlate
3.22 Metionina e cancro
3.23 Fegato e reazioni di detossificazione
3.24 Metabolismo dell'etanolo
3.25 Alterazioni metaboliche indotte da un elevato consumo di etanolo
4. Il tessuto adiposo
4.1 Generalità
4.2 Lipogenesi, liponeogenesi e lipolisi
4.3 Lipoproteina lipasi e lipasi ormone-sensibile
4.4 Ciclo del triacilglicerolo e gliceroloneogenesi
4.5 Il tessuto adiposo come organo secretore di adipochine
4.6 Leptina e adiponectina
4.7 Adiponectina, AMPK e sindrome metabolica
4.8 Termogenesi
5. Il tessuto muscolare
5.1 Organizzazione strutturale del muscolo scheletrico
5.2 Caratteristiche metaboliche delle diverse fibre muscolari
5.3 Sintesi di creatina e patologie correlate
5.4 Metabolismo dei nucleotidi
5.5 Esercizio aerobico e anaerobico e fonti di energia
5.6 Substrati ossidabili utilizzati dal muscolo cardiaco
6. Le interrelazioni metaboliche
6.1 Stato di buona nutrizione: il fegato lipogenico e interrelazioni tra intestino, pancreas, cervello, tessuto adiposo e tessuto muscolare
6.2 Stato di digiuno: il fegato glucogenico e interrelazioni tra pancreas, cervello, tessuto adiposo e tessuto muscolare
6.3 Stato di digiuno prolungato o diabete mellito: interrelazioni tra fegato, tessuto adiposo e tessuto muscolare

Eventuali Propedeuticità

Non sono previste propedeuticità.

E' necessario che gli studenti abbiano un'adeguata preparazione e competenza dei principali argomenti trattati nella Biochimica di base.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Al termine del corso, lo studente dovrà:

  • mostrare il possesso della padronanza delle conoscenze di base relative ai principali processi biochimici che avvengono nei diversi tessuti; in particolare dovrà avere compreso le interrelazioni metaboliche tra i vari tessuti in condizioni di digiuno, normale alimentazione e diete sbilanciate;
  • possedere una conoscenza d'insieme delle principali vie metaboliche specifiche dei diversi tessuti che sono alla base della loro corretta funzionalità e comprendere quindi le basi biochimiche di alcune patologie metaboliche;
  • sapere applicare le conoscenze acquisite sulla biochimica tessuto-specifica per effettuare ragionamenti secondo la logica propria dell'insegnamento stesso;
  • essere in grado di approfondire autonomamente quanto imparato per poter utilizzare in maniera critica e con adeguata autonomia di giudizio le conoscenze acquisite sia nel campo della corretta alimentazione sia in quello più strettamente correlato ad alcune condizioni patologiche; 
  • avere appreso la terminologia specifica dell’insegnamento per essere in grado di comunicare in maniera appropriata le conoscenze e i concetti acquisiti anche ad un pubblico non esperto;
  • essere in grado di collegare e integrare le conoscenze apprese nel campo della biochimica medica con quelle fornite negli altri corsi e dovrà essere in grado di aggiornare le proprie conoscenze consultando pubblicazioni scientifiche anche in lingua inglese.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

La didattica sarà integrata con la lettura e la discussione collettiva di  recenti pubblicazioni scientifiche internazionali su argomenti di particolare interesse nell'ambito dell'insegnamento.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

- Lezione frontale

Obblighi

La frequenza è fortemente consigliata.

Testi di studio
  • Biochimica medica - Siliprandi e Tettamanti - Piccin Editori - 2011
  • Biochimica con aspetti clinici - Devlin Thomas M. - EdiSES - 2011
  • Biochimica medica - M. Lieberman e A. Marks - Casa Editrice Ambrosiana - 2010

Per ulteriori approfondimenti: 

  • Biochimica per le discipline biomediche - John W. Baynes e Marek H. Dominiczak - Elsevier - 2011
  • I principi di biochimica di Lehninger – David L. Nelson e Michael M. Cox – Zanichelli – Sesta edizione 2014

Il materiale utilizzato durante le lezioni dell'intero corso sarà visibile online e quindi a disposizione di tutti gli studenti. 

Il docente fornirà del materiale aggiuntivo costituito da recenti pubblicazioni scientifiche su alcuni argomenti trattati

Modalità di
accertamento

Esame orale

Note

L'esame e la bibliografia potranno essere in lingua inglese su richiesta dello studente.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 05/09/16


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top