Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ECONOMIA AZIENDALE
BUSINESS ADMINISTRATION

A.A. CFU
2016/2017 8
Docente Email Ricevimento studenti
Annalisa Sentuti Martedì, ore 14.00-15.00
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Lingue e culture straniere (L-11)
Curriculum: LINGUISTICO AZIENDALE
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti la terminologia, le conoscenze teoriche e gli strumenti metodologici basilari per lo studio e la comprensione dei caratteri istituzionali dell’azienda (e dell’impresa in particolare), dei suoi elementi costitutivi, delle sue principali logiche di funzionamento, delle sue condizioni di equilibrio ed economicità. Il corso offre, inoltre, alcuni cenni al sistema informativo aziendale e al bilancio di esercizio, quale principale strumento di comunicazione economico-finanziaria dell’azienda.

Programma

1) L’ATTIVITÀ ECONOMICA

Inquadramento dell’economia aziendale - La natura del problema economico: la relazione bisogni, beni, attività economica - Gli istituti che svolgono prevalentemente l’attività economica: famiglie, imprese, aziende pubbliche, aziende non profit.

2) IL SISTEMA AZIENDALE

Definizione di azienda e dei suoi principali sottosistemi - Il sistema aziendale e le sue relazioni con l’ambiente - Classi e tipi di aziende - Impresa e rischio d’impresa - L’assetto istituzionale delle aziende: soggetto giuridico e soggetto economico - Gli organi di governo economico dell’azienda - L’assetto organizzativo e l’organismo personale.

3) CARATTERI ED ELEMENTI QUANTITATIVI DELL’IMPRESA

Il capitale - La gestione - Il reddito - Economicità aziendale - Equilibrio economico - Fabbisogno finanziario, fonti di finanziamento e investimenti, autofinanziamento, definizione della struttura finanziaria - Efficienza aziendale - Introduzione all’analisi e al controllo dei costi: classificazione dei costi, conto economico, analisi del “Break Even Point” - L’analisi della redditività: ROE e ROI.

4) CENNI AL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE E AL BILANCIO ORDINARIO DI ESERCIZIO

I sistemi di rilevazione contabile ed extra-contabile - Le finalità del bilancio - Il bilancio secondo la disciplina civilistica - Finalità e contenuti dello Stato Patrimoniale, del Conto Economico e della Nota Integrativa. La Relazione sulla gestione. 

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione. Al termine del corso gli studenti devono aver acquisito la conoscenza delle basi concettuali, dei principi teorici e degli strumenti metodologici propri dell’Economia Aziendale e della Ragioneria. In particolare, gli studenti devono conoscere e saper comprendere: in cosa consiste l’attività economica e da chi viene svolta; quali sono le caratteristiche di un’azienda e le peculiarità del sistema aziendale; come si classificano le aziende; che cos’è un’impresa, come si relaziona con l’ambiente, quali sono i suoi schemi fondamentali di comportamento e funzionamento, e quali sono i principali aspetti economici e finanziari che la caratterizzano; il ruolo del sistema informativo aziendale; quali sono le finalità, la struttura e i contenuti essenziali del bilancio di esercizio. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in: lezioni frontali ed esercitazioni.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate. Gli studenti devono essere capaci di applicare in modo appropriato e flessibile le conoscenze acquisite per affrontare i quesiti e i problemi posti dal contesto aziendale in base agli schemi cognitivi dell’Economia Aziendale e in particolare per analizzare e comprendere le caratteristiche generali delle aziende, gli aspetti economici e finanziari dell’impresa, nonché i suoi schemi di comportamento e funzionamento. Gli studenti devono, infine, essere capaci di leggere un bilancio di esercizio, individuando le principali informazioni economico-finanziarie in esso contenute. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in: lezioni frontali testimonianze aziendali ed esercitazioni.

- Autonomia di giudizio. Gli studenti devono avere la capacità di collegare in schemi integrati e unitari le conoscenze acquisite durante il corso e di confrontarsi con problematiche complesse in modo autonomo e con una propria capacità di giudizio. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in: lezioni frontali ed esercitazioni.

- Abilità comunicative. La materia richiede l’acquisizione di un linguaggio tecnico specifico e preciso. Al termine del corso, pertanto, gli studenti devono essere capaci di utilizzare in modo adeguato la terminologia propria dell’Economia Aziendale e della Ragioneria, dimostrando una buona padronanza del lessico relativo agli argomenti trattati durante il corso. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in: lezioni frontali ed esercitazioni.

- Capacità di apprendere. Gli studenti devono aver sviluppato buone capacità di apprendimento, che consentano loro di padroneggiare i temi trattati durante il corso e di porre le basi teoriche, concettuali e metodologiche essenziali per proseguire proficuamente nel loro percorso di studio e nella propria preparazione professionale. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in: lezioni frontali ed esercitazioni.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

Esercitazioni.

Testimonianze aziendali.

Testi di studio
  • M. Paoloni, P. Paoloni (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, Torino, 2009.
  • M. Paoloni, M. Celli, Introduzione alla contabilità generale, Cedam, Padova, 2012. Da studiare: Capitoli 1, 2, 3 (solo paragrafo 3.1), 4, 5 (solo paragrafi 5.1 e 5.2), 6 (solo paragrafi 6.1, 6.2, 6.4).
  • M. Paoloni (a cura di) Il bilancio d'esercizio nel contesto nazionale ed internazionale, Giappichelli, Torino, 2005. Da studiare: Capitoli V, VII, VIII, IX.
  • Materiale didattico messo a disposizione dal docente e reperibile all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it
  • Modalità di
    accertamento

    Prova scritta (tre domande a risposta aperta e un esercizio), con possibilità di accertamento orale. 

    In particolare gli studenti dovranno dimostrare di aver acquisito piena conoscenza dei concetti, di sapersi esprimere con proprietà di linguaggio, di saper applicare i concetti acquisiti nella soluzione degli esercizi e di avere una buona capacità di ragionamento.

    Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

    Testi di studio
  • M. Paoloni, P. Paoloni (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, Torino, 2009.
  • M. Paoloni, M. Celli, Introduzione alla contabilità generale, Cedam, Padova, 2012. Da studiare: Capitoli 1, 2, 3 (solo paragrafo 3.1), 4, 5 (solo paragrafi 5.1 e 5.2), 6 (solo paragrafi 6.1, 6.2, 6.4).
  • M. Paoloni (a cura di) Il bilancio d'esercizio nel contesto nazionale ed internazionale, Giappichelli, Torino, 2005. Da studiare: Capitoli V, VII, VIII, IX.
  • Materiale didattico messo a disposizione dal docente e reperibile all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it 
  • Modalità di
    accertamento

    Prova scritta (tre domande a risposta aperta e un esercizio), con possibilità di accertamento orale. 

    In particolare gli studenti dovranno dimostrare di aver acquisito piena conoscenza dei concetti, di sapersi esprimere con proprietà di linguaggio, di saper applicare i concetti acquisiti nella soluzione degli esercizi e di avere una buona capacità di ragionamento.

    Note

    La materia richiede l’acquisizione di un linguaggio tecnico specifico e preciso, nonché capacità di astrazione concettuale e di applicazione concreta di alcuni strumenti metodologici. Al fine di agevolare l'apprendimento graduale della materia e della terminologia appropriata, si raccomanda una frequenza assidua delle lezioni.

    Il programma e i testi indicati sono destinati agli studenti iscritti al Corso di Laurea triennale in Lingue e culture straniere – curriculum Linguistico Aziendale (LIN-AZ).

    Gli studenti iscritti al Corso di Laurea in Lingue e cultura per l’impresa (CL4 – ad esaurimento) possono preparare l’esame studiando il programma previsto per l'A.A. 2016-2017, con relativi libri di testo e materiale didattico integrativo.

    Gli studenti iscritti al Corso di Laurea triennale in Lingue e culture straniere – curriculum Linguistico Aziendale (LAZ – ad esaurimento) possono preparare l’esame studiando il programma e i testi indicati per il loro anno di corso (cfr. vademecum 2010-2011 e precedenti).

    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 21/01/2017


    Condividi


    Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

    Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2022 © Tutti i diritti sono riservati

    Top