Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO
DEVELOPMENTAL PSYCHOLOGY

Il problema dello sviluppo
the issue of Debelopment

A.A. CFU
2016/2017 8
Docente Email Ricevimento studenti
Carmen Belacchi mercoledì dalle 10 alle 11

Assegnato al Corso di Studio

Scienze e tecniche psicologiche (L-24)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende introdurre al problema dello sviluppo da un punto di vista sia epistemologico generale sia, più propriamente, secondo i principali approcci teorici che caratterizzano la disciplina. Si forniranno conoscenze teoriche e metodologiche che costituiscono i fondamenti della Psicologia dello Sviluppo: dai modelli tradizionali alle prospettive più recenti. Il fine didattico dell'insegnamento consiste nello stimolare le capacità di comprensione delle molteplici manifestazioni dello sviluppo psicologico in un'ottica basata sul confronto critico e sulla potenziale integrazione dei diversi modelli teorici di riferimento e delle metodiche di indagine finora elaborate per descrivere il fenomeno dello sviluppo, e per interpretarlo .

Programma

1 Introduzione- Il concetto di sviluppo: parametri per una definizine - Inquadramento storico della disciplina- Approccio scientifico e metodologia della ricerca (12 ore)

2. Le principali teorie dello sviluppo: - Le teorie psicoanalitiche (Freud, Erikson)- Le teorie dell'apprendimento sociale (Watson, Skinner, Bandura)- La teoria dell'attaccamento (Bowlby)- La teoria di Piaget  e i contributo dei neopiagetiani- La teoria culturale (Vygotskij e Bruner)- La teoria dell'elaborazione dell'informazione - Gli approcci teorici più recenti (24 ore)

3 Le principali aree dello sviluppo: - Lo sviluppo cognitivo e metacognitivo- Lo sviluppo emotivo, affettivo, sociale e morale- Lo sviluppo comunicativo e linguistico (12 ore)

Eventuali Propedeuticità

Non sono previste propedeuticità

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

In rapporto all'apprendimento atteso nella disciplina, lo studente

1.   dovrà mostrare il possesso della padronanza delle conoscenze di base sia di tpo teorico-concettuale sia metodologico: dalla  comprensione dei concetti fondamentali della disciplina alla capacità di usare conoscenze e concetti per analizzare e interpretare il fenomeno dello sviluppo psicologico secondo i diversi approccio sceintifici alla disciplina.

2.  dovrà essere in grado di effettuare confronti critici tra i diversi modelli teorici della Psicologia dlelo sviluppo, individuando analogie, differenze e potenziali integrazioni tra tali modelli e, più in generale, con teorie sciemtifiche di più ampia portata. 

3. dovrà, in particolare, essere in grado di comprendere potenzialità e limiti  di  metoi e metodiche rispetto a specifiche aree di studio dello sviluppo

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Seminari integrativi


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali
 

Lezioni frontali con alcune presentazioni audio-visive delle prime tappe evolutive nelle principali aree dello sviluppo: motricità, cognizione, comunicazione e linguaggio,

Obblighi

Non è previsto l'obbligo di frequenza

Testi di studio

- Miller P., Teorie dello sviluppo psicologico, Il Mulino (nuova edizione), (pp. 440)- Tomasello M., Le origini culturali della cognizione umana, Il Mulino (247) - Belacchi "Il problema dello sviluppo" (in preparazione) o in alternativa Belacchi e Gobbo "Parlare con i bambini", Carocci (pp. 225) che fino all'uscita del nuovo volume lo sostituirà.

Come letture integrative (non richieste ai fini dell'esame, ma utili per una migliore comprensione e approfondimentio delle tematiche disciplinari attraverso la lettura diretta di alcuni Autori) si consigliano:

Freud S.:  - "Il caso del piccolo Hans" 

                -  "Carattere ed eorismo anale"

                -  "Tre saggi sulla sessualità infantile"

Erikson E: - "Infanzia e Società"

Piaget J.     - “Lo sviluppo dell’intelligenza nel fanciullo”

  - “La formazione del simbolo nel bambino”

Bowlby J.     - “Attaccamento e perdita” Vol. 1

Skinner B.F. - “Walden two”

Modalità di
accertamento

Esame scritto con integrazione orale

L'esame scritto consiste in due domande aperte, volte a verificare la capacità di padroneneggiare in modo critico i costrutti fondamentali della disciplina,  e di una serie di domande a risposta multipla, volte a verificare l'apprendimento delle nozioni concettuali e terminologiche specifiche della stessa.

L'integrazione orale, obbligatoria per chi ottiene allo scritto un voto inferiore a 27/30, è intesa a completare la verifica delle competenze acquisite.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Non sono previste modalitàdidattiche, di studio nè di accertamento differenti per studenti non frequentanti

Obblighi

Non è previsto l'obbligo di frequenza

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 17/10/2016


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top