Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


SOCIOLOGIA DEL TEMPO LIBERO
SOCIOLOGY OF LEISURE


A.A. CFU
2016/2017 6
Docente Mail Ricevimento studenti
Massimo Russo lunedì 9-11
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Informazione, Media, Pubblicità (L-20)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Definito l'oggetto di studio, il tempo libero come fenomeno sociale il corso si soffermerà sui principali argomenti della sociologia del tempo libero . Particolare attenzione sarà rivolta ad approfondire i concetti essenziali e i fenomeni cruciali in relazione al tempo libero. .Durante il corso si darà  spazio all’anali teorico-empirica dei modi di rapportarsi al tempo libero.

Gli studenti, alla fine del percorso didattico, dovranno saperi applicare quanto appreso nelle lezioni e, in particolare,  interpretare proficuamente i mutamenti che interessano la sfera del tempo libero, analizzando le informazioni di cui disporranno e costruendo modelli interpretativi a tal fine utili.

Il corso vuol fornire strumenti critici e competenze teoriche e pratico-descrittive per interpretare i processi  e le trasformazioni che attraversano la dimensione del tempo, in particolare : di quello qualificato come libero. Si analizzeranno le forme, le pratiche di consumo e investimento del tempo libero. I cambiamenti in relazione al divenire della società di mercato e della postmodernità

Le caratteristiche e il significato delle diverse forme di tempo liberi verranno analizzati prendendo in considerazione i processi socio-culturali di intrattenimento, soprattutto in relazione alla società della comunicazione.

Programma

Il corso intende fornire una serie di strumenti  concettuali e di elementi  analitici per leggere le radicali trasformazioni socio-culturali che investono il tempo considerato libero.

Si analizzerà  Il tempo libero come  momento in cui  i processi  politici, economici e sociali riferiti alla  globalizzazione possono assumere più immediata visibilità,.

In particolare si prenderanno in considerazione le  trasformazioni degli assetti produttivi,i gli strumenti e i canali della comunicazione che hanno modificato i i presupposti fondativi e l'idea stessa di tempo libero.

Articolazione

Il corso si articolerà su due distinti moduli: un primo più consistente (26 ore), di carattere  essenzialmente teorico e organizzato su lezioni in presenza, lettura e analisi critica di testi e materiali di ricerca in cui verranno delineati i principali orientamenti e gli approdi recenti della ricerca;  un secondo più breve (10 ore), di carattere laboratoriale e gestito in forma seminariale, finalizzato a realizzare ricerche collettive su diversi aspetti e problematiche del tempo considerato libero attraverso  gli strumenti di indagine e l'approccio metodologico sviluppato in particolare dall'etnografia sociale e con il metodo dell’osservazione partecipante sul campo.

Eventuali Propedeuticità

Non sono previste

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione

Conoscere le principali teorie analitiche nel campo degli studi sul tempo libero. Acquisire la conoscenza e la competenza sui principali temi riguardanti il tempo libero come fenomeno sociale.

Conoscere i paradigmi, , le scuole di pensiero e i concetti in merito. dei principali autori

Acquisire la conoscenza e la comprensione dei fattori chiave legati al rapporto tra società e tempo libero.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Grazie alla riflessione su casi di studio specifici, il corso mira a sviluppare anche capacità di conoscenza e comprensione applicate. Gli studenti dovranno sapere utilizzare quanto appreso nelle lezioni per essere in grado di interpretare proficuamente i mutamenti nelle le dinamiche sociali, analizzare le informazioni disponibili e costruire modelli interpretativi utili a comprendere le dinamiche di mutamento che interessano il tempo libero

Autonomia di giudizio

Incrementare le capacità in grado di elaborare giudizi autonomi, rispetto alle tematiche generali trattate e con riferimento alle ricadute operative delle conoscenze apprese. Gli studenti saranno in grado, anche grazie ai riferimenti alle conoscenze acquisite durate l'intero percorso di studi, di procedere con un approccio critico, essenziale per interpretare in completa autonomia le informazioni a disposizione .

Abilità comunicative

Acquisire le capacità necessarie per confrontarsi con altre figure professionali sui temi del tempo libero. Acquisire adeguate competenze utili a presentare dati sperimentali e bibliografici. Incrementare le competenze essenziali per trasmettere e divulgare adeguatamente le informazioni sui temi trattati.

Gli studenti dovranno mostrare anche capacità di esposizione, di quanto appreso grazie alle lezioni, utilizzando un linguaggio specifico, il proprio giudizio e le proprie conclusioni anche in chiave critica.

Capacità d'apprendimento

Apprendere le nozioni fondamentali della disciplina per una successiva applicazione nel campo lavorativo. Acquisire la capacità di consultare banche dati, riviste specialistiche e utilizzare tecniche innovative e strumenti conoscitivi fondamentali per aggiornare le conoscenze. 

Gli studenti acquisiranno conoscenze, competenze e capacità di comprensione teoriche e applicate attraverso la partecipazione alle lezioni frontali, ai seminari e alle attività didattiche programmate; matureranno inoltre abilità analitiche attraverso esercitazioni individuali predisposte dal docente durante il corso.

Materiale Didattico e Attività di Supporto

Verranno fornitie schede didattiche in formato cartaceo ed elettronico di sintesi e di ulteriore approfondimento.  



Il materiale didattico predisposto dal docente (come ad esempio diapositive, dispense, esercitazioni) e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Obblighi

Frequenza 3/4 lezioni

Testi di studio

Fondamentale per tutti

M. S. Russo, Della sociologia e del tempo libero, Roma, Aracne 2016.

E. Borgna, Il tempo e la vita, Milano, Feltrinelli 2015

Due testi a scelta (esame orale)

Un testo a scelta esame scritto

H. Rosa, Accelerazione e alienazione, Einaudi 2015.

D. Fusaro, Essere senza tempo. Accelerazione della storia e della vita, Bompiani 2010.

C. Hammond, I misteri della percezione del tempo, Einaudi 2013.

Modalità di
accertamento

A scelta

prova scritta  (sul testo fondamentale e uno tra i complementari

Orale:  (sul testo fondamentale e  due a scelta tra quelli complementari).

Per gli studenti che frequentano il corso e l'attività seminariale, è prevista la possibilità di realizzare un lavoro di ricerca concordato con il docente che sostituisce in parte o in toto la prova di esame

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Lezioni frontali e attività seminariali con esperienze di ricerca sul campo.

Obblighi

Studio dei testi indicati

Testi di studio

Fondamentale per tutti

M. S. Russo, Della sociologia e del tempo libero, Roma, Aracne 2016.

E. Borgna, Il tempo e la vita, Milano, Feltrinelli 2015

Due testi a scelta (esame orale)

Un testo a scelta esame scritto

H. Rosa, Accelerazione e alienazione, Einaudi 2015.

D. Fusaro, Essere senza tempo. Accelerazione della storia e della vita, Bompiani 2010.

C. Hammond, I misteri della percezione del tempo, Einaudi 2013.

Modalità di
accertamento

Prova scritta o orale

Prova scritta  (sul testo fondamentale e uno tra i complementari

Prova orale:  (sul testo fondamentale e  due a scelta tra quelli complementari).

La verifica dell’apprendimento avverrà a scelta con un elaborato scritto o un colloquio orale individuale dei  testi di esame. Si valuterà l'apprendimento dei contenuti, la capacità di rielaborazione e di argomentazione. È possibile presentare un paper scritto,  concordato con il docente. Le valutazioni si configurano in 1) di eccellenza; 2) discrete; 3) negative

Le valutazioni di eccellenza saranno date allo studente cin base a: 1) buone capacità critiche e di approfondimento; 2) collegamenti tematici validi ; 3) l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina. 

Le valutazioni discrete: saranno date in base a: 1)  una conoscenza non mnemonica dei contenuti; 2) una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: 3) l’uso di un linguaggio appropriato, ma non del tutto, rispetto alla specificità della disciplina.

Le valutazioni sufficienti saranno date  in base a:1) un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati;  2) una esposizione formalmente corretta, ma non critica, presenti  lacune formative; 3) l’uso di un linguaggio poco appropriato rispetto alla specificità della disciplina.

Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato rispetto alla specificità della disciplina

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 28/09/16


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top