Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


FISICA mutuato
PHYSICS


A.A. CFU
2016/2017 8
Docente Mail Ricevimento studenti
Filippo Martelli al termine di ogni lezione o contattare il docente per appuntamento
Didattica in lingua straniera
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica č svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato ai Corsi di Studio

Scienze geologiche (L-34)
Curriculum: PERCORSO COMUNE

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti le basi fondamentali della fisica classica. Le leggi fisiche sono presentate ponendo in rilievo la metodologia scientifica sperimentale che è alla base dello studio della natura con collegamenti agli aspetti più rilevanti della ricerca contemporanea. Rilievo è dato anche alla metodologia da adottare nel risolvere semplici problemi per la determinazione di quantità incognite in maniera indiretta.

Programma

1. Introduzione
1.1 Il metodo scientifico
1.2 Misure ed errori di misura
1.3 Grandezze fisiche ed unità di misura2 Cinematica
2.1 Velocità e accelerazione media ed istantanea: moto rettilineo uniforme e moto uniformemente accelerato
2.2 Moto nello spazio: componente tangenziale e centripeta dell'accelerazione
2.3 Moto circolare uniforme
2.4 Composizione di moti3 I principi della dinamica
3.1 Principio di relatività e principio di inerzia
3.2 Sistemi inerziali
3.3 Deduzione empirica del secondo principio della dinamica
3.4 Terzo principio della dinamica4 Le forze
4.1 Forze fondamentali
4.2 La legge di gravitazione universale
4.3 Forze apparenti
4.4 Tensioni e reazioni vincolari
4.5 Attrito statico e dinamico
4.6 Forze elastiche ed oscillatore armonico
4.5 Onde: tipologie, rappresentazione matematica, sovrapposizione e interferenza. Corda vibrante.
Battimenti.5 Lavoro ed energia
5.1 Definizione di lavoro
5.2 Teorema dell'energia cinetica
5.3 Energia potenziale e forze conservative
5.4 Conservazione dell'energia meccanica6 Dinamica dei sistemi
6.1 Equazioni del moto del centro di massa.
6.2 Conservazione della quantità di moto. Urti elastici su bersaglio fermo.
6.3 Momento angolare e momento di una forza. Conservazione del momento angolare.
6.4 Variabili spaziali e variabili angolari. Momento di inerzia ed equazione cardinale delle rotazioni.7 Fluidi
7.1 Statica dei fluidi: legge di Stevino e principio di Archimede
7.2 Dinamica dei fluidi ideali: Teorema di Bernoulli e sue principali conseguenze
7.3 Dinamica dei fluidi viscosi: regime di Poiseuille e legge di Hagen-Poiseuille
7.4 Tensione superficiale: legge di Laplace e capillarità8 Termometria e calorimetria
8.1 Definizione operativa di temperatura e scale termometriche
8.2 Quantità di calore e misure calorimetriche
8.3 Capacità termica, calore specifico e calore latente di una trasformazione
8.4 Trasmissione del calore9 Primo principio della termodinamica
9.1 L'esperienza di Joule e il primo principio della termodinamica
9.2 Energia interna
9.3 Gas perfetti: applicazioni del primo principio alle trasformazioni di un gas ideale.
9.4 Modello cinetico di un gas ideale.10 Secondo principio della termodinamica
10.1 Enunciati di Clausius e Kelvin e loro equivalenza
10.2 Macchine termiche: rendimento e reversibilità
10.3 La macchina di Carnot
10.4 Teorema di Carnot sul rendimento delle macchine termiche
10.5 Integrale di Clausius ed entropia
10.6 Principali potenziali termodinamici11 Elettromagnetismo
11.1 La forza di Coulomb e il campo elettrico
11.2 Capacità di un conduttore. Il condensatore piano.
11.3 La corrente elettrica e la legge di Ohm. Resistenze in serie e parallelo. Effetto Joule.
11.4 Forza di Lorentz. Generazione di campi magnetici.
Solenoidi.
11.5 Legge di Faraday-Lenz. Autoinduzione e induttanza.
11.6 Onde elettromagnetiche: equazioni di Maxwell12 Ottica
12.1 Lo spettro elettromagnetico.
12.2 Riflessione e rifrazione della luce.
12.3 Equazione della lente sottile
12.4 Distanza focale di una lente: costruzione grafica dell'immagine di una lente biconvessa
12.5 Cenni sui principali strumenti ottici 

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

  • D1 - Conoscenza e capacità di comprensione - Per il superamento dell'esame lo studente dovrà essere in grado di dimostrare un'adeguata conoscenza delle principali leggi fisiche, dei legami tra esse e degli esperimenti e delle deduzioni che hanno portato alla loro formulazione.
  • D2 - Capacità di applicare conoscenza e comprensione - Lo studente dovrà essere in grado di applicare le principali leggi fisiche per comprendere le più comuni situazioni che si verificano in natura, in ambiti non necessariamente legati alla fisica classica, ma anche, ad esempio, alla biologia, risolvendo semplici problemi.
  • D3 - Autonomia di giudizio - Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito un'autonomia di ragionamento che si discosti dal puro nozionismo mnemonico.
  • D4 - Abilità comunicative -  E' richiesto l'uso di un linguaggio chiaro, appropriato e scientificamente rigoroso nell'esposizione.
  • D5 - Capacità di apprendimento - E' apprezzata la capacità di approfondimento autonomo degli argomenti trattati.

Materiale Didattico e Attività di Supporto

Sono previste 10 ore di esercitazioni volte alla risoluzione dei problemi.



Il materiale didattico e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità Didattiche

Lezioni frontali

Obblighi

E' richiesta una certa padronanza dell'algebra, della trigonometria e la capacità di risoluzione di equazioni e sistemi di equazioni, oltre alle nozioni fondamentali del calcolo differenziale.

Testi di Studio

Slide messe a disposizione dal docente sulla piattaforma moodle. Per approfondimento e consultazione:

- P.R. Kesten, D.L. Tauck, Fondamenti di Fisica, Bologna, Zanichellioppure- Giancoli, Fisica, Casa Editrice Ambrosiana
- D. Halliday, R. Resnick, J. Walker, Fondamenti di Fisica, Casa Editrice Ambrosiana 

Modalità di
Accertamento

Esame scritto: risoluzione di problemi. Esame orale per l'accertamento delle altre competenze.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità Didattiche

Lezioni frontali

Obblighi

E' richiesta una certa padronanza dell'algebra, della trigonometria e la capacità di risoluzione di equazioni e sistemi di equazioni, oltre alle nozioni fondamentali del calcolo differenziale.

Testi di Studio

Slide messe a disposizione dal docente sulla piattaforma moodle. Per approfondimento e consultazione:

- P.R. Kesten, D.L. Tauck, Fondamenti di Fisica, Bologna, Zanichellioppure- Giancoli, Fisica, Casa Editrice Ambrosiana
- D. Halliday, R. Resnick, J. Walker, Fondamenti di Fisica, Casa Editrice Ambrosiana 

Modalità di
Accertamento

Esame scritto: risoluzione di problemi. Esame orale per l'accertamento delle altre competenze

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 29/09/16


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2017 © Tutti i diritti sono riservati

Top