Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO DI FAMIGLIA
FAMILY LAW

A.A. CFU
2017/2018 6
Docente Email Ricevimento studenti
Andrea Maria Azzaro

Assegnato al Corso di Studio

Giurisprudenza (LMG/01)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende fornire agli studenti un quadro analitico, e complessivo, del Diritto di Famiglia, con particolare attenzione ad approfondimenti in merito alle più rilevanti problematichecon particolare rifeimento ai temi di attualità esaminati anche nella prospettive de jure condendo. A tal fine il corso sarà integrato da esercitazioni che avranno ad oggetto l’analisi ed il commento di qualificata casistica giurisprudenziale connessa ai più salienti argomenti trattati come anche di proposte di legge in discussione.

Programma

Caratteri fondamentali del diritto di famiglia. La famiglia in generale - Diritto delle persone e funzione della famiglia - Le unioni ciivli - La famiglia di fatto- La celebrazione del matrimonio- L’invalidità del matrimonio- Rapporti personali tra coniugi- Gli alimenti- Rapporti patrimoniali fra coniugi - Impresa familiare - La separazione dei coniugi- Il divorzio- La filiazione, costituzione formale e sostanziale del rapporto- Adozione ed affidamento

Eventuali Propedeuticità

Lo studente deve avere sostenuto l'esame di Istituzioni di diritto privato.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e comprensione (knowledge and understanding)

Il laureato in Giurisprudenza che abbia sostenuto l'esame di Diritto di famiglia ha:
- completa conoscenza e capacità di comprensione dei settori giuridici di base;
- approfondita conoscenza delle norme fondamentali del diritto di famiglia e dei suoi principali istituti, così come emergono nell'ordinamento internazionale e nazionale;
- conoscenza delle procedure di risoluzione giudiziale e stragiudiziale delle controversie in materia di famiglia;
- capacità di comprendere finalità, contesti e conseguenze delle politiche del diritto in materia di famiglia;
- capacità di elaborare documenti giuridici nell ambito di contesti negoziali, stragiudiziali e giudiziali relativamente alla materia dei rapporti familiari.
 Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Il laureato in Giurisprudenza che abbia sostenuto l'esame di Diritto di famiglia ha:
- la capacità di interpretare ed applicare le norme dell ordinamento giuridico del diritto di famiglia nazionale ed internazionale;
- la capacità di reperire, anche tramite banche dati, comprendere e utilizzare le fonti del diritto di famiglia,e analizzare la giurisprudenza in materia.

Autonomia di giudizio (making judgements)

Lo studente che sostiene l'esame di diritto di famiglia ha

Capacità interpretativa, di analisi casistica e di qualificazione del rapporto tra fatti di realtà e fattispecie legale, in modo da poter riuscire ad identificare, rappresentare e risolvere problemi connessi alla tutela dei diritti delle persone nelle relazioni familiari e affettive e di gestione dei conflitti.

Abilità comunicative (communication skills)

Lo studente che abbia sostenuto l'esame di Diritto di famiglia ha:

capacità di descrivere ed approfondire i problemi giuridici relativi al Diritto di famiglianel rapporto sia con operatori e soggetti professionali, sia con potenziali clienti o soggetti comunque interessati; capacità di illustrare i percorsi logico-giuridici che portano alla soluzione dei problemi teorici ed applicativi posti; capacità di convincimento e di esposizione delle argomentazioni, anche in contraddittorio con altri soggetti qualificati.

Capacità di apprendimento (learning skills)

Il laureato in Giurisprudenza che abbia sostenuto l'esame di Diritto di famiglia ha:

acquisito le capacità e gli strumenti di base per l'aggiornamento costante delle proprie competenze in materia di diritti delle persone e della famiglia; capacità di comprendere la complessità dei fenomeni giuridici relativi; capacità di seguire autonomamente l'evoluzione del diritto di famiglia (giurisprudenza di merito e di legittimità) e di approfondirlo utilizzando tutte le conoscenze, anche strumentali, necessarie ed acquisite durante il corso di studi.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Esercitazioni e moduli integrativi con docenti qualificati in  maeteria di Diritto di famiglia


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

Obblighi

Nessuno

Testi di studio

Testo per l’esame:- Tommaso Auletta, Il diritto di famiglia, ultima edizione 2015, G. Giappichelli, Torino, Testi per le esercitazioni:- I testi delle decisioni giurisprudenziali saranno forniti durante le singole esercitazioni.

Codice civile ultima edizione

Modalità di
accertamento

Prova orale. Tale modalità di accertamento consente di valutare nel modo più completo, oltre che la capacità comunicativa dello studente, l'acquisizione delle capacità analitiche e critiche richieste allo studente in considerazione della complessità delle tematiche e delle argomentazioni oggetto del corso di cui deve dimostrare la conoscenza e la comprensione.

I risultati di apprendimento attesi saranno valutati mediante la formulazione di tre o più domande. I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

  • meno di 18/30 - livello insufficiente: il candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 18-20/30 - livello sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 21-23/30 - livello pienamente sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
  • 24-26/30 - livello buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
  • 27-29/30 - livello molto buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
  • 30-30 e lode - livello eccellente: il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”. 

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Obblighi

Nessuno

Testi di studio

Testo per l’esame:- Tommaso Auletta, Il diritto di famiglia, ultima edizione, G. Giappichelli, Torino, 2015

Testi per le esercitazioni:- I testi delle decisioni giurisprudenziali saranno forniti durante le singole esercitazioni.

Modalità di
accertamento

Prova orale. Tale modalità di accertamento consente di valutare nel modo più completo, oltre che la capacità comunicativa dello studente, l'acquisizione delle capacità analitiche e critiche richieste allo studente in considerazione della complessità delle tematiche e delle argomentazioni oggetto del corso di cui deve dimostrare la conoscenza e la comprensione.

I risultati di apprendimento attesi saranno valutati mediante la formulazione di tre o più domande. I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

  • meno di 18/30 - livello insufficiente: il candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 18-20/30 - livello sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 21-23/30 - livello pienamente sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
  • 24-26/30 - livello buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
  • 27-29/30 - livello molto buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
  • 30-30 e lode - livello eccellente: il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”. 
« torna indietro Ultimo aggiornamento: 04/09/2017


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top