Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO INTERNAZIONALE
INTERNATIONAL LAW

A.A. CFU
2017/2018 9
Docente Email Ricevimento studenti
Luigi Mari Prima e dopo le lezioni, previo appuntamento

Assegnato al Corso di Studio

Giurisprudenza (LMG/01)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

In conformità alla tradizione italiana, che ricomprende nell'insegnamento "Diritto internazionale" tanto il c.d. diritto internazionale pubblico, quanto il diritto internazionale privato, il corso è suddiviso in due parti. La prima parte, dall'inizio delle lezioni fino alle vacanze natalizie, espone il diritto che discilina le relazioni fra i membri della Comunità internazionale: il c.d. diritto internazionale pubblico. La seconda parte del corso è dedicata allo studio del diritto internazionale privato, cioè del sistema di regole applicate negli ordinamenti interni degli Stati per disciplinare le situazioni giuridiche private di carattere transnazionale.

Programma

Il programma del corso di diritto internazionale comprende due parti dedicate, rispettivamente, al diritto internazionale pubblico e al diritto internazionale privato.

Parte prima: origine e caratteri della Comunità internazionale; la formazione delle norme internazionali; il contenuto delle norme internazionali; l'applicazione delle norme internazionali all'interno dello Stato; la violazione delle norme internazionali e le sue conseguenze; l'accertamento delle norme internazionali e la soluzione delle controversie.

Parte seconda: il sistema del diritto internazionale privato; Le questioni generali del diritto internazionale privato; le norme sulla giurisdizione; il riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze civili straniere; il diritto internazionale privato e processuale dell'Unione europea.

Eventuali Propedeuticità

Diritto costituzionale

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

A) Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding):

Lo studente deve dimostrare di conoscere gli istituti fondamentali della materia e di comprendere il loro funzionamento anche in relazione a casi ipotetici, in modo da poter sviluppare riflessioni personali anche finalizzate ad un contesto di approfondimento e ricerca.

B) Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding):

Lo studente deve dimostrare di aver compreso il metodo di analisi delle problematiche anche nelle loro connessioni con altri contesti disciplinari.

C) Autonomia di giudizio (making judgements):

Lo studente deve essere in condizione di svolgere autonome valutazioni sulle questioni politico-giuridiche implicate nella disciplina della materia.

D) Abilità comunicative (communication skills):

Lo studente deve saper comunicare le proprie conoscenze e valutazioni in un contesto di discussione collegiale sulle problematiche affrontate.

E) Capacità di apprendere (learning skills):

Lo studente deve dimostrare di aver appreso e saper applicare autonomamente un metodo appropriato di indagine delle questioni problematiche della materia.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Esercitazioni, seminari, corsi integrativi.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale, seminari, esercitazioni, corsi integrativi.

Obblighi

Nessuno

Testi di studio

Per la parte relativa al Diritto internazionale pubblico:

T. BALLARINO, Diritto internazionale pubblico, Padova, Cedam, 2014

oppure

B. CONFORTI, Diritto internazionale, Editoriale scientifica, Napoli, (Ultima edizione),

Per la parte relativa al Diritto internazionale privato:

T. BALLARINO, E. BALLARINO, I. PRETELLI, Diritto internazionale privato italiano, Cedam, Padova, 2016

oppure

F. MOSCONI, Diritto internazionale privato e processuale. Parte generale, Torino ul. ed. e Parte speciale, Torino ul. ed..

Modalità di
accertamento

Esame scritto (test) e/o orale.Gli studenti possono volontariamente sottoporsi a metà dell’anno a un test di accertamento scritto (domande con risposta multipla e traccia da sviluppare) di cui si terrà conto in sede di esame orale finale.L’adozione della prova scritta quale modalità di accertamento risponde all’esigenza di valutare il raggiungimento di un livello di conoscenza dettagliata degli istituti fondamentali della materia, anche nella loro connessione reciproca, consentendo agli studenti l’immediata percezione della materia all’interno di una griglia logica di nozioni e problematiche. La prova orale assicura la verifica della preparazione necessaria attraverso l’esplicazione ragionata degli istituti e dei nessi tra essi esistenti, favorendo la possibilità di valutare anche il raggiungimento di un’adeguata capacità espressiva e di organizzazione del discorso. L’alternatività tra le due modalità di accertamento cerca di venire incontro alle diverse formazioni culturali e caratteriali degli studenti, assicurando in ogni caso l’obiettivo di una valutazione completa ed equilibrata.

I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

  • meno di 18/30: livello insufficiente. ll candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 18-20/30: livello sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 21-23/30: livello pienamente sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
  • 24-26/30: livello buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
  • 27-29/30: livello molto buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
  • 30-30 e lode: livello eccellente. Il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”. 

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Obblighi

Nessuno

Testi di studio

Per la parte relativa al Diritto internazionale pubblico:

T. BALLARINO, Diritto internazionale pubblico, Padova, Cedam, 2014

oppure

B. CONFORTI, Diritto internazionale, Editoriale scientifica, Napoli, (Ultima edizione),

Per la parte relativa al Diritto internazionale privato:

T. BALLARINO, E. BALLARINO, I. PRETELLI, Diritto internazionale privato italiano, Cedam, Padova, 2016

oppure

F. MOSCONI, Diritto internazionale privato e processuale. Parte generale, Torino ul. ed. e Parte speciale, Torino ul. ed..

Modalità di
accertamento

Esame orale

I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

  • meno di 18/30: livello insufficiente. ll candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 18-20/30: livello sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;
  • 21-23/30: livello pienamente sufficiente. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;
  • 24-26/30: livello buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;
  • 27-29/30: livello molto buono. Il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;
  • 30-30 e lode: livello eccellente. Il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”. 

Note

Per gli studenti di altri corsi di laurea i testi sono i medesimi indipendentemente dal numero dei crediti formativi.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 03/10/2017


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top