Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PSICOLOGIA DINAMICA II
DYNAMIC PSYCHOLOGY II

A.A. CFU
2017/2018 6
Docente Email Ricevimento studenti
Antonello Colli Mercoledì ore 13-14

Assegnato al Corso di Studio

Psicologia Clinica (LM-51)
Curriculum: COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso è finalizzato a fornire allo studente una panoramica dei diversi modelli teorici psicodinamici, dalle prime formulazioni freudiane fino ai contributi dei teorici relazionali e della psicopatologia dinamica con particolare attenzione alla dimensione diagnostica.  

Nello specifico il corso è finalizzato alla conoscenza e alla comprensione:

- dei concetti fondamentali della teoria freudiana: natura della mente, origine delle relazioni oggettuali,  psicopatologia e teorie del trattamento.

- delle convergenze e divergenze tra la psicoanalisi contemporanea e la teoria freudiana;

- delle basi concettuali ed empiriche per una diagnosi psicodinamica dei disturbi mentali

Programma

Nella prima parte del corso saranno presentati i modelli della teoria psicodinamica fornendo una panoramica esaustiva delle diverse teorie. Saranno esposti i concetti fondamentali dei diversi approcci dinamici (inconscio, relazioni oggettuali, meccanismi di difesa, ecc.) partendo dalla teoria freudiana fino ad arrivare ai più recenti modelli, illustrando punti di contatto e differenze e l’influenza che questi hanno sulla concezione attuale della psicopatologia e sulla natura del trattamento.

Nella seconda parte verrà descritto l’approccio psicodinamico alla diagnosi e sarà trattato il Manuale Diagnostico Psicodinamico con particolare attenzione alla clinica dell’adulto. Saranno descritte inoltre le caratteristiche del manuale e le sue peculiarità, illustrando i punti di contatto e le differenze con l’approccio nosografico del DSM 5.

Eventuali Propedeuticità

Tra gli insegnamenti del Corso non sussistono rapporti di propedeuticità 

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione 

- padronanza delle conoscenze relative ai costrutti e ai concetti presentati relativi ai modelli dinamici trattati;

- capacità di distinzione e confronto tra le varie teorie psicoanalitiche, in relazione alle tematiche trattate.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate 

- Conoscenza e comprensione dei concetti e delle teorie previste dal corso;

- capacità di usare conoscenze e concetti presentati per ragionare in maniera autonoma sulle problematiche della disciplina

- Capacità di lavorare sulla formulazione del caso in ottica psicodinamica

Autonomia di giudizio 

- capacità di concettualizzare in modo approfondito le questioni fondamentali riguardanti la concezione della mente, le relazioni oggettuali, la psicopatologia e il trattamento sia della teoria classica che delle teorie contemporanee

Abilità comunicative 

- capacità di analizzare  i concetti fondamentali della psicoterapia psicodinamica e i principi tecnici d'intervento.

- capacità di  focalizzarsi sulla profondità del funzionamento mentale umano con l’intenzione di dare significato all’espressione psicopatologica

Capacità di apprendimento.

Lo studente dovrà essere in grado di costruire il suo percorso in maniera critica ed autonoma, essendo in grado di utilizzare correttamente il materiale fornito dal docente. Queste abilità, per quanto possibile, verranno stimolate dal docente proponendo approfondimenti teorici.  Gli stessi verranno poi spiegati e discussi dagli studenti stessi, durante le lezioni.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Non sono previste attività di supporto alla didattica 


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali, seminari di approfondimento, interventi di esperti

Obblighi

La frequenza non è obbligatoria

Testi di studio

Eagle, M. N. (2012). Da Freud alla psicoanalisi contemporanea. Milano, Cortina.

McWilliams, N., Lingiardi, V. (a cura di) (2018). Manuale Diagnostico Psicodinamico PDM - 2. Milano, Raffaello Cortina. Parte I, II e VI.

Modalità di
accertamento

Gli obiettivi previsti sono verificati attraverso un colloquio orale. I criteri di valutazione sono i seguenti: - pertinenza e efficacia delle risposte in rapporto ai contenuti del programma; capacità di operare raccordi e collegamenti; livello di articolazione della risposta; adeguatezza del linguaggio utilizzato. La valutazione finale è espressa in trentesimi.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Non sussistono differenze rispetto a quanto previsto per gli studenti frequentanti

Obblighi

Non sussistono differenze rispetto a quanto previsto per gli studenti frequentanti

Testi di studio

Non sussistono differenze rispetto a quanto previsto per gli studenti frequentanti

Modalità di
accertamento

Non sussistono differenze rispetto a quanto previsto per gli studenti frequentanti

Note

Nessuna. 

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 13/03/18


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top