Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE GRECA E ROMANA II mutuato
ARCHAEOLOGY AND HISTORY OF GREEK AND ROMAN ART II

A.A. CFU
2017/2018 12
Docente Email Ricevimento studenti
Valeria Purcaro

Assegnato al Corso di Studio

Lettere classiche e moderne (LM-14 / LM-15)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso ha lo scopo di fornire agli studenti gli strumenti per individuare le peculiarità delle singole categorie monumentali in Grecia e a Roma. In particolare, nella seconda parte del corso, si approfondirà l'analisi di strutture romane quali case, ville, sedi di associazioni professionali e tombe.

Programma

Il corso, di durata annuale, sarà strutturato come segue:

- Introduzione al corso

- dalla regia dell’Anax alla nascita della città greca

- la nascita dell'agorà greca

- gli edifici pubblici che si insediano sulle Agorai: Bouleuteria, Pritanei, Ekklesiasteria, 

- l'Agorà di Atene nel corso dei secoli

- la casa in Grecia: testimonianze dei primi nuclei abitativi; Antissa e Nichoria

- l'evoluzione della casa. Atene, Egina, Delfi e Olinto.

- introduzione all'urbanistica e all'edilizia romana

- il Foro Romano: i più antichi edifici - il Comizio e la Regia

- l'evoluzione del Foro in epoca repubblicana

- le basiliche

- gli archi trionfali

- I fori imperiali: il Foro di Cesare, di Augusto, il Foro di Nerva, il Templum Pacis, il Foro di Traiano e i Mercati Traianei, la Colonna Traiana.

- i fori provinciali; il foro tripartito - gli esempi più significativi

- la casa nel mondo Romano

- e più antiche testimonianze di soluzioni abitative di epoca romana: le capanne del Palatino, Tarquinia, Luni e Murlo.

- le case a Pompei: dalla Casa del Chirurgo alla casa del Fauno

- le case ad Ostia: la nascita del “Condominio” e della facciata

- tipologie di tombe: dalle tombe a fossa ai mausolei

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Il candidato, durante il colloquio, dovrà dimostrare di aver aver acquisito la conoscenza dei principali monumenti civili, pubblici e privati, di epoca greca e romana e di saper esporre gli argomenti utilizzando un linguaggio tecnico-scientifico adeguato.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Oltre alle lezioni tenute dal docente sono previste esercitazioni e visite guidate a contesti archeologici locali.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Testi di studio

A. GIULIANO, Urbanistica delle città greche, Ed. Il Saggiatore, Milano, 1966; E. GRECO - M. TORELLI, Storia dell'urbanistica. Il mondo greco, Ed. Laterza, Bari, 1983; D. MERTENS, Città e monumenti dei Greci d'Occidente. Dalla colonizzazione alla crisi di fine V secolo a.C., Ed. «L'Erma» di Bretschneider, Roma, 2006; E. LIPPOLIS, M. LIVADIOTTI, G. ROCCO, Architettura greca. Storia e monumenti del mondo della polis dalle origini al V secolo. Ed. Bruno Mondadori, Milano, 2007, pp. 111-117; 172-175; 273-278; 417-419; 429-438.); F. PESANDO, La casa dei greci, Milano, 1989; P.GROS,L'architettura romana dagli inizi del III sec.a.C. alla fine dell'alto impero. I monumenti pubblici,Varese, 2001; J. C. BALTY, Curia Ordinis, Ed. Académie Royale de Belgique, Bruxelles, 1991; F. COARELLI, Guida archeologica di Roma, Ed. Mondadori, Milano, 2004 - o qualsiasi altra edizione; E. DE ALBENTIIS, La casa dei romani, Ed. Longanesi, Milano, 1990; J. PERCIVAL, The roman villa, Londra, 1976; F. DIOSONO, Collegia. Le associazioni professionali nel mondo romano, Roma, 2007; H.VON HESBERG, I sepolcri romani e la loro architettura, Milano, 1994; J. M. C. TOYNBEE, Morte e sepoltura nel mondo romano, Roma, 1993; VITRUVIO, De architectura, a cura di Pierre Gros, traduzione e commento di Antonio Corso e Elisa Romano, Ed. Einaudi, Torino, 1997.

Ulteriore bibliografia relativa a singoli argomenti verrà fornita nel corso delle lezioni  

Modalità di
accertamento

Esame orale

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale

Testi di studio

A. GIULIANO, Urbanistica delle città greche, Ed. Il Saggiatore, Milano, 1966; E. GRECO - M. TORELLI, Storia dell'urbanistica. Il mondo greco, Ed. Laterza, Bari, 1983; D. MERTENS, Città e monumenti dei Greci d'Occidente. Dalla colonizzazione alla crisi di fine V secolo a.C., Ed. «L'Erma» di Bretschneider, Roma, 2006; E. LIPPOLIS, M. LIVADIOTTI, G. ROCCO, Architettura greca. Storia e monumenti del mondo della polis dalle origini al V secolo. Ed. Bruno Mondadori, Milano, 2007, pp. 111-117; 172-175; 273-278; 417-419; 429-438.); F. PESANDO, La casa dei greci, Milano, 1989; P.GROS,L'architettura romana dagli inizi del III sec.a.C. alla fine dell'alto impero. I monumenti pubblici,Varese, 2001; J. C. BALTY, Curia Ordinis, Ed. Académie Royale de Belgique, Bruxelles, 1991; F. COARELLI, Guida archeologica di Roma, Ed. Mondadori, Milano, 2004 - o qualsiasi altra edizione; E. DE ALBENTIIS, La casa dei romani, Ed. Longanesi, Milano, 1990; J. PERCIVAL, The roman villa, Londra, 1976; F. DIOSONO, Collegia. Le associazioni professionali nel mondo romano, Roma, 2007; H.VON HESBERG, I sepolcri romani e la loro architettura, Milano, 1994; J. M. C. TOYNBEE, Morte e sepoltura nel mondo romano, Roma, 1993; VITRUVIO, De architectura, a cura di Pierre Gros, traduzione e commento di Antonio Corso e Elisa Romano, Ed. Einaudi, Torino, 1997.

Ulteriore bibliografia relativa a singoli argomenti verrà fornita nel corso delle lezioni  

Modalità di
accertamento

Esame orale

Note

Gli studenti non frequentanti sono pregati di prendere contatti con il docente.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 30/06/2017


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top