Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA MODERNA II mutuato
MODERN HISTORY II

Reati e peccati, chierici e laici nelle carte del tribunale diocesano di Sant'Angelo in Vado (XVII-XVIII sec.)
Crimes and Sins, Clergy and Laity in the Records of the Bishop's Tribunal of Sant'Angelo in Vado (XVII-XVIII centuries)

A.A. CFU
2017/2018 6
Docente Email Ricevimento studenti
Guido Dall'Olio lunedì e martedì dopo le lezioni
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Lettere classiche e moderne (LM-14 / LM-15)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso è finalizzato a mettere lo studente in condizioni di affrontare la comprensione e l'analisi storica di una fonte d'archivio. I documenti di riferimento provengono dalla Sezione di Archivio di Stato di Urbino e riguardano il tribunale diocesano di Sant'Angelo in Vado.
Nello specifico, il corso mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi formativi:
- saper decifrare un manoscritto della prima età moderna (abbreviazioni, formule, aspetti diplomatici);
- saper interpretare gli aspetti giuridici e procedurali di un verbale giudiziario della prima età moderna;
- saper raccogliere le informazioni per ricostruire le vicende narrate nei verbali giudiziari;
- costruire una relazione che comprenda una parte narrativa e una parte interpretativa, basata sull'analisi della fonte.

Queste capacità e queste conoscenze sono necessarie sia a coloro che diventeranno insegnanti di scuola, sia a coloro che sceglieranno di continuare gli studi (dottorato di ricerca o altro)

Programma

Il corso prevede un'articolazione settimanale in due fasi distinte: 
1) lezione introduttiva del docente (lunedì pomeriggio)
2) suddivisione degli studenti in gruppi di lavoro, a ognuno dei quali sarà affidato un documento (fascicolo processuale) su cui il gruppo deve costruire una relazione. Il lavoro di gruppo è condotto sotto la supervisione del docente e prevede sia interventi dedicati al singolo gruppo, sia momenti didattici collettivi, utili a tutti gli studenti che lavorano sul materiale documentario.

Gli argomenti trattati saranno:
1. Introduzione generale sulla documentazione archivistica italiana
2. Le fonti giudiziarie laiche ed ecclesiastiche
3. Che cos'è e di cosa si occupa un tribunale diocesano nella prima età moderna
4. Il contesto locale: Urbino da ducato a legazione; la nascita della diocesi di Urbania-Sant'Angelo in Vado
5. La disciplina del clero
6. La disciplina dei laici tra matrimonio, sessualità e morale

Eventuali Propedeuticità

E' caldamente raccomandata una buona conoscenza della storia generale europea della prima età moderna.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Al termine del corso, lo studente dovrà essere capace di:
- Conoscere le linee fondamentali dell'organizzazione archivistica italiana;
- Comprendere una scrittura giudiziaria dell'età moderna nei suoi aspetti paleografici e contenutistici;
- Conoscere i principi fondamentali della procedura giudiziaria in campo penale della prima età moderna;
- Ricavare informazioni precise e criticamente vagliate dalle fonti documentarie;
- Costruire una narrazione critica utilizzando le informazioni contenute nelle fonti documentarie e confrontandole con le conoscenze generali acquisite attraverso la lettura della bibliografia;
- Sostenere ipotesi storiche fondate sulla conoscenza diretta delle fonti.
 

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Non sono previste attività a supporto della didattica.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali ed esercitazioni di gruppo in aula sotto la supervisione del docente.

Data la natura del corso e del materiale su cui si basa, è indispensabile registrarsi fin dall'inizio al corso sulla piattaforma Moodle per blended learning, in cui verranno forniti materiali documentari e indicazioni sulle lezioni

Obblighi

La frequenza è obbligatoria per coloro che desiderano sostenere l'esame con il programma per i frequentanti. Tutti gli altri sosterranno l'esame col programma per non frequentanti (vedi sotto).

E' opportuna una conoscenza preliminare della storia generale, in particolare della storia religiosa italiana ed europea della prima età moderna.
E' altresì opportuna una conoscenza di base del latino, per interpretare il formulario giuridico della prima età moderna. E' comunque sufficiente una conoscenza di base della morfologia.
Nella suddivisione in gruppi di lavoro il docente e gli studenti si impegneranno a fare in modo che in ciascun gruppo vi sia almeno un componente provvisto di questa conoscenza di base.

Testi di studio

Per quel che riguarda gli studenti frequentanti, i testi di studio sono funzionali alla costruzione delle relazioni degli studenti (vedi la voce "modalità di accertamento").
Il seguente elenco di testi è quindi puramente indicativo e fornisce alcune prime informazioni di base. Il restante materiale bibliografico verrà indicato e/o fornito dal docente durante le lezioni e, ove possibile, caricato sulla piattaforma Moodle per il blended learning e messo a disposizione degli studenti.
Si consiglia pertanto di aspettare le indicazioni del docente prima di procedere a un eventuale acquisto di libri (alcuni dei quali sono di non facile reperimento in commercio):


G. Romeo, M. Mancino, Clero criminale. L'onore della Chiesa e i delitti degli ecclesiastici nell'Italia della Controriforma, Roma-Bari, Laterza, 2013


O.Di Simplicio, Peccato penitenza perdono. Siena 1575-1800: La formazione della coscienza nell'Italia moderna, Milano, Franco Angeli, 1994


Marco Cavarzere, La giustizia del Vescovo. I tribunali ecclesiastici della Liguria orientale (secc. XVI-XVIII), Pisa, Pisa University Press, 2012


Textbook for the students who choose to give the exam in English
Thomas B. Deutscher, Punishment and Penance. Two Phases in the History of the Bishop's Tribunal of Novara, Toronto, University of Toronto Press, 2013
 

Modalità di
accertamento

L'esame consisterà, per ciascun gruppo, nella presentazione di una relazione scritta e nella successiva presentazione della relazione di fronte al docente e agli altri studenti. Entrambe le fasi (elaborato scritto e presentazione) saranno oggetto di valutazione.

Gli accordi precisi sulla stesura delle relazioni e sulla loro presentazione verranno presi tra il docente e gli studenti nel corso delle lezioni. La consegna delle relazioni scritte dovrà comunque avvenire con un anticipo di almeno quindici giorni sulla presentazione orale, per permettere al docente una più attenta valutazione.

Anche il contenuto delle relazioni verrà concordato tra gli studenti e il docente, che seguirà i diversi gruppi anche durante la fase della scrittura. In linea generale, comunque, ogni relazione dovrà contenere due parti:

1) una trascrizione integrale del documento (fascicolo processuale) assegnato al gruppo;

2) un'analisi critica (in forma di esposizione o narrazione) del contenuto del documento, condotta attraverso le prospettive illustrate dal docente nel corso delle lezioni e acquisite dalla bibliografia.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale

Testi di studio

Il programma per i non frequentanti cambia a seconda dei casi:

1)  Nel caso lo studente non abbia ancora sostenuto, nella laurea triennale o magistrale, un esame di Storia Moderna che abbia comportato lo studio di una parte generale (cioè di un manuale), allora per l'esame studierà i seguenti testi:

a.     Un manuale a scelta tra i seguenti:

 

b.  Francesco Benigno, L'età moderna. Dalla scoperta dell'America alla Restaurazione, Roma-Bari, Laterza, 2005;

c.  Carlo Capra, Storia moderna (1492-1848), Firenze, Le Monnier, 2004 (fino al capitolo 25 incluso, cioè fino a pagina 320)

b.    Un testo integrativo del manuale:

A scelta tra:

Giampaolo Romagnani, La società di antico regime (XVI-XVIII secolo). Temi e problemi storiografici, Roma, Carocci, 2010

Guido Dall'Olio, Storia Moderna. I temi e le fonti, Roma, Carocci, 2004.

Textbook for the students who choose to give the exam in English:

M. E. Wiesner-Hanks, Early Modern Europe, 1450-1789, Cambridge, Cambridge UP, 2013 (2nd edition)

2)  Nel caso lo studente abbia sostenuto, nella laurea triennale o magistrale, un esame di Storia Moderna che comportasse lo studio di una parte generale (cioè di un manuale), allora per l'esame studierà i seguenti testi a scelta (si sottolinea che la scelta è tra: a) un testo singolo, ovviamente molto voluminoso; b) un gruppo di tre testi inseparabili; c) un altro gruppo di due testi inseparabili):

a.  Adriano Prosperi, Tribunali della coscienza. Inquisitori, confessori, missionari, Torino, Einaudi, 1996 (e successive edizioni e ristampe), da solo, oppure:

b.  R. H. Bainton, La Riforma protestante, Torino, Einaudi, 1960 (e successive ristampe); G. Dall'Olio, Martin Lutero, Roma, Carocci, 2013; R. H. Bainton, Erasmo della cristianità, Firenze, Sansoni, 1970 (tutti e tre i testi assieme), oppure:

c.  M. Firpo, F. Biferali, Immagini ed eresie nell'Italia del Cinquecento, Roma-Bari, Laterza, 2016; M. Firpo, Artisti, gioiellieri, eretici. Il mondo di Lorenzo Lotto tra Riforma e Controriforma, Roma-Bari, Laterza, 2001 (tutti e due i testi assieme).

Textbooks for the students who choose to give the exam in English:

- Lyndal Roper, Martin Luther. Renegade and Prophet, London, Vintage, 2017

E' comunque possibile concordare un programma d'esame col docente, contattandolo direttamente durante gli orari di ricevimento del primo o del secondo semestre.

Modalità di
accertamento

Esame orale con cui si intende accertare la conoscenza di base relativa all’attuale assetto epistemologico della disciplina e la padronanza  dei diversi metodi di ricerca

Note

Le lezioni si terranno in lingua italiana. In previsione dell'analisi di documenti scritti in volgare italiano della prima età moderna, è fortemente raccomandata un'ottima conoscenza della lingua italiana. Gli studenti stranieri che intendono frequentare le lezioni sono pregati di prendere contatto col docente nella prima settimana di lezione per concordare la loro modalità di partecipazione ai gruppi in base alle loro conoscenze linguistiche.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 16/07/2017


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top