Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


CARATTERIZZAZIONE E RECUPERO DI RIFIUTI E SITI CONTAMINATI MOD. ICAR/03
CHARACTERIZATION AND RECOVERY OF WASTE AND CONTAMINED SITES - UNIT ICAR/03

Caratterizzazione e recupero dei siti contaminati - Modulo ICAR/03

A.A. CFU
2017/2018 6
Docente Mail Ricevimento studenti
Fabio Tatano Al termine delle lezioni e/o previo appuntamento

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Nella sua globalità (modulo CHIM/01 e modulo ICAR/03), il corso integrato si propone di fornire agli studenti i fondamenti sulla gestione tecnico-scientifica dell'attuale e rilevante problematica ambientale e territoriale della caratterizzazione e recupero dei siti contaminati (siti industriali e discariche), affrontando contestualmente taluni aspetti necessariamente correlati alla gestione dei rifiuti solidi.

Programma

Programma del modulo ICAR/03:

  • Inquadramento della problematica dei siti contaminati: normative (a livello italiano e di indirizzo europeo), concetto di sito potenzialmente contaminato (sorgente – vie di migrazione – bersagli), tipologie di sorgenti di contaminazione, modalità di esposizione degli esseri viventi alla contaminazione, censimenti siti potenzialmente e realmente contaminati (a livello europeo, nazionale, regionale), siti cosiddetti di interesse nazionale, la correlazione rifiuti - siti contaminati.
  • Natura e comportamento dei contaminanti nel terreno e nei comparti ambientali correlati (acque sotterranee, acque superficiali, aria, rifiuti).
  • Elementi di epidemiologia e tossicologia ambientale.
  • Criteri di valutazione della qualità dei suoli – Parte I: il criterio della concentrazione limite.
  • Criteri di valutazione della qualità dei suoli – Parte II: il criterio dell’analisi di rischio (assoluta, relativa/comparativa, sanitaria, ecologica).
  • Tecniche di isolamento dei siti contaminati: superficiale, laterale, di fondo, sistemi e barriere idrauliche, barriere permeabili reattive.
  • Tecniche di trattamento dei siti contaminati: in situ ed ex situ (on site, off site), biologiche, chimico-fisiche, termiche, approcci di fitorisanamento.
  • Il monitoraggio ambientale delle emissioni incontrollate di biogas (anidride carbonica e metano) da siti di discarica: l'esperienza pluriennale di studio presso un sito di interesse in Italia Centrale (Provincia di Pesaro e Urbino, Regione Marche).
  • L'implementazione a scala territoriale regionale dell'analisi di rischio relativa per siti potenzialmente contaminati: il criterio messo a punto per la realtà regionale marchigiana.
  • Tecniche di intervento nelle vecchie discariche di rifiuti.
  • Esemplificazioni di calcolo sulla progettazione di interventi di risanamento dei siti contaminati mediante le predette tecniche di isolamento o trattamento.
  • Presentazione casi/approcci di studio rilevanti.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione. Lo studente dovrà mostrare di aver maturato o comunque acquisito (con eventuali approfondimenti specifici e mirati) l’indispensabile padronanza delle conoscenze scientifiche di base (chimiche e geochimiche, fisiche, biologiche, geopedologiche e geotecniche, idrogeologiche, ingegneristiche di processo sanitario-ambientale) funzionali alla piena comprensione dei principi inerenti sia la valutazione della qualità dei suoli e la conduzione dell’analisi di rischio (assoluta, relativa) per siti potenzialmente contaminati, sia la programmazione, progettazione preliminare, implementazione, monitoraggio e controllo delle diverse tecniche di isolamento e trattamento per siti contaminati.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate. Lo studente dovrà mostrare la piena e consapevole comprensione dei concetti ed aspetti procedurali, progettuali e realizzativi presentati durante il corso con riferimento ai principi tecnico-scientifici della valutazione della qualità dei suoli e dell’analisi di rischio (assoluta, relativa) per siti potenzialmente contaminati  e dei processi geotecnico-idraulici, biologici, chimico-fisici e termici intervenenti nelle azioni di isolamento e trattamento per siti contaminati.

Autonomia di giudizio. Lo studente dovrà mostrare il possesso della capacità di adoperare le conoscenze tecnico-scientifiche acquisite per l’identificazione e formulazione autonoma di opzioni - plausibili e percorribili - di conduzione dell’analisi di rischio (assoluta, relativa) per siti potenzialmente contaminati e di selezione, progettazione preliminare ed implementazione (realizzativa, di monitoraggio e controllo) di azioni appropriate di isolamento o trattamento per siti contaminati.

Abilità comunicative. Lo studente dovrà mostrare di aver acquisito una padronanza accettabile della necessaria terminologia tecnica e dell’adeguata e chiara proprietà argomentativa e di linguaggio con riferimento a problematiche tecnico-scientifiche di caratterizzazione e risanamento ambientale e territoriale (quali, per l’appunto, i siti contaminati).

Capacità di apprendere. Lo studente dovrà mostrare un approccio critico e consapevole nell’apprendimento delle tematiche sviluppate durante il corso, adoperando opportunamente l’ampio materiale didattico progressivamente reso disponibile dal docente durante il corso,  curando autonomamente eventuali lacune personali sulle predette e necessarie conoscenze propedeutiche di base, ed approfondendo, se del caso, aspetti o temi di particolare o personale interesse anche mediante la consultazione dei diversi testi di riferimento ed approfondimento indicati o di articoli, documenti e rapporti tecnico-scientifici che potranno esser allo scopo opportunamente segnalati dal docente. 
 

Materiale Didattico e Attività di Supporto

Dispense, a completa copertura degli argomenti trattati, rese progressivamente disponibili dal docente durante il Corso (su piattaforma Moodle - Blended Learning UniUrb).



    Il materiale didattico predisposto dal docente (come ad esempio diapositive, dispense, esercitazioni) e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

    Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

    Modalità didattiche

    Lezioni frontali.

    Testi di studio

    Dispense, a copertura degli argomenti trattati, rese progressivamente disponibili dal docente durante il Corso (su piattaforma Moodle - Blended Learning UniUrb).

    Testi di riferimento ed approfondimento:

    • Andreottola G., Tatàno F., Caratterizzazione e risanamento dei siti contaminati. In: Manuale dell'Ingegnere Civile e Ambientale, Editore Ulrico Hoepli, Milano, 2011.
    • de Fraja Frangipane E., Andreottola G., Tatàno F.,  Terreni contaminati: identificazione, normative, indagini, trattamento, Collana Ambiente, Volume 5, C.I.P.A. Editore, Milano, 1994.
    • de Fraja Frangipane E., Tatàno F. (curatori della strutturazione e dell’editing tecnico-scientifico del volume), Discariche incontrollate e vecchi siti di scarico. Tecniche di intervento, Atti delle Giornate Europee di Studio sull’Ambiente “Risanamento di suoli contaminati. Siti industriali e discariche” (Palermo, 29 Novembre – 1 Dicembre 1995), Collana Ambiente, Volume 13, C.I.P.A. Editore, Milano, 1995.

    • de Fraja Frangipane E., Tatàno F. (curatori della strutturazione e dell’editing tecnico-scientifico del volume), Siti contaminati. Tecniche ottimali di risanamento, Atti delle Giornate Europee di Studio sull’Ambiente “Risanamento di suoli contaminati. Siti industriali e discariche” (Palermo, 29 Novembre – 1 Dicembre 1995), Collana Ambiente, Volume 14, C.I.P.A. Editore, Milano, 1995.
    • AIGA (Associazione Italiana di Geologia Applicata e Ambientale), La gestione dei siti inquinati: dalle indagini alla bonifica. Manuale sul disinquinamento, Pitagora Editrice, Bologna, 2003.
    • Giampietro F. (a cura di), La bonifica dei siti contaminati: i nodi interpretativi giuridici e tecnici, Giuffé Editore, Milano, 2001. 
    • LaGraga M.D., Buckingham P.L., Evans J.C., Hazardous Waste management, McGraw-Hill Series in Water Resources and Environmental Engineering, McGraw-Hill, New York, 2001.
    • Sunahara G.I., Renoux A.Y., Thellen C., Gaudet C.L., Pilon A. (Eds.), Environmental Analysis of Contaminated Sites, Ecological & Environmental Toxicology Series,  John Wiley and Sons, 2002.
    Modalità di
    accertamento

    L'accertamento dell'apprendimento, per il corso integrato nei suoi moduli CHIM/01 ed ICAR/03, prevede una prova orale unica. In particolare con riferimento al modulo ICAR/03, si provvederà a verificare, nell'ambito delle domande che verranno opportunamente formulate anche in opportuna connessione e sequenza didattica con le domande riguardanti il modulo CHIM/01, quanto segue:

    • la padronanza da parte dello studente delle predette conoscenze scientifiche di base;
    • l'apprendimento critico e consapevole da parte dello studente dei principi tecnico-scientifici riguardanti la valutazione della qualità dei suoli e l'analisi di rischio per siti potenzialmente contaminati, e le tecniche di isolamento e trattamento per siti contaminati;
    • la capacità di formulare autonomamente ipotesi plausibili di interventi di risanamento per casi ipotetici di contaminazione eventualmente sottoposti da parte del docente allo studente;
    • la proprietà e terminologia di linguaggio tecnico-scientifico;
    • l'eventuale approfondimento autonomo da parte dello studente di specifici argomenti o temi inerenti la problematica dei siti contaminati ovvero quella correlata della gestione dei rifiuti.

    Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

    Modalità didattiche

    Lezioni frontali.

    Testi di studio

    Dispense, a copertura degli argomenti trattati, rese progressivamente disponibili dal docente durante il Corso (su piattaforma Moodle - Blended Learning UniUrb).

    Testi di riferimento ed approfondimento:

    • Andreottola G., Tatàno F., Caratterizzazione e risanamento dei siti contaminati. In: Manuale dell'Ingegnere Civile e Ambientale, Editore Ulrico Hoepli, Milano, 2011.
    • de Fraja Frangipane E., Andreottola G., Tatàno F.,  Terreni contaminati: identificazione, normative, indagini, trattamento, Collana Ambiente, Volume 5, C.I.P.A. Editore, Milano, 1994.
    • de Fraja Frangipane E., Tatàno F. (curatori della strutturazione e dell’editing tecnico-scientifico del volume), Discariche incontrollate e vecchi siti di scarico. Tecniche di intervento, Atti delle Giornate Europee di Studio sull’Ambiente “Risanamento di suoli contaminati. Siti industriali e discariche” (Palermo, 29 Novembre – 1 Dicembre 1995), Collana Ambiente, Volume 13, C.I.P.A. Editore, Milano, 1995.

    • de Fraja Frangipane E., Tatàno F. (curatori della strutturazione e dell’editing tecnico-scientifico del volume), Siti contaminati. Tecniche ottimali di risanamento, Atti delle Giornate Europee di Studio sull’Ambiente “Risanamento di suoli contaminati. Siti industriali e discariche” (Palermo, 29 Novembre – 1 Dicembre 1995), Collana Ambiente, Volume 14, C.I.P.A. Editore, Milano, 1995.
    • AIGA (Associazione Italiana di Geologia Applicata e Ambientale), La gestione dei siti inquinati: dalle indagini alla bonifica. Manuale sul disinquinamento, Pitagora Editrice, Bologna, 2003.
    • Giampietro F. (a cura di), La bonifica dei siti contaminati: i nodi interpretativi giuridici e tecnici, Giuffé Editore, Milano, 2001. 
    • LaGraga M.D., Buckingham P.L., Evans J.C., Hazardous Waste management, McGraw-Hill Series in Water Resources and Environmental Engineering, McGraw-Hill, New York, 2001.
    • Sunahara G.I., Renoux A.Y., Thellen C., Gaudet C.L., Pilon A. (Eds.), Environmental Analysis of Contaminated Sites, Ecological & Environmental Toxicology Series,  John Wiley and Sons, 2002.
    Modalità di
    accertamento

    L'accertamento dell'apprendimento, per il corso integrato nei suoi moduli CHIM/01 ed ICAR/03, prevede una prova orale unica. In particolare con riferimento al modulo ICAR/03, si provvederà a verificare, nell'ambito delle domande che verranno opportunamente formulate anche in opportuna connessione e sequenza didattica con le domande riguardanti il modulo CHIM/01, quanto segue:

    • la padronanza da parte dello studente delle predette conoscenze scientifiche di base;
    • l'apprendimento critico e consapevole da parte dello studente dei principi tecnico-scientifici riguardanti la valutazione della qualità dei suoli e l'analisi di rischio per siti potenzialmente contaminati, e le tecniche di isolamento e trattamento per siti contaminati;
    • la capacità di formulare autonomamente ipotesi plausibili di interventi di risanamento per casi ipotetici di contaminazione eventualmente sottoposti da parte del docente allo studente;
    • la proprietà e terminologia di linguaggio tecnico-scientifico;
    • l'eventuale approfondimento autonomo da parte dello studente di specifici argomenti o temi inerenti la problematica dei siti contaminati ovvero quella correlata della gestione dei rifiuti.
    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 16/07/17


    Condividi


    Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

    L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

    numero verde

    800 46 24 46

    Richiesta informazioni

    informazioni@uniurb.it

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Performance della pagina

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2018 © Tutti i diritti sono riservati

    Top