Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA
EUROPEAN UNION LAW

A.A. CFU
2017/2018 5
Docente Email Ricevimento studenti
Marcello Pierini Giovedì, dalle ore 11 alle ore 13

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Motorie, sportive e della salute (L-22)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso fornisce gli strumenti per orientare lo studente alla comprensione dei  fenomeni storici e politici che hanno portato alla istituzione delle Comunità europee e dell'Unione europea dando un quadro  di riferimento a) sulla nascità del sistema comunitario; b) sui trattati che hanno modificato e ampliato le competenze dell'Unione europe; c) i processi di allargamento; d) il sistema delle competenze dell'Unione europea; e) il quadro giuridico-istituzionale; f) le fonti del diritto dell'Ue e la loro integrazione con il diritto interno; f) gli elementi che contraddistinguono lo sport nell'ordinamento dell'Unione europea.                        

Programma

DALLA PACE DI VESTFALIA AL II CONFLITTO MONDIALE

  • La Pace di Vestfalia: il riconoscimento tra gli stati e la nascita del diritto internazionale
  • L’idea d’Europa nel pensiero filosofico e nelle dottrine politiche
  • La formazione dei movimenti europeisti tra il 1914 e il 1948
  • Le iniziative integrazionistiche durante il secondo conflitto mondiale
  • Il quadro militare e politico-economico del dopoguerra in Europa
  • NASCITA DEL SISTEMA COMUNITARIO

  • La Comunità europea del carbone e dell’acciaio - Ceca
  • La Comunità europea di difesa, Ced e la Comunità politica europea, Cpe
  • La Comunità economica europea, Cee e la Comunità europea dell’energia atomica, Ceea
  • La Cee e il mercato comune
  • I TRATTATI CHE HANNO MODIFICATO E AMPLIATO LE COMPETENZE DELL’UNIONE EUROPEA

  • L’Atto Unico Europeo, Aue del 1986
  • Il Trattato di Maastricht del 1992
  • Il Trattato di Amsterdam del 1997
  • Il Trattato di Nizza
  • Il Consiglio europeo di Laeken: l’avvio del processo costituente
  • Dal Trattato costituzionale al Trattato di Lisbona
  • L’architettura dei Trattati scaturita da Lisbona: Tue e Tfue
  • GLI ALLARGAMENTI DELL’UNIONE EUROPEA

  • Introduzione
  • Gli allargamenti dell’Unione: da 6 a 28 Paesi membri
  • Lo spazio economico europeo
  • Recesso dall’Unione europea
  • IL SISTEMA DELLE COMPETENZE DELL’UNIONE EUROPEA

  • La ripartizione delle competenze tra l’Ue e gli Stati membri e il principio di attribuzione
  • Le competenze concorrenti e i principi di sussidiarietà e proporzionalità
  • Le competenze complementari
  • I principi del diritto dell’Unione
  • Cooperazioni rafforzate e strutturate permanenti
  • IL QUADRO GIURIDICO ISTITUZIONALE DELL’UNIONE EUROPEA

  • Personalità giuridica unica dell’Ue
  • Le Istituzioni dell’Unione europea
  • Il Parlamento europeo
  • Consiglio europeo
  • Il Consiglio o Consiglio dell’Unione europea
  • Commissione europea
  • L’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, vicepresidente della Commissione
  • Procedura legislativa
  • Corte di giustizia dell’Unione europea
  • I ricorsi avanti la Corte di giustizia e il Tribunale
  • La Corte dei Conti
  • Banca Centrale europea
  • Il Comitato delle regioni
  • Banca europea degli investimenti
  • Le agenzie
  • LE FONTI DEL DIRITTO DELL’UNIONE EUROPEA

  • Il diritto primario dell’Unione
  • Il diritto derivato: base giuridica ed efficacia degli atti a disposizione dell’Unione europea
  • I Principi del diritto dell’Unione europea
  • IL DIRITTO EUROPEO DELLO SPORT PRIMA E DOPO IL TRATTATO DI LISBONA

  • Lo sport nell’ordinamento dell’Unione europea
  • La dimensione sociale dello sport e le nuove competenze dell’Ue
  • Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

  • Conoscenza e capacità di comprensione. Lo studente deve dimostrare di avere acquisito una adeguata conoscenza e comprensione del processo di integrazione europea e delle norme e dei principi che regolano i rapporti tra il diritto dell’UE e il diritto interno, in particolare quello italiano.
  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate. Lo studente deve dimostrare di sapere applicare le nozioni di diritto apprese a casi concreti, attraverso lo studio di documenti ufficiali dell’UE e, in particolare, della giurisprudenza della Corte di giustizia dell'Unione europea.
  • Autonomia di giudizio. Lo studente deve dimostrare di sapere assumere posizioni argomentate e giuridicamente sostenibili con riferimento alle tematiche oggetto del corso.
  • Abilità comunicative. Lo studente deve dimostrare di saper esprimere le conoscenze del diritto dell’Unione europea acquisite con coerenza argomentativa e proprietà di linguaggio.
  • Capacità di apprendere. Lo studente deve dimostrare di avere acquisito gli strumenti di base per l’aggiornamento delle proprie conoscenze del diritto dell’Unione europea, applicando, anche nel contesto nazionale, il quadro normativo e giurisprudenziale di riferimento.
  • Materiale Didattico

    Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

    Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

    Modalità didattiche

    Lezioni frontali, analisi di sentenze e casi di studio, organizzazione di seminari ed eventi, esercitazioni.

    Organizzazione di didattica online per gli studenti fuori sede.

    Testi di studio

    M. Pierini, Apprendere l'Ue a scuola: storia, istituzioni, politiche, sfide, Aras Edizioni, Fano, 2014 (edizione aggiornata e corretta).

    PARTE GENERALE:

    Capitoli:  

    Capitolo 3: lettura consigliata

    Capitoli 5, 6, 7, 8, 9, 10: obbligatori

    PARTE SPECIALE: 

    Capitolo: 3, dal paragrafo 3.6 al paragrafo 3.7.3 

    Modalità di
    accertamento

    Esame orale.

    Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

    Testi di studio

    M. Pierini, Apprendere l'Ue a scuola: storia, istituzioni, politiche, sfide, Aras Edizioni, Fano, 2014 (edizione aggiornata e corretta).

    PARTE GENERALE:

    Capitoli:  

    Capitolo 3: lettura consigliata

    Capitoli 5, 6, 7, 8, 9, 10: obbligatori

    PARTE SPECIALE: 

    Capitolo: 3, dal paragrafo 3.6 al paragrafo 3.7.3 

    Modalità di
    accertamento

    Esame scritto (test a risposta multipla) ed eventuale orale.

    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 20/09/2017


    Condividi


    Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

    Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Performance della pagina

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2021 © Tutti i diritti sono riservati

    Top