Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LETTERATURA PER L'INFANZIA
CHILDREN LITERATURE

A.A. CFU
2017/2018 6
Docente Email Ricevimento studenti
Maria Teresa Trisciuzzi Prima o dopo le lezioni e su appuntamento concordato con la docente.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze dell'Educazione (L-19)
Curriculum: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Al termine del corso lo studente è capace di:

1. Conoscere nelle sue linee essenziali la nascita e l’evoluzione della letteratura italiana e straniera per l´infanzia e per ragazzi.

2. Analizzare il rapporto che lega l'infanzia alla fascinazione delle storie e di osservare da vicino l'insostituibile ruolo che le storie stesse giocano nel percorso di crescita e di formazione, come nella relazione fra infanzia e mondo adulto.

3. Analizzare l'evoluzione storica e ci si soffermerà su quelle che sono le sue caratteristiche sia classiche – fiabe, classici e bildungsroman – che tipiche del periodo più recente e attuale, come la narrativa contemporanea per la scuola primaria. 

4. Conoscere le caratteristiche morfologiche dei testi e il loro mutamento in rapporto sia alle classi di età dei destinatari attraverso piú media tra cui: film, graphic novel, picturebook, wordlessbook, ecc.

5. Classificare gli ambiti tematici statisticamente più rilevanti nella letteratura per l’infanzia e giovanile contemporanea.
visiva, condivisa e individuale; sa promuovere la consapevolezza del valore dell'immaginario.

Programma

Il corso si propone di analizzare il rapporto che lega l'infanzia alla fascinazione delle storie e di osservare da vicino l'insostituibile ruolo che le storie stesse giocano nel percorso di crescita e di formazione, come nella relazione fra infanzia e mondo adulto.Della letteratura per l'infanzia si analizzerà l'evoluzione in base al periodo storico e ci si soffermerà su quelle che sono le sue caratteristiche sia classiche che tipiche del periodo più recente e attuale. Il corso intende, inoltre, collegare il piacere del testo scritto a una molteplicità di suggestioni: dal romanzo per ragazzi all'albo illustrato, dai generi letterari alle narrazioni filmiche, con riferimento alle opere di Hayao Miyazaki

Gli argomenti trattati nel corso sono: 

- La letteratura per l’infanzia: una definizione

- La storia culturale, sociale e pedagogica dell´infanzia vista e letta attraverso le opere piú alte della letteratura per l´infanzia dall´Ottocento a oggi.

- L'immaginario.

- L´importanza, l´uso e il riconoscimento della metafora e della dimensione simbolica.

- Le fiabe.

- I classici.

- I generi letterari.

- Il Bildungsroman.

- La narrativa contemporanea.

- L´albo illustrato e le potenzialità artistiche, espressive e comunicative delle illustrazioni.

- La letteratura per l´infanzia e le sue contaminazioni.

- Narrazioni filmiche: dai cartoon ai lungometraggi d´animazione giapponese del regista Hayao Miyazaki.

- Il piacere di leggere.

- Visual Storytelling: Picturebooks, wordlessbooks e le potenzialità artistiche, espressive e comunicative delle illustrazioni.

- Le questioni di genere: ripartire dalle parole e dalle immagini per orientarsi sul tema. 

Eventuali Propedeuticità

Il materiale didattico e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Lo studente alla fine dell´insegnamento:

- conosce il panorama culturale nel quale si colloca la letteratura per l´infanzia e per ragazzi;

- sa analizzare la produzione letteraria per ragazzi alla luce delle conoscenze specifiche acquisite in ambito pedagogico, letterario e storico;

- sa promuovere la consapevolezza del valore dell'immaginario;

- sa operare collegamenti tra testo letterario, filmico e iconografico, indagare con strumenti appropriati i prolungamenti massmediologici della letteratura per l'infanzia;

- é in grado di orientarsi in ambito letterario e narratologico, conosce la complessità dei significati del testo narrativo e conosce il panorama dei generi letterari e narrativi;

- conosce le categorie d'analisi dell'immaginario e della circolarità dei temi e delle icone nel processo di contaminazione tra i linguaggi delle finzioni: letterature, cinema, teatro;

- conosce i linguaggi della letteratura per l'infanzia e ne padroneggia i contenuti;

- è in grado di argomentare e di formulare interpretazioni personali e complesse intorno ai temi della narrativa per l'infanzia;

 - conosce gli approcci teorici e possiede gli strumenti interpretativi per compiere un esame critico della produzione letteraria per l´infanzia e per costruire progetti educativi e didattici per l´educazione alla lettura e il piacere di leggere, per l´educazione all´espressività narrativa e visiva, condivisa e individuale.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Il materiale didattico e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

All'interno del corso saranno letti brani da molteplici libri per bambini, classici e contemporanei, saranno proiettate e analizzate immagini create dai migliori illustratori per l'infanzia e si guarderanno e analizzeranno insieme film, in particolare quelli del regista Hayao Miyazaki, che possono contribuire a comprendere meglio l'immaginario dell'infanzia.

Durante il corso verranno proposti percorsi bibliografici e tematici alla scoperta del libro illustrato in un itinerario che esplora le esperienze più significative dell'editoria per l'infanzia, in particolare dalla seconda metà del Novecento a oggi. Il corso intende inoltre collegare il piacere del testo scritto a una molteplicità di suggestioni: dal romanzo per ragazzi (Classici della letteratura per l´infanzia e nella narrativa contemporanea) all'albo illustrato, fino alle finzioni cinematografiche.

Obblighi

Gli studenti, frequentanti e non frequentanti, devono rispettare i 3 punti del programma.

Testi di studio

1. Per l'esame è richiesto da parte di tutti gli studenti lo studio dei 2 testi obbligatori di critica:

  • E. Beseghi, G. Grilli (a cura di), La letteratura invisibile. Infanzia e libri per bambini, Roma, Carocci, 2011.
  • M. T. Trisciuzzi, Hayao Miyazaki. Sguardi oltre la nebbia, Roma, Carocci, 2013.

2. A cui si deve aggiungere lo studio delle dispense (Piattaforma Moodle o in cartoleria).

3. Si deve inoltre leggere almeno 2 romanzi della letteratura per l´infanzia, classici o contemporanei, che verranno affrontati a lezione o che si possono trovare all´interno dei testi di critica. Si devono inoltre aver visto almeno 4 film del regista Hayao Miyazaki.

Modalità di
accertamento

Sono valutati:

- l'organicità e la completezza delle conoscenze raggiunte riguardo ai fondamenti di base della disciplina (riferimenti teorici ed interpretativi, panorama letterario e narrativo nazionale e internazionale, …);

- la pertinenza, la chiarezza argomentativa e l’originalità del percorso progettato;

- la capacità di analisi critica, di riflessione, di rigore metodologico e di rielaborazione personale.

L'esame è orale.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Gli studenti non frequentanti possono sostituire le dispense con il seguente volume:

M. T. Trisciuzzi, Ritratti di famiglia. Immagini e rappresentazioni nella storia della letteratura per l'infanzia, ETS, Pisa, 2018.

Modalità di
accertamento

Sono valutati:

- l'organicità e la completezza delle conoscenze raggiunte riguardo ai fondamenti di base della disciplina (riferimenti teorici ed interpretativi, panorama letterario e narrativo nazionale e internazionale, …);

- la pertinenza, la chiarezza argomentativa e l’originalità del percorso progettato;

- la capacità di analisi critica, di riflessione, di rigore metodologico e di rielaborazione personale.

L'esame è orale.

Note

Ad eventuali laureandi con Tesi concordata, verrà richiesto l'esame orale.

In questo caso andrà portato il volume:

M. T. Trisciuzzi, Ritratti di famiglia. Immagini e rappresentazioni nella storia della letteratura per l'infanzia, ETS, Pisa, 2018

togliendone uno di quelli e previsti in programma e le dispense.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 22/02/2018


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top