Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PEDAGOGIA SOCIALE
SOCIAL PEDAGOGY

A.A. CFU
2017/2018 6
Docente Email Ricevimento studenti
Silvia Fioretti Al termine delle lezioni
Didattica in lingue straniere
Insegnamento parzialmente in lingua straniera Francese
La didattica è svolta parzialmente in lingua italiana e parzialmente in lingua straniera. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze dell'Educazione (L-19)
Curriculum: PROGETTAZIONE EDUCATIVA
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende fornire risposta ad alcuni degli interrogativi posti dal dibattito di pedagogia sociale oggi. Le risposte e i problemi fondamentali verranno individuati e affrontati attraverso una ricognizione dello sviluppo disciplinare della pedagogia sociale. 

In particolare verranno indagati criticamente alcuni dei temi  e dei problemi fondamentali della pedagogia sociale quali:

- la formazione critica ed euristica del soggetto;

- la questione sociale dell'educazione scolastica; 

- la domanda di politica formativa, anche internazionale.

Programma

1. La formazione critica ed euristica del soggetto:

  •  i modelli teorici della ricerca;
  • i modelli educativi;
  • ricerca e apprendimento;
  • la formazione del pensiero critico ed euristico. 

2. La questione sociale dell'educazione scolastica:

  • Pedagogia e Didattica;
  • i contesti dell'apprendimento. 

3. La politica formativa  a livello internazionale:

  • linee orientative dell'Unesco e dell'Ocse; 
  • l'approccio alle capabilities.   

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding): aver acquisito i contenuti previsti dal programma, comprendere le linee fondamentali e gli aspetti specifici della pedagogia sociale. 

Applicazione delle conoscenze e della capacità di comprensione (applying knowledge and uderstanding): saper applicare i concetti, le idee, le teorie e le metodologie apprese anche in contesti diversi da quello originario; saper usare conoscenze e concetti per ipotizzare interventi e progetti su questioni specifiche; saper individuare relazioni anche a livello interdisciplinare. 

Autonomia di giudizio (making judgements): sviluppare un pensiero critico, autonomo e flessibile attraverso il ragionamento e la riflessione sui vari contenuti appresi; aprirsi alla compelssità della realtà della pedagogia sociale attraverso un atteggiamento esplorativo e di ricerca; mettere in discussione le teorie proprie e altrui. 

Abilità comunicative (communication skills): dimostrare di aver acquisito una sicura padronanza del lessico di base della disciplina e di saperlo utilizzare in modo coerente e logicamente strutturato (uso analisi e sintesi, processi induttivi e deduttivi).

Capacità di apprendimento (learning skills): al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito la capacità di esprimere chiaramente i contenuti del corso, di comunicarli attraverso un corretto linguaggio disciplinare, di argomentare su temi e problemi della pedagogia sociale.  

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

I libri di testo e il materiale messo a disposizione dal docente, reperibile sulla piattaforma Moodle - blended learning -, costituiscono parte integrante del programma di studio. 


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

L'insegnamento è strutturato attraverso lezioni frontali di tipo partecipato (durante le quali gli studenti sono chiamati a riflettere e dialogare, insieme al docente, su specifici aspetti della disciplina), momenti seminariali di approfondimento e attività laboratoriali di esercitazione in aula. 

Obblighi

Nessuno

Testi di studio

Fioretti S., La strategia della ricerca. Modelli e ipotesi operative, FrancoAngeli, Milano, 2013.

Nussbaum M., Creare capacità. Liberarsi dalla dittatura del PIL, Il Mulino, Bologna, 2012 ( da pp. 7 a 108). 

Frabboni F., I cieli nobili dell'istruzione. La pedagogia, la didattica e la scuola, Aracne, 2017 (da pag. 5 a 130). 

Materiale messo a disposizione sulla piattaforma blended.uniurb.it

Modalità di
accertamento

Prova scritta, o colloquio, teso ad accertare le conoscenze, la capacità d'uso delle stesse e dei concetti critici della disciplina.  

Al termine del corso è prevista una prova di verifica formativa facoltativa.

I critieri di valutazione utilizzati per le prove sono: - pertinenza ed efficacia delle risposte in relazione ai contenuti del programma; - livello di articolazione della risposta e adeguatezza del linguaggio disciplinare utilizzato. 

La redazione di relazioni individuali, quali sviluppo e approfondimento delle attività svolte in aula, può costituire elemento di valutazione. 

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio dei volumi in programma e dei materiali disponibili nella piattaforma  blended.uniurb.it

Obblighi

Nessuno

Testi di studio

Fioretti S., La strategia della ricerca. Modelli e ipotesi operative, FrancoAngeli, Milano, 2013.

Nussbaum M., Creare capacità. Liberarsi dalla dittatura del PIL, Il Mulino, Bologna, 2012 (primi cinque capitoli, pp. 108). 

Frabboni F., I cieli nobili dell'istruzione. La pedagogia, la didattica e la scuola, Aracne, 2017 (pp. 130). 

Materiale messo a disposizione sulla piattaforma blended.uniurb.it

Modalità di
accertamento

Prova scritta, o colloquio, teso ad accertare le conoscenze, la capacità d'uso delle stesse e dei concetti critici della disciplina.  

Al termine del corso è prevista una prova di verifica formativa facoltativa aperta anche agli studenti non frequentanti.

I critieri di valutazione utilizzati per le prove sono: - pertinenza ed efficacia delle risposte in relazione ai contenuti del programma; - livello di articolazione della risposta e adeguatezza del linguaggio disciplinare utilizzato. 

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 11/09/2017


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top