Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


RETI DI CALCOLATORI
COMPUTER NETWORKS


A.A. CFU
2017/2018 12
Docente Mail Ricevimento studenti
Antonio Della Selva
Didattica in lingua straniera
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica č svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato ai Corsi di Studio

Informatica Applicata (L-31)
Curriculum: PERCORSO COMUNE

Obiettivi Formativi

Il corso ha l’obiettivo di inquadrare in modo sistematico i concetti relativi alle reti di telecomunicazione, per poi applicarli all' implementazione di reti dati come, ad esempio, reti LAN e WAN. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di analizzare e progettare le più diffuse tipologie di reti di calcolatori e dispositivi digitali, inquadrando il loro funzionamento all’interno di un insieme di concetti teorici che accomunano le diverse reti di telecomunicazione

Programma

01. Introduzione:
  01.01 Scopi delle reti di calcolatori e loro classificazione.
  01.02 Grid, cloud e virtualizzazione.
  01.03 Hardware di rete.
  01.04 Software di rete e gerarchie di protocolli.
  01.05 Modelli di riferimento OSI e TCP/IP.
  01.06 Esempi di reti e standardizzazione delle reti.
      
02. Livello fisico:
  02.01 Basi teoriche della comunicazione e della trasmissione fisica dei dati.
  02.02 Mezzi di trasmissione guidati.
  02.03 Trasmissioni wireless.
  02.04 Satelliti per le telecomunicazioni.
  02.05 Il sistema telefonico pubblico commutato.
      
03. Livello data link:
  03.01 Principi di progettazione del livello data link.
  03.02 Controllo d'errore: codici a rilevazione e correzione di errore.
  03.03 Protocolli data link elementari: simplex senza restrizioni, stop and wait, simplex per canali rumorosi.
  03.04 Protocolli sliding window: 1 bit, go back n, ripetizione selettiva.
  03.05 Esempi di protocolli data link.
      
04. Sottolivello di controllo dell'accesso al mezzo:
  04.01 Problematiche di assegnazione del canale.
  04.02 Protocolli ad accesso multiplo.
  04.03 Ethernet (standard IEEE 802.3).
      04.04 Commutazione a livello data link.
  04.05 Dispositivi di rete.
      
05. Reti senza fili:
  05.01 Wireless LAN (standard IEEE 802.11).
      05.02 Bluetooth.
  05.03 Wireless Personal Area Network.
      05.04 Il sistema telefonico mobile.
  05.05 Evoluzione del sistema cellulare.
      
06. Livello rete:
  06.01 Problemi architetturali dello strato rete.
  06.02 Algoritmi di routing.
  06.03 Algoritmi per il controllo della congestione.
  06.04 Collegamento tra reti.
  06.05 Lo strato rete in Internet.
      
07. Introduzione ai meccanismi e all'architettura della QoS:
  07.01 IntServ e RSVP.
  07.02 DiffServ.
  07.03 Queueing, scheduling e shaping.
  07.04 IPV6 QoS.
  07.05 MPLS QoS.
  07.06 QoS di livello due.
      
08. Livello trasporto:
  08.01 Descrizione dei servizi di trasporto.
  08.02 Elementi dei protocolli di trasporto.
  08.03 Il protocollo di trasporto Internet senza connessione: UDP.
  08.04 Il protocollo di trasporto Internet orientato alla connessione: TCP.
      
09. Livello applicazione:
  09.01 DNS - Domain Name System.
  09.02 Posta elettronica: MIME, SMTP, IMAP, POP3.
  09.03 World Wide Web e HTTP.
  09.04 Trasferimento file: FTP.
  09.05 Tunnelling e VPN.
      
10. Multimedia:
  10.01 Multimedia in Internet.
  10.02 Streaming audio/video.
  10.03 Protocolli interattivi in tempo reale: RTP/RTCP.
  10.04 VoIP e SIP.
  10.05 H323.
      
11. Sicurezza nelle reti:
  11.01 Elementi di crittografia.
  11.02 Protocolli di autenticazione, protocolli di integrità e distribuzione delle chiavi.
  11.03 Sicurezza dei sistemi di controllo.
  11.04 Firewall.
  11.05 Sistemi IPS (Intrusion Prevention System) e IDS (Intrusion Detection System).
      
12. Attività di laboratorio:
  12.01 Panoramica di sistemi distribuiti basati su Internet.
  12.02 Utilità di rete (indirizzamento, perimeter probing, monitoraggio del traffico).
  12.03 Programmazione socket.
  12.04 Implementazione di sistemi client-server.
  12.05 Accessi alle risorse web.
  12.06 Esempi di attacchi alla sicurezza di rete.
  12.07 Semplici casi di gestione di rete.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione:
Al termine del corso lo studente avrà acquisito i concetti fondamentali di come funzionano le reti di calcolatori e come sono strutturate.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione :
Al termine del corso lo studente avrà acquisito le metodologie proprie dell'analisi e progettazione delle reti di dispositivi digitali o di loro componenti
Autonomia di giudizio:
Al termine del corso lo studente sarà in grado di applicare i metodi di analisi e progettazione delle reti di calcolatori al fine di risolvere problemi nell' ambito delle comunicazioni digitali o implementare reti di dispositivi digitali
Abilità comunicative:
Al termine del corso lo studente avrà acquisito la capacità di esprimere i concetti fondamentali delle reti di calcolatori con termini e linguaggio tecnico appropriato.
Capacità di apprendimento:
Durante il corso lo studente acquisirà la capacità di studiare e apprendere le nozioni delle reti di calcolatori e comunicazioni tra dispositivi digitali, attraverso l'assimilazione di protocolli e servizi.

Materiale Didattico e Attività di Supporto

  • Slides del professore
  • Riorse web


  • Il materiale didattico e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

    Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

    Modalità Didattiche

    Lezioni frontali di teoria e sessioni di laboratorio per concetti pratici

    Obblighi

    La frequenza del corso non è obbligatoria ma molto consigliata.

    Testi di Studio
    • Tanenbaum; Wetherall , "Reti di Calcolatori", V Ed., Pearson, 2011
    • Forouzan, "Reti di Calcolatori e Internet", McGraw-Hill, 2010
    • Stallings, "Sicurezza delle Reti - Applicazioni e Standard", Pearson, 2010
    Modalità di
    Accertamento
    • Parte Pratica: Progetto e relazione concordate con il Professore.
    • Parte Orale: Discussione del progetto e domande di verifica sul programma svolto.

    Note

    L'insegnamento offre servizi di didattica integrativa on-line all'interno della piattaforma Moodle > elearning.uniurb.it

    « torna indietro Ultimo aggiornamento: 13/09/17


    Condividi


    Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


    Il tuo feedback è importante

    Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

    numero verde

    800 46 24 46

    Richiesta informazioni

    informazioni@uniurb.it

    Posta elettronica certificata

    amministrazione@uniurb.legalmail.it

    Social

    Performance della pagina

    Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
    Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
    Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
    2017 © Tutti i diritti sono riservati

    Top