Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


IGIENE GENERALE E APPLICATA
GENERAL AND APPLIED HYGIENE


A.A. CFU
2017/2018 6
Docente Mail Ricevimento studenti
Giorgio Brandi Durante il corso, l'orario di ricevimento sarà effettuato dopo le lezione. Altrimenti su prenotazione via E-mail

Assegnato al Corso di Studio

Sociologia e servizio sociale (L-39 / L-40)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Definire lo stato di salute e I fattori di rischio per la salute umana; conoscere le misure atte a prevenire, limitare o eliminare la diffusione di malattie trasmissibili e non, far conoscere l'impatto sociale delle malattie e il legame tra fenomeni sociali e malattia. Fornire i concetti di base della medicina di comunità, e dei sistemi sanitari. Far apprendere l'importanza della promozione della salute nelle varie fasi della vita.

Programma

Definizione e scopi dell'Igiene. Definizione di salute. Fattori che condizionano il passaggio dalla salute alla malattia. Le diseguaglianze nella salute e la tutela della salute.
Principi generali di demografia ed epidemiologia. Misura della frequenza degli eventi sanitari. Gli indicatori sanitari. Gli studi epidemiologici con particolare riguardo a quelli descrittivi o ecologici.
Principali caratteristiche dei microrganismi patogeni e i rapporti ospite-microrganismo. 
Epidemiologia generale delle malattie infettive: cause, distribuzione, riserve e modalità di trasmissione, vie di penetrazione ed eliminazione degli agenti infettivi.
Aspetti generali di epidemiologia e profilassi delle seguenti malattie infettive: Malattie infettive a prevalente diffusione aerea (Influenza, Meningite, Tubercolosi, Morbillo); Malattie infettive a prevalente diffusione enterica (Epatite A, Febbre tifoide, Gastroenteriti acute), Malattie infettive a prevalente diffusione ematica e/o sessuale (AIDS, Epatiti B, Epatite C). Il rischio infettivo nel viaggiatore internazionale e la profilassi nei viaggi. Principi generali di prevenzione. La prevenzione.primaria, secondaria e terziaria. La prevenzione delle malattie infettive: profilassi rivolta al malato, alle modalità di trasmissione. Immunoprofilassi attiva e passiva. Chemioprofilassi.
Malattie di maggiore importanza sociale. Il modello multifattoriale di malattia, fattori di rischio genetici, comportamentali, ambientali e le malattie cronico-degenerative: tumori, malattie cardiovascolari, diabete, cenni sulle malattie neurodegenerative. La prevenzione delle malattie non infettive: gli screening nella popolazione a rischio.
Igiene dell'alimentazione e della nutrizione: la contaminazione chimica e microbica degli alimenti e ed i rischi per la salute. Igiene della nutrizione: fabbisogno alimentare e malnutrizione da carenza e da eccesso di principi nutritivi, la piramide alimentare. Dalla prevenzione alla promozione ed educazione alla salute.  
Nozioni di sanità pubblica: organizzazione sanitaria internazionale, il Sistema sanitario Italiano. I livelli essenziali di assistenza (LEA).
La medicina di comunità: storia, principi e aspetti culturali, normativi e assistenziali.
Igiene dell'ambiente sociale: alcool, incidenti stradali, tabacco e tabagismo, tossicodipendenze, i SERT e SERD.
Il fenomeno immigratorio e implicazioni di carattere sanitario.  

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Gli studenti devono conseguire:
1. conoscenze e capacità di comprensione: acquisendo le capacità di identificare criticamente la conoscenza dei fenomeni sociali, in particolare quelli socio-sanitari. Gli studenti conseguono tali conoscenze di base partecipando attivamente alle lezioni, ai seminari e attraverso lo studio di testi indicati dal docente.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: attraverso la capacità di delineare tematiche di ricerca, di reperire informazioni e dati, con approfondimenti teorici ed empirici. I risultati sono ottenuti attraverso discussioni in aula, seminari e approfondimenti bibliografici.
3. Capacità di giudizio: riflessione critica e approfondita sulle problematiche legate alla salute. Tali capacità verranno acquisite nelle discussioni in aula col docente e tra colleghi nell'interazione in aula, nel confronto con i docenti e con i colleghi, così come in fase di discussione dell'esame
4. Abilità comunicative: assumendo un atteggiamento partecipativo e critico agli argomenti delle lezioni, ed essere in grado di utilizzare tecniche di comunicazione interpersonale. In alcuni casi lo studente sarà stimolato anche ad utilizzare strumenti di comunicazione informatica.
5. Capacità di apprendimento: sviluppando ed acquisendo le competenze per l'analisi e la valutazione dei problemi riguardanti il contyinuum salute malattia; lo studente dovrà acquisire capacità di giudizio autonomo.

Materiale Didattico e Attività di Supporto

Il materiale didattico predisposto dal docente (come ad esempio diapositive, dispense, esercitazioni) e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali, seminari

Obblighi

La frequenza è fortemente consigliata

Testi di studio

Igiene, Educazione alla salute e Sanità Pubblica
Romano Spica V, Brandi G
Antonio Delfino Editore, 2013

Modalità di
accertamento

Esame orale

La prova d'esame avverrà mediante colloquio orale costituito da almeno tre domande su argomenti previsti nel programma, al fine di verificare le conoscenze acquisite dallo studente, nonché le capacità di correlare ed esporre con linguaggio scientifico le varie tematiche

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Igiene, Educazione alla salute e Sanità Pubblica
Romano Spica V, Brandi G
Antonio Delfino Editore, 2013

 

Modalità di
accertamento

Esame orale

La prova d'esame avverrà mediante colloquio orale costituito da almeno tre domande su argomenti previsti nel programma, al fine di verificare le conoscenze acquisite dallo studente, nonché le capacità di correlare ed esporre con linguaggio scientifico le varie tematiche

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 11/02/18


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top