Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STATISTICA SOCIALE I, II (AREA MOD. INT.)
SOCIAL STATISTICS I, II

A.A. CFU
2017/2018 10
Docente Email Ricevimento studenti
Alberto Franci Dopo la lezione
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Sociologia e servizio sociale (L-39 / L-40)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso ha come obbiettivo formativo quello di avvicinare lo studente allo studio statistico dei fenomeni sociali. Pertanto esso si articolerà in due parti ben distinte.

  • Nella prima verranno introdotti i concetti di base della statistica descrittiva ed inferente. 
  • Nella seconda invece, saranno presentate le principali applicazioni della statistica nel campo dei servizi socio-sanitari. In particolare l’attenzione sarà rivolta alla valutazione della performance dei servizi, alla programmazione, gestione e valutazione dei servizi per la terza e quarta età, all’analisi della qualità funzionale degli stessi.

Programma

CONTENUTI:
I PARTE
Elementi introduttivi
-  La rilevazione dei dati e le fonti statistiche
-  La matrice dei dati e le rappresentazioni grafiche
Sintesi di un fenomeno
-  Le distribuzioni di frequenza e le tabelle a doppia entrata
-  Le medie (medie analitiche e di posizione)
-  Gli indici di variabilità assoluti e relativi, la concentrazione
-  La forma di distribuzione
Serie storiche
-  I numeri indici semplici a base mobile e a base fissa
-  I numeri indici composti dei prezzi
Relazione tra caratteri
-  La covarianza e il coefficiente di correlazione lineare
-  La matrice di covarianza e la matrice di correlazione
-  La retta di regressione: il metodo dei minimi quadrati; interpretazione dei parametri e valutazione della bontà di adattamento
 
II PARTE
Introduzione al calcolo delle probabilità e al campionamento
-  Le variabili aleatorie: aspetti generali ed applicazioni
-  Distribuzioni campionarie degli indici statistici
Problemi di stima
-  Stima puntuale della media e della frequenza relativa
-  Stima per intervallo della media nel caso di grandi e di piccoli campioni
Problemi di verifica di ipotesi
-  Introduzione ai test statistici; livello di significatività osservato
 
PARTE MONOGRAFICA
-  Misura della soddisfazione lavorativa del personale nei servizi socio-sanitari. Problemi metodologici ed aspetti applicativi 

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Il corso consentirà allo studente di imparare ad orientarsi, a discriminare tra le diverse fonti, ad individuare quelle più affidabili cercando di comprendere potenzialità e limiti delle statistiche ed il modo migliore per utilizzarle. Infatti, destreggiarsi tra le statistiche vuol dire anche essere compiutamente cittadini. 

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Il corso si articolerà in lezioni frontali, in esercitazioni, laboratori e seminari, attraverso l’illustrazione delle principali esperienze di ricerca svolte dal docente e di altri statistici sociali (performance dei servizi, mobilità sanitaria, servizio di assistenza domiciliare per anziani e disabili, efficienza ed efficacia dei servizi).

Pertanto oltre alla didattica frontale, lo studente dovrà possedere la capacità di applicare le tecniche statistiche in contesti operativi concreti,seguendo i percorsi di ricerca intrapresi dal docente.

Obblighi

Consigliabile la frequenza ed il contatto con il docente. 

Testi di studio

-  Vian F., Statistica di base, Edizioni Summa, Padova (disponibile in fotocopie autorizzate alla copisteria Asterisco di Urbino).
-  Durante le lezioni saranno forniti dal docente esercizi di statistica sociale.
-  Franci A., Belbusti G., La valutazione della mobilità ospedaliera attraverso l'utilizzo del modello di Gandy (disponibile in Biblioteca Universitaria).
-  Franci A., Gurrieri C., Corsi M., La misura della soddisfazione del personale ospedaliero. Una proposta di metodo, Edizioni QuattroVenti, Urbino, 2010.
 
Lettura consigliata: Zuliani A., Statistiche come e perché. A cosa servono, come si usano, Donzelli editore, Roma, 2010. 

Modalità di
accertamento

La modalità di acquisizione dell’apprendimento, avverrà a fine corso attraverso una prova scritta dove verranno proposti esercizi di statistica descrittiva e quesiti relativi coerenti con gli obbiettivi  formativi del corso. La valutazione terrà conto dei seguenti elementi:

-logica nella risoluzione del quesito;

-correttezza della procedura statistica;

- adeguatezza della soluzione;

-impiego di un corretto linguaggio;

Il soddisfacimento di questi aspetti, porterà ad una valutazione oscillante tra il 18 ed il 30 e lode

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Si consiglia di seguire l'ordine del programma. 

Obblighi

Contatti col docente durante il ricevimento. 

Testi di studio

- Vian F., Statistica di base, Edizioni Summa, Padova (disponibile in fotocopie autorizzate alla copisteria Asterisco di Urbino).
- Franci A., Belbusti G., La valutazione della mobilità ospedaliera attraverso l'utilizzo del modello di Gandy (disponibile in Biblioteca Universitaria).
- Franci A., Gurrieri C., Corsi M., La misura della soddisfazione del personale ospedaliero. Una proposta di metodo, Edizioni QuattroVenti, Urbino, 2010.
Lettura consigliata: Zuliani A., Statistiche come e perché. A cosa servono, come si usano, Donzelli editore, Roma, 2010. 

Modalità di
accertamento

La modalità di acquisizione dell’apprendimento, avverrà a fine corso attraverso una prova scritta dove verranno proposti esercizi di statistica descrittiva e quesiti relativi coerenti con gli obbiettivi  formativi del corso. La valutazione terrà conto dei seguenti elementi:

-logica nella risoluzione del quesito;

-correttezza della procedura statistica;

- adeguatezza della soluzione;

-impiego di un corretto linguaggio;

Il soddisfacimento di questi aspetti, porterà ad una valutazione oscillante tra il 18 ed il 30 e lode

Note

The student  can request to attend to the final exam in English version, using the following reference:

HEALEY J.F. (1996) . Statistics. A tool for social research, WATSWORTH PUBLISHING COMPANY  chapters:( 1,2,3,4,5,13,14,16)

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 02/08/17


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top