Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


SOCIOLOGIA DELLE RELIGIONI
SOCIOLOGY OF RELIGIONS

A.A. CFU
2018/2019 6
Docente Email Ricevimento studenti
Andrea Aguti Durante le lezioni il venerdì 11-13, per appuntamento concordato via mail negli altri periodi.
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Gestione delle Politiche, dei Servizi Sociali e della Mediazione Interculturale (LM-87)
Curriculum: SCIENZE SOCIALI E MULTICULTURALITÀ
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Dopo una parte introduttiva dedicata al problema della definizione di religione nella sociologia della religione, il corso sarà incentrato sul tema della secolarizzazione. Saranno presi in considerazioni i suoi principali significati, si vedrà perché e come la teoria della secolarizzazione è oggi giudicata come superata da molti studiosi, si rifletterà sul senso e le modalità della rinnovata presenza della religione nelle società occidentali e se essa consenta o meno di parlare dell'avvio di un'epoca post-secolare. 

Programma

- Il problema della definizione della religione nelle science sociali;

- La teoria della secolarizzazione: origini e significati.

- Le cause storico-culturali della secolarizzazione e le sue forme;

- La secolarizzazione si è esaurita?;

- La religione come prassi di superamento della contingenza;

- La rinascita della religione e la società post-secolare.

Eventuali Propedeuticità

Nessuna.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Alla fine del corso studente dovrà dimostrare:

a) per ciò che attiene alla conoscenza e capacità di comprensione, un'adeguata conoscenza del fenomeno religioso per come è affrontato dalla sociologia della religione; la capacità di comprendere il tema della secolarizzazione con strumenti d'analisi razionale; la capacità di analizzare le opportunità e i problemi posti dalla rinascita della religione nella società contemporanea. 

b) per ciò che attiene alla conoscenza e capacità di comprensione applicate, di saper applicare le competenze acquisite, le proprie abilità e capacità di comprensione nella discussione e risoluzione di problemi concettuali inerenti le principali materie trattate.

c) per ciò che attiene all'autonomia di giudizio, di saper analizzare in modo autonomo e criticamente avvertito le questioni-chiave inerenti ai diversi argomenti trattati, con particolare riferimento al rapporto religione, individuo, società.

d) per ciò che attiene le abilità comunicative, di saper comunicare in modo chiaro, coerente e ben argomentato le proprie conoscenze e di saper interagire con il docente e gli altri studenti, tanto in sede di lezioni frontali, approfondimenti seminariali e esami.

e) per ciò che attiene alle capacità di apprendere, di aver sviluppato la capacità di discernere la complessità del fenomeno religioso, valutandone il significato per la vita individuale e sociale, mettendone in luce le questioni critiche, inserendolo nella dinamica culturale complessiva.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

Obblighi

Frequenza dei 2/3 delle lezioni.

Testi di studio

H. Luebbe, La religione dopo l'Illuminismo, a cura di A. Aguti, Morcelliana, Brescia 2010.

P. Berger, I molti altari della modernità. Le religioni al tempo del pluralismo, EMI, Bologna 2017.

Modalità di
accertamento

 L'accertamento della preparazione dello studente si svolge mediante un esame orale, considerato come lo strumento migliore per valutare il grado di competenza linguistica e il livello dell' apprendimento. La conoscenza puntuale degli argomenti d'esame, la capacità di stabilire le adeguate connessioni tra questi ultimi e la proprietà linguistica della loro esposizione costituiscono i criteri basilari per determinare il voto da attribuire allo studente. 

Gli studenti frequentanti potranno presentare all'esame orale una tesina facoltativa il cui tema sarà concordato preventivamente con il docente. La tesina ha la funzione di consentire allo studente l'approfondimento di uno o più temi ritenuti meritevoli in tal senso. Gli studenti frequentanti potranno altresì sostenere una prova intermedia volta all'accertamento graduale della preparazione e delle conoscenze.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Nessuna.

Obblighi

Studio dei testi indicati.

Testi di studio

H. Luebbe, La religione dopo l'Illuminismo, a cura di A. Aguti, Morcelliana, Brescia 2010.

P. Berger, I molti altari della modernità. La religioni al tempo del pluralismo, EMI, Bologna 2017.

Modalità di
accertamento

L'accertamento della preparazione dello studente si svolge mediante un esame orale, considerato come lo strumento migliore per valutare il grado di competenza linguistica e il livello dell' apprendimento. La conoscenza puntuale degli argomenti d'esame, la capacità di stabilire le adeguate connessioni tra questi ultimi e la proprietà linguistica della loro esposizione costituiscono i criteri basilari per determinare il voto da attribuire allo studente. 

Note

The student can request to sit the final exam in English with the following bibliography:  

M. Riesebrodt, The Promise of Salvation. A Theory of Religion, The University of Chicago Press, Chicago 2010.

P. Berger, The Many Altars of Modernity. Toward a Paradigm for Religion in a Pluralist Age, de Gruyter, Berlin 2014.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 11/07/2018


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top