Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIDATTICA DELLE LINGUE MODERNE II
DIDACTICS OF MODERN LANGUAGES II

Insegnare in ambiente CLIL “Content and Language Integrated Learning ”
CLIL teaching

A.A. CFU
2018/2019 8
Docente Email Ricevimento studenti
Flora Sisti consultare il sito del docente: http://uniurb.it/lingue/docenti/sisti
Didattica in lingue straniere
Insegnamento parzialmente in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta parzialmente in lingua italiana e parzialmente in lingua straniera. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Lingue Straniere e Studi Interculturali (LM-37)
Curriculum: TRADUZIONE EDITORIALE E FORMAZIONE LINGUISTICA
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Obiettivo del corso è promuovere negli studenti una conoscenza approfondita dell’ambiente di apprendimento CLIL, in cui la lingua straniera viene utilizzata per trasmettere contenuti non linguistici e  perseguire  così  il duplice scopo di sviluppare  la competenza linguistica e la conoscenza della disciplina studiata. Tale approccio  verrà analizzato sia sul piano teorico sia su quello pratico, anche attraverso esperienze dirette di insegnamento/apprendimento  CLIL. Il corso sarà tenuto infatti parzialmente in lingua inglese secondo la  modalità CLIL e gli studenti potranno svolgere lezioni CLIL presso istituti scolastici. Il corso intende infatti promuovere negli studenti la capacità di riflettere sulla prassi d'insegnamento attraverso l'utilizzo di strumenti di osservazione e valutazione dei percorsi didattici in lingua straniera al fine di migliorare l'azione didattica alla luce delle ragioni educative alla base dell'apprendimento linguistico. La capacità di sperimentare nuove tecniche e di autovalutare l'efficacia del proprio insegnamento rappresenta un elemento fondamentale della professionalità del docente di lingua straniera

Programma

Il corso affronterà i seguenti temi: 

1.    Communicative skills in CLIL

  • Listening; Speaking; Reading; Writing 
  • Vocabulary building
  • Language awareness

2.    Content  (subject demands)

3.    Planning a  CLIL Unit, assessment and evaluation 
4.    The CLIL teacher: relating theory to practice 
 

Eventuali Propedeuticità

Lo studente dovrà  conoscere  i principi teorici e metodologici fondamentali della glottodidattica.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente dimostra di aver compreso  i processi cognitivi e  linguistici propri dell’apprendimento in ambiente CLIL; di conoscere i modelli didattici operativi utilizzabili per sviluppare le abilità linguistiche in ambiente CLIL.  Tale obiettivo sarà perseguito tramite lezioni frontali partecipate.
Conoscenza e capacità di comprensione applicate: lo studente progetta interventi didattici in lingua straniera per promuovere l’apprendimento integrato della lingua inglese  e di contenuti non linguistici;sa motivare le proprie scelte ed è in grado  di operare modifiche al percorso progettato in relazione alle esigenze dei discenti. Le attività di progettazione e valutazione verranno organizzate sotto forma di lavori di gruppo svolti sia in presenza sia online. 
Autonomia di giudizio: lo studente mostra  di possedere capacità critiche per valutare l'efficacia di strategie e di materiali didattici relativi all'insegnamento /apprendimento in ambiente CLIL.  Tale obiettivo sarà perseguito nella fase di discussione e valutazione delle lezioni svolte dagli studenti. 
Abilità comunicative: lo studente possiede capacità comunicative necessarie ad operare nel contesto della classe di lingua straniera, anche utilizzando la microlingua scientifico-professionale del settore glottodidattico.Tale obiettivo verrà perseguito attraverso le lezioni a scuola,  nelle fasi di discussione tra pari e attraverso  elaborati scritti postati sulla piattaforma Moodle.
Capacità di apprendere: lo studente sviluppa la capacità di approfondimento teorico e di ricerca di materiali a fini didattici anche  utilizzando le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), in gruppo e individualmente. Tale obiettivo sarà perseguito nella fase dei lavori di gruppo per la progettazione e l'analisi delle unità di apprendimento.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Il corso prevede l'utilizzo di lezioni partecipate in Ateneo  e esercitazioni pratiche nelle scuole: gli studenti potranno svolgere lezioni in lingua straniera in ambiente CLIL con classi di istituti medi superiori e inferiori e lavori di gruppo per la preparazione di unità di apprendimento nelle lingue di studio. Le lezioni verranno progettate, svolte, monitorate e modificate dagli studenti stessi che sperimenteranno nuove tecniche d'insegnamento.

La modalità didattica in presenza verrà arricchita con esercitazioni e approfondimenti, individuali e di gruppo, che gli studenti svolgeranno utilizzando la piattaforma Moodle di Ateneo.

Testi di studio

1.Balboni P. , Coonan C., (a cura di) (2014) Fare CLIL, I quaderni della Ricerca n. 14,  Loescher: Torino

2. Scrivener J. (2011), Learning Teaching, (3rd edition), Macmillan Books for Teachers: London   (capp. 6,12, 13, 14, 15, 16)

3. Sisti F., (2015),  “Il CLIL: un illustre sconosciuto” in Pedagogia PIU’ Didattica, vol.1, n. 2, ottobre 2015, Trento,  Erickson, pp.1-36 

Modalità di
accertamento

Esame orale e lezioni pratiche svolte in lingua straniera nelle classi medie inferiori e superiori 

 La modalità scelta è giustificata dalla necessità di verificare il raggiungimento degli obiettivi sopra descritti.

In particolare gli studenti frequentanti dovranno dimostrare di avere piena conoscenza dei concetti trattati nel corso (corrispondente al 30% della valutazione complessiva), di saper applicare i concetti acquisiti all'ideazione, allo svolgimento  e alla valutazione critica di una unità di apprendimento di glottodidattica (corrispondente al 50% della valutazione complessiva), di sapersi esprimere con proprietà di linguaggio (corrispondente al 10% della valutazione complessiva), di aver partecipato in modo attivo al corso - tramite  contributi in presenza e postati sulla piattaforma Moodle - (corrispondente al 10% della valutazione complessiva).

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

1. Balboni P. , Coonan C., (a cura di) (2014) Fare CLIL, I quaderni della Ricerca n. 14,  Loescher: Torino

2. Scrivener J. (2011), Learning Teaching, (3rd edition), Macmillan Books for Teachers: London   (capp. 6,12, 13, 14, 15, 16)

3. Sisti F., (2015),  “Il CLIL: un illustre sconosciuto” in Pedagogia PIU’ Didattica, vol.1, n. 2, ottobre 2015, Erickson: Trento, pp.1-36 

4. Sisti F., (2017),  “CLIL in higher Education: what if…?” in C. Coonan et all. (a cura di),  A journey through the CLIL landscape: problems, prospects, Cambridge Scholars Publishing: Cambridge

5. Sisti F., (2015),  “CLIL at University: Research, Didactics, Teacher Training” in R.I.L.A. Rassegna Italiana di Linguistica Applicata, n. 1/2015 – anno XLVII; Bulzoni Editore: Roma, pp.147-162;

Modalità di
accertamento

Esame orale.

In particolare gli studenti NON frequentanti dovranno dimostrare di avere piena conoscenza degli argomenti trattati nel testo in programma (corrispondente al 60% della valutazione complessiva), di possedere  capacità di ragionamento autonomo (corrispondente al 30% della valutazione complessiva) e  capacità di esprimersi con proprietà di linguaggio (corrispondente al 10% della valutazione complessiva).

Note

Il materiale didattico che sarà utilizzato nel corso delle lezioni è riservato ai soli studenti frequentanti. 

L'esame e la bibliografia potranno essere in lingua inglese su richiesta dello studente. The student can request to sit the final exam in English with an alternative bibliography given by the instructor.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 23/09/2018


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top