Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LETTERATURE COMPARATE
COMPARED LITERATURES

A.A. CFU
2018/2019 8
Docente Email Ricevimento studenti
Antonio Tricomi

Assegnato al Corso di Studio

Lingue e Culture Straniere (L-11)
Curriculum: LINGUISTICO CULTURALE OCCIDENTALE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso mira a favorire negli studenti la capacità di cogliere e di analizzare le analogie e le differenze riscontrabili tra le principali culture e letterature occidentali, in special modo nel periodo compreso fra il secolo scorso e i nostri anni. A tal fine, si analizzeranno, anche in chiave attualizzante, alcune celebri rappresentazioni, sia letterarie sia cinematografiche, dei cosiddetti regimi totalitari (fascismo, nazismo, stalinismo) e del modello di democrazia tuttora vigente nelle società occidentali.

Programma

1. Definizione teorica, genealogia, storia recente, principali orientamenti attuali della Comparatistica.

2. Cenni sulle metodologie di interpretazione dei film e delle interazioni tra cinema e letteratura.

3. Analisi dei testi in programma.

4. Analisi dei film in programma.

Eventuali Propedeuticità

Nessuna.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione

Al termine del corso, lo studente dovrà aver acquisito una buona conoscenza delle dinamiche che consentono di individuare le più importanti interrelazioni esistenti, non solo in età contemporanea, tra le principali letterature occidentali.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate

Al termine del corso, lo studente dovrà essere in grado di mettere a frutto un approccio critico non solo di tipo strettamente disciplinare, ma anche di taglio in senso ampio sociologico, ai testi letterari.

Autonomia di giudizio

Al termine del corso, lo studente dovrà dimostrare di saper impostare autonomamente un percorso di ricognizione e di valutazione dei principali testi letterari presi in esame durante le lezioni.

Abilità comunicative

Al termine del corso, lo studente dovrà aver acquisito una buona capacità di comunicare in modo chiaro le proprie considerazioni inerenti le opere letterarie e le questioni teoriche affrontate durante le lezioni.

Capacità di apprendere

Al termine del corso, lo studente dovrà aver acquisito una buona capacità di autonomia nello studio della disciplina, nella decodifica dei testi letterari, nell’impostazione di ricerche bibliografiche utili a orientarne il lavoro interpretativo.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

il campo sopra indicato conterrà sempre la seguente dicitura finale: Il materiale didattico predisposto dal docente (come ad esempio diapositive, dispense, esercitazioni) e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Il modello di riferimento sarà quello delle lezioni frontali, in ognuna delle quali il docente tenterà di fornire agli studenti sia i fondamenti teorici, sia il lessico specifico della disciplina. Il più possibile, ma sempre compatibilmente con le conoscenze via via acquisite e con le curiosità intellettuali di volta in volta dimostrate dagli allievi, si cercherà però di rendere tali lezioni dialogate, assecondando modalità di tipo quasi seminariale.

Obblighi

Nessuno.

Testi di studio

Testi e film di riferimento / References

• Pero Boitani e Emilia Di Rocco, Guida allo studio delle letterature comparate, Bari-Roma, Laterza, 2013

• Elias Canetti, Massa e potere, Milano, Adelphi, 2001

• Carlo Emilio Gadda, Eros e Priapo (Da furore a cenere), in Saggi Giornali Favole e altri scritti, a cura di C. Vela, G. Gaspari, G. Pinotti, F. Gavazzeni, D. Isella, M. A. Terzoli, Milano, Garzanti, 1992, vol. 2

• Ernst Jünger, Martin Heidegger, Oltre la linea, a cura di F. Volpi, Milano, Adelphi, 2004

• Jonathan Littell, Il secco e l’umido. Una breve incursione in territorio fascista, Torino, Einaudi, 2009

• Thomas Mann, Mario e il mago, in Romanzi brevi, a cura di R. Fertonani, Milano, Mondadori, 1977

• Joseph Roth, Destra e sinistra, Milano, Adelphi, 2007

• Antonio Tricomi, Fotogrammi dal moderno. Glosse sul cinema e la letteratura, Torino, Rosenberg & Sellier, 2015

• Marco Bellocchio, Vincere (2009)

• Michael Haneke, Il nastro bianco (Das weisse band, 2009)

• Aleksandr Sokurov, Moloch (1999)

• Billy Wilder, La fiamma del peccato (Double Indemnity, 1944)

Testi e film di riferimento facoltativi / Optional readings

• Günther Anders, L’uomo è antiquato. I. Considerazioni sull’anima nell’epoca della seconda rivoluzione industriale, Torino, Bollati Boringhieri, 2007

• Günther Anders, L’uomo è antiquato. II. Sulla distruzione della vita nell’epoca della terza rivoluzione industriale, Torino, Bollati Boringhieri, 2007

• Hannah Arendt, Le origini del totalitarismo, Torino, Einaudi, 2004

• Giulio Bollati, L’Italiano. Il carattere nazionale come storia e come invenzione, Torino, Einaudi, 2011

• Guy Debord, La società dello spettacolo seguita dai Commentari sulla società dello spettacolo, Milano, Baldini&Castoldi, 1997

• Piero Gobetti, La Rivoluzione Liberale. Saggio sulla lotta politica in Italia, a cura di E. Alessandrone Perona, Torino, Einaudi, 2008

• Antonio Gramsci, Passato e presente, Roma, Editori Riuniti, 1996

• Siegfried Kracauer, La fabbrica del disimpegno, a cura di C. Groff, Napoli, l’ancora del mediterraneo, 2002

• Jonathan Littell, Le Benevole, Torino, Einaudi, 2007

• Thomas Mann, Doctor Faustus, Milano, Mondadori, 1980

• Georg Simmel, Le metropoli e la vita dello spirito, a cura di P. Jedlowski, Roma, Armando, 1995

• Stefan Zweig, Il mondo di ieri. Ricordi di un europeo, a cura di S. Montis, Roma, Newton Compton, 2013

• Lino Del Fra, Cecilia Mangini, Lino Miccichè, All’armi siam fascisti (1962)

• Stanley Kubrick, Rapina a mano armata (The Killing, 1956)

• Leni Riefenstahl, Il trionfo della volontà (Der Triumph des Willens, 1936)

• Aleksandr Sokurov, Taurus (Telec, 2000)

• Aleksandr Sokurov, Il sole (Solnce, 2005)

• Orson Welles, Quarto potere (Citizen Kane, 1941)

Modalità di
accertamento

Il colloquio sarà orale. Tramite quesiti tesi a verificare in ciascun candidato il possesso di nozioni teoriche inerenti la materia di studio, il docente punterà ad accertare che ogni allievo abbia acquisito non soltanto un’adeguata conoscenza della disciplina, ma anche la capacità di elaborare un proprio autonomo discorso critico ricorrendo, con sufficiente puntualità, allo specifico linguaggio settoriale.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale da parte degli allievi.

Obblighi

Nessuno.

Testi di studio

Testi e film di riferimento / References

• Pero Boitani e Emilia Di Rocco, Guida allo studio delle letterature comparate, Bari-Roma, Laterza, 2013

• Elias Canetti, Massa e potere, Milano, Adelphi, 2001

• Carlo Emilio Gadda, Eros e Priapo (Da furore a cenere), in Saggi Giornali Favole e altri scritti, a cura di C. Vela, G. Gaspari, G. Pinotti, F. Gavazzeni, D. Isella, M. A. Terzoli, Milano, Garzanti, 1992, vol. 2

• Ernst Jünger, Martin Heidegger, Oltre la linea, a cura di F. Volpi, Milano, Adelphi, 2004

• Jonathan Littell, Il secco e l’umido. Una breve incursione in territorio fascista, Torino, Einaudi, 2009

• Thomas Mann, Mario e il mago, in Romanzi brevi, a cura di R. Fertonani, Milano, Mondadori, 1977

• Joseph Roth, Destra e sinistra, Milano, Adelphi, 2007

• Antonio Tricomi, Fotogrammi dal moderno. Glosse sul cinema e la letteratura, Torino, Rosenberg & Sellier, 2015

• Marco Bellocchio, Vincere (2009)

• Michael Haneke, Il nastro bianco (Das weisse band, 2009)

• Aleksandr Sokurov, Moloch (1999)

• Billy Wilder, La fiamma del peccato (Double Indemnity, 1944)

Testi e film di riferimento facoltativi / Optional readings

• Günther Anders, L’uomo è antiquato. I. Considerazioni sull’anima nell’epoca della seconda rivoluzione industriale, Torino, Bollati Boringhieri, 2007

• Günther Anders, L’uomo è antiquato. II. Sulla distruzione della vita nell’epoca della terza rivoluzione industriale, Torino, Bollati Boringhieri, 2007

• Hannah Arendt, Le origini del totalitarismo, Torino, Einaudi, 2004

• Giulio Bollati, L’Italiano. Il carattere nazionale come storia e come invenzione, Torino, Einaudi, 2011

• Guy Debord, La società dello spettacolo seguita dai Commentari sulla società dello spettacolo, Milano, Baldini&Castoldi, 1997

• Piero Gobetti, La Rivoluzione Liberale. Saggio sulla lotta politica in Italia, a cura di E. Alessandrone Perona, Torino, Einaudi, 2008

• Antonio Gramsci, Passato e presente, Roma, Editori Riuniti, 1996

• Siegfried Kracauer, La fabbrica del disimpegno, a cura di C. Groff, Napoli, l’ancora del mediterraneo, 2002

• Jonathan Littell, Le Benevole, Torino, Einaudi, 2007

• Thomas Mann, Doctor Faustus, Milano, Mondadori, 1980

• Georg Simmel, Le metropoli e la vita dello spirito, a cura di P. Jedlowski, Roma, Armando, 1995

• Stefan Zweig, Il mondo di ieri. Ricordi di un europeo, a cura di S. Montis, Roma, Newton Compton, 2013

• Lino Del Fra, Cecilia Mangini, Lino Miccichè, All’armi siam fascisti (1962)

• Stanley Kubrick, Rapina a mano armata (The Killing, 1956)

• Leni Riefenstahl, Il trionfo della volontà (Der Triumph des Willens, 1936)

• Aleksandr Sokurov, Taurus (Telec, 2000)

• Aleksandr Sokurov, Il sole (Solnce, 2005)

• Orson Welles, Quarto potere (Citizen Kane, 1941)

Modalità di
accertamento

Il colloquio sarà orale. Tramite quesiti tesi a verificare in ciascun candidato il possesso di nozioni teoriche inerenti la materia di studio, il docente punterà ad accertare che ogni allievo abbia acquisito non soltanto un’adeguata conoscenza della disciplina, ma anche la capacità di elaborare un proprio autonomo discorso critico ricorrendo, con sufficiente puntualità, allo specifico linguaggio settoriale.

Note

Nessuna.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 19/0720/18


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top