Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI
PLANNING AND MANAGEMENT OF EDUCATIONAL SERVICES

A.A. CFU
2018/2019 6
Docente Email Ricevimento studenti
Beniamino Brocca Al termine delle lezioni

Assegnato al Corso di Studio

Scienze dell'Educazione (L-19)
Curriculum: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il Corso si propone di informare, sensibilizzare e abilitare gli studenti all’adempimento:

a)  in generale, del compito di educare e istruire;

b)  in particolare, del dovere di insegnare per l’apprendere, nelle sedi scolastiche ed extrascolastiche che sono frequentate (queste ultime) da persone di varia età e differenti esigenze professionali, nonché umane.

Programma

Le lezioni impegnano gli studenti a riflettere e a dialogare, per comprendere, sui seguenti argomenti: le parole chiave del linguaggio pedagogico; il contesto sociale e culturale;  gli ambienti educativi intramoenia; il metodo del confronto; i problemi da risolvere; le visioni in prospettiva; le risorse indispensabili; l’apprendimento cooperativo; l’oltrescuola sul territorio; «l’education 2030».

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

- Lo studente dovrà mostrare il possesso delle cognizioni di base relative all'attuale assetto epistemologico della didattica generale, con particolare riferimento alla scuola del curricolo.

- Lo studente dovrà mostrare la comprensione dei concetti e delle teorie previste dal corso in ordine alla progettazione curriculare, agli orizzonti storici e alle sue prospettive.

- Lo studente dovrà dimostrare la capacità di saper usare quanto appreso nel ragionare secondo la specifica logica propria della disciplina. Lo studente dovrà essere in grado, in particolare di usare conoscenze e concetti per l'attività di progettazione curriculare, individuando metodologie adatte ai contesti, tenendo conto degli elementi in esso inclusi (motivazione, relazione, specificità disciplinari. 

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

  • libri 
  • materiale vario caricato sulla piattaforma blended 

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

La lezione frontale prevede inizio da una domanda di ingresso rivolta agli studenti dai quali si attende una risposta basata sulle loro conoscenze ed esperienze.

La lezione viene conclusa da una discussione di chiarimento e di approfondimento riguardante un documento, un'intervista, un articolo di giornale, un brano letterario, una tabella statistica.....attinenti al contenuto dell'argomento oggetto della lezione frontale.

Obblighi

Nessuno

Testi di studio

Beniamino Brocca, Abbecedario del sistema educativo di istruzione e di formazione, Anicia, Roma 2013

Modalità di
accertamento

Prova orale con riferimento iniziale a un capitolo a scelta la cui esposizione si sviluppi con riferimento ad altri temi trattati durante il corso. 

I criteri di valutazione sono i seguenti: - pertinenza e efficacia delle risposte in rapporto ai contenuti del programma; - il livello di articolazione della risposta; - adeguatezza del linguaggio disciplinare utilizzato.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Lo studente è obbligato a compiere una lettura approfondita di un testo scelto tra quelli segnalati su cui vengono formulate delle precise domande di verifica.

Obblighi

Nessuno 

Testi di studio

Beniamino Brocca, Abbecedario del sistema educativo di istruzione e di formazione, Anicia, Roma 2013

Modalità di
accertamento

Prova orale con riferimento iniziale a un capitolo a scelta la cui esposizione si sviluppi con riferimento ad altri temi trattati durante il corso.

I criteri di valutazione sono i seguenti: - pertinenza e efficacia delle risposte in rapporto ai contenuti del programma; - il livello di articolazione della risposta; - adeguatezza del linguaggio disciplinare utilizzato.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 01/03/2019


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top