Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


SCIENZA POLITICA
POLITICAL SCIENCE

A.A. CFU
2018/2019 9
Docente Email Ricevimento studenti
Fabio Bordignon Tutte le settimane sia nel semestre attivo che passivo. Contattare il docente via e-mail
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Politiche, Economiche e del Governo (L-36)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

  • Il corso mira a fornire le conoscenze di base sui concetti, i modelli e le teorie della scienza politica, con attenzione alla sua dimensione empirica e di ricerca. Esso si articola in due parti. La prima parte si concentra sui concetti teorici fondamentali della disciplina e illustra gli strumenti della ricerca in ambito politico. La seconda parte costituisce, invece, un approfondimento monografico sull'evoluzione del sistema politico italiano, seguendo due specifiche prospettive: a) rapporti tra politica, partiti e società; b) partecipazione elettorale e scelta di voto.
  • The aim of this course is to provide the basic knowledge with respect to the concepts, models and theories of Political Science, with specific attention to its empirical and research dimension. The course is divided into two parts. The first part introduces on the basic theoretical concepts of the discipline and the main political science research tools. The second part is a monographic focus on the Italian political system which adopts two perspectives: 1) the relationship between politics, political parties and society; 2) electoral participation and voting choice.

Programma

Parte generale

  • Introduzione - la politica e la scienza politica
  • Il sistema politico
  • La democrazia e le sue "alternative"
  • La partecipazione politica nelle sue diverse dimensioni
  • Movimenti sociali, gruppi di pressione e partiti politici
  • Modelli e sistemi di partito
  • Elezioni, sistemi elettorali e comportamento di voto
  • Rappresentanza democratica e parlamento
  • Istituzioni e livelli di governo
  • La comunicazione politica
  • Processi decisionali e politiche pubbliche
  • Metodi e strumenti della scienza politica; la ricerca comparata
  • Le trasformazioni della politica e della democrazia

Parte monografica

  • Politica, partiti e società in Italia nel passaggio tra diverse "repubbliche”
  • Come cambiano i colori dell'Italia politica
  • Partecipazione elettorale e scelta di voto
  • Le Elezioni politiche del 2013
  • Nuovi partiti e nuovi leader
  • Verso la Terza repubblica?
  • Le Elezioni politiche del 2018: una nuova svolta?

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

  • Conoscenza e capacità di comprensione: alla fine del corso gli studenti devono aver acquisito la conoscenza dei concetti base e delle principali teorie della scienza politica. Modalità di lavoro didattico attraverso le quali si punta a raggiungere questi obiettivi: lezioni frontali, materiali audio-visivi, incontri seminariali con studiosi ed esperti, discussioni in aula.
  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate: gli studenti dovranno essere in grado di individuare e applicare in modo appropriato, a reali situazioni di ricerca e analisi, i concetti, i modelli, le teorie illustrate durante il corso. In particolare, dovranno essere in grado di utilizzare le conoscenze acquisite all’analisi delle trasformazioni della politica e, nello specifico, all’evoluzione del sistema politico italiano. Modalità di lavoro didattico attraverso le quali si punta a raggiungere questi obiettivi: lezioni frontali, materiali audio-visivi, incontri seminariali con studiosi ed esperti, discussioni in aula, esercitazioni di gruppo.
  • Autonomia di giudizio: gli studenti dovranno sviluppare la capacità di mettere in connessione i concetti, le teorie, i modelli presentati durante il corso, di confrontarsi con problematiche complesse in modo autonomo, con una propria capacità di giudizio e riflessione critica in merito ai fenomeni politici e alle loro trasformazioni. Modalità di lavoro didattico attraverso le quali si punta a raggiungere questi obiettivi: lezioni frontali, materiali audio-visivi, incontri seminariali con studiosi ed esperti, discussioni in aula.
  • Abilità comunicative: Gli studenti devono acquisire una capacità di comunicazione chiara ed efficace, grazie ad una buona padronanza del lessico, dei concetti e delle teorie della scienza politica. Modalità di lavoro didattico attraverso le quali si punta a raggiungere questi obiettivi: gli studenti saranno chiamati a interagire con il docente e i colleghi, attraverso domande e la partecipazione alle discussioni in aula.
  • Capacità di apprendere: Gli studenti devono aver sviluppato buone capacità di apprendimento, che consentano loro di estendere e approfondire autonomamente le conoscenze acquisite durante il corso, affrontando percorsi successivi di riflessione teorica e di ricerca. Modalità di lavoro didattico attraverso le quali si punta a raggiungere questi obiettivi: lezioni frontali, materiali audio-visivi, incontri seminariali, discussioni in aula.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche
  • Prima parte (teorica): lezione frontale, con l’utilizzo di slide e materiali audio-visivi; discussioni in aula.
  • Seconda parte (monografica): lezione frontale, con l’utilizzo di slide e materiali audio-visivi; presentazione e discussione di risultati di ricerche; esercitazioni di gruppo.

Durante il corso saranno organizzati inoltre incontri seminariali, con studiosi ed esperti, sui temi inclusi nel programma.

Testi di studio

Prima parte (teorica):

  • Capano, G., S. Piattoni, F. Raniolo, L. Verzichelli, Manuale di scienza politica, Seconda edizione, Il Mulino, Bologna 2017.

Seconda parte (monografica):

  • F. Bordignon, L. Ceccarini, I. Diamanti, Le divergenze Parallele. L’Italia: dal voto devoto al voto liquido, Laterza, Roma-Bari, 2018.

I capitoli del "Manuale di scienza politica" sui quali gli studenti frequentanti si dovranno preparare verranno precisati durante il corso. Ulteriore materiale didattico (rapporti di ricerca o articoli tratti da riviste scientifiche nazionali e internazionali) potrà essere messo a disposizione dal docente durante il corso attraverso la piattaforma Moodle › blended.uniurb.it.

Modalità di
accertamento

Gli studenti possono scegliere tra due diverse modalità d’esame: 
1) la prima prevede (a) una esercitazione realizzata durante le lezioni, (b) una prova scritta al termine del corso, seguite (c) da un breve colloquio orale. L’esercitazione prevede l’analisi di un avvenimento o di una questione politica di attualità, sulla base dei concetti e degli strumenti introdotti durante il corso. La prova scritta si basa invece su due domande aperte che lo studente è chiamato a sviluppare, in due pagine, in 60 minuti di tempo. Il punteggio finale è dato dalla somma dei punteggi ottenuti nell’esercitazione (5 punti) e nella prova scritta (25 punti), rivisto in base all’esito del colloquio orale, che può assegnare al massimo ±3 punti. Per accedere alla prova orale finale è necessario avere conseguito un punteggio non inferiore a 15/30.
2) la seconda, consigliata per gli studenti che non frequentano o frequentano saltuariamente le lezioni, prevede una prova orale secondo il calendario d'esame.

Sia per la prova scritta sia per la prova orale, i criteri di valutazione sono i seguenti:
- pertinenza delle risposte in relazione ai contenuti del programma;
- livello di articolazione della risposta;
- pertinenza del linguaggio utilizzato.
 

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Prima parte (teorica):

  • Capano, G., S. Piattoni, F. Raniolo, L. Verzichelli, Manuale di scienza politica, Seconda edizione, Il Mulino, Bologna 2017. (Capitoli I, II, III, IV, V, VI, VII VIII, IX, X).

Seconda parte (monografica):

  • F. Bordignon, L. Ceccarini, I. Diamanti, Le divergenze Parallele. L’Italia: dal voto devoto al voto liquido, Laterza, Roma-Bari, 2018.

Gli studenti non-frequentanti non sono tenuti allo studio del materiale didattico messo a disposizione dal docente attraverso la piattaforma Moodle › blended.uniurb.it.

Modalità di
accertamento

Prova orale secondo il calendario d'esame.

Note

  • The student can request to sit the final exam in English with an alternative bibliography.
  • L’esame e la bibliografia potranno essere in lingua inglese su richiesta dello studente.
« torna indietro Ultimo aggiornamento: 16/09/18


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top