Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


CINEMA E FOTOGRAFIA
CINEMA AND PHOTOGRAPHY

La storia del cinema e il genere horror
The history of cinema and the horror genre

A.A. CFU
2018/2019 6
Docente Mail Ricevimento studenti
Stefania Antonioni Martedì ore 14-16 e mercoledì ore 15-17, previo appuntamento
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Informazione, Media, Pubblicità (L-20)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di prendere in esame la dimensione visiva del medium cinematografico, in particolar modo nelle sue connessioni con le forme artistiche di stampo visuale. Da questo punto di vista ci si concentrerà soprattutto sulle diverse tipologie di sguardo costruite nell'ibridazione e nella storia dei prestiti reciproci tra cinema e arti visive.

 Obiettivo ulteriore del corso è quello di familiarizzare gli studenti con alcuni dei classici della cinematografia, a partire dal particolare genere selezionato quest'anno, che manifestano la loro connessione con la società e la cultura che li ha prodotti. Da questo punto di vista, gli studenti impareranno ad analizzare con sguardo critico e sociale i film, analizzandoli e commentandoli in classe.

Programma

Nella sua parte generale, il corso prenderà in considerazione la produzione cinematografica, seguendo un percorso storico che traccia una linea co-evolutiva rispetto allo sviluppo delle arti visive. Il rimando tra cinema e arti visive verrà approfondito e chiarito attaverso il suggerimento di alcuni film selezionati per la loro significatività da questo punto di vista. Verranno inoltre forniti alcuni strumenti più specifici per affrontare criticamente la visione e l'analisi dei prodotti audiovisivi.

La parte monografica del corso è costituita dal riferimento ad un genere cinematografico specifico, quello horror, che verrà analizzato nelle sue dimensioni storica e sociale. Questa parte del corso sarà completata dalla proiezione di una selezione di film, considerati rappresentativi del genere.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Gli obiettivi del corso sono orientati a:

1. Conoscenze e capacità di comprensione del linguaggio audiovisivo a partire dalla diffusione del cinema in avanti.

1.1 Gli studenti conseguiranno tali competenze attraverso l'analisi ragionata e guidata dei film

2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione attraverso lo sviluppo di competenze critiche volte all'analisi dei prodotti cinematografici e televisive

2.1 Tali competenze verranno acquisite attraverso momenti di commento e discussione in aula dei film proiettati e grazie alla stesura di brevi saggi critici su film contemporanei.

3. Capacità di giudizio: riflessione sulle ibridazioni tra cinema e arti visive.

3.1 Tale capacità di riflessione critica verrà sviluppata in aula sia attraverso il percorso teorico proposto dal docente, sia grazie ai momenti di discussione e confronto con gli altri studenti e con il docente.

4 Abilità comunicative: gli studenti partecipano in aula alle attività di discussione, commento e critica dei film proiettati anche utilizzando la forma scritta del breve saggio critico. 

4.1 Gli studenti acquisiscono queste competenze attraverso il confronto con gli altri studenti e con il docente e attraverso la composizione di saggi critici sulla produzione cinematografica contemporanea.

5. Capacità di apprendimento: gli studenti sono incoraggiati a creare connessione tra i differenti autori e items presentati durante le lezioni

5.1 Il dibattito e la capacità di argoimentazionein aula in momenti di discussione dedicati con gli altri studenti e con il docente.

Materiale Didattico e Attività di Supporto

Il corso si avvale della proiezione integrale di film, documenti audiovisivi e altri materiali relativi alle arti visuali contemporanee. Verranno inoltre organizzati seminari di approfondimento con alcune giovani professionalità del mondo della critica cinematografica contemporanea diffusa online, allo scopo di fornire alcuni strumenti per migliorare le capacità di scrittura degli studenti. 



Il materiale didattico predisposto dal docente (come ad esempio diapositive, dispense, esercitazioni) e le comunicazioni specifiche del docente sono reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni teoriche frontali, proiezioni di film e di altro materiale audiovisivo, seminari di approfondimento.

Obblighi

Partecipazione ad almeno 3/4 delle ore di lezione

Studio dei testi di riferimento.

Visione dei prodotti audiovisivi selezionati.

Stesura di brevi saggi critici sulla produzione cinematografica contemporanea

Testi di studio

- A. Costa, Saper vedere il cinema (nuova edizione riveduta e aggiornata), Bompiani, Milano, 2016. 

- S. Antonioni, Don't be afraid of the dark. La rappresentazione della paura sul grande schermo e il suo rapporto con la società, in "Sociologia della comunicazione", n. 54, 2017. 

- C. Derry, Dark dreams 2.0. A psychological history of the modern horror film from the 1950s to the 21st century (limitatamente ai capitoli The Horror of Personality, The Horror of Armageddon, The Horror of the Demonic), McFarland&Company, Jefferson, 2009.

La visione dei seguenti film è obbligatoria:

- J. Whale, Frankenstein (1931)

- K. Neumann, L’esperimento del dottor K (The Fly) (1958)

- A. Hitchcock, Psycho (1960),

- J. Romero, La notte dei morti viventi (The night of the living dead) (1968)

- R. Polanski, Rosmery’s baby (1968)

- D. Argento, Profondo rosso (1975)

- S. Kubrick, Shining (1980)

In ogni caso si consiglia la visione anche dei seguenti film:

- F. Lang, Metropolis

- F. Lang, M il mostro di Dusseldorf

- A. Hitchcock, Io ti salverò

- M. Antonioni, Blow up

- F. Truffaut, Finalmente domenica

- P. Greenaway, I misteri del giardino di Compton House

Modalità di
accertamento

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l’esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione. 

Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina.

Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l’uso di un linguaggio appropriato.

Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Obblighi

Studio dei testi di riferimento, visione dei film selezionati

Testi di studio

- A. Costa, Saper vedere il cinema (nuova edizione riveduta e aggiornata), Bompiani, Milano, 2016. 

- S. Antonioni, Don't be afraid of the dark. La rappresentazione della paura sul grande schermo e il suo rapporto con la società, in "Sociologia della comunicazione", n. 54, 2017. 

- C. Derry, Dark dreams 2.0. A psychological history of the modern horror film from the 1950s to the 21st century (limitatamente ai capitoli The Horror of Personality, The Horror of Armageddon, The Horror of the Demonic), McFarland&Company, Jefferson, 2009.

La visione dei seguenti film è obbligatoria:

- J. Whale, Frankenstein (1931)

- K. Neumann, L’esperimento del dottor K (The Fly) (1958)

- A. Hitchcock, Psycho (1960),

- J. Romero, La notte dei morti viventi (The night of the living dead) (1968)

- R. Polanski, Rosmery’s baby (1968)

- D. Argento, Profondo rosso (1975)

- S. Kubrick, Shining (1980)

Si consiglia la visione dei seguenti film:

- F. Lang, Metropolis

- F. Lang, M il mostro di Dusseldorf

- A. Hitchcock, Io ti salverò

- M. Antonioni, Blow up

- F. Truffaut, Finalmente domenica

- P. Greenaway, I misteri del giardino di Compton House

Modalità di
accertamento

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l’esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione. 

Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina.

Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l’uso di un linguaggio appropriato.

Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 27/02/19


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

numero verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top