Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PRINCIPI E FONDAMENTI DEL SERVIZIO SOCIALE
PRINCIPLES AND FOUNDATIONS OF SOCIAL SERVICE

Natura umana, rapporto individuo/società e sostegno sociale
Human nature, individual / society relationship and social support

A.A. CFU
2018/2019 6
Docente Email Ricevimento studenti
Fabrizio Manattini Per appuntamento tramite e-mail. Nel periodo di lezione: giovedì ore 8-10, venerdì ore 11-13
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Francese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Sociologia e Servizio Sociale (L-39 / L-40)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti i fondamenti storico-teorici relativi alla storia dell'assistenza, ai principi e ai valori ispiratori del lavoro sociale, nonché alla loro attuazione concreta negli atteggiamenti professionali fondamentali. Particolare attenzione sarà data ai contributi che le principali scienze sociali (in particolare la sociologia, l'antropologia e la psicologia dell'età evolutiva) possono oggi offrire tanto alla teoria quanto alla pratica del lavoro sociale.

Programma

1. Il concetto di natura umana come apertura e potenzialità - La natura umana come fondamento della protezione e del sostegno sociali; 2. Le società tradizionali e la protezione come chiusura - Avvento della società moderna e crisi della protezione tradizionale: la figura dello straniero; 3. La natura umana e la condizione del neonato - Teoria dell'attaccamento e rapporto madre/bambino; 4. L'infante e le cure genitoriali - Incidenti di percorso: il falso sé e la sua comprensione come supporto indispensabile per il processo di aiuto; 5. Un quadro storico: dalle origini dell'assistenza alle prime leggi sui poveri (1500-1600) - Dall'Illuminismo alle grandi Rivoluzioni: le ultime leggi sui poveri - La nascita della sicurezza sociale - Il welfare state e il sistema dei servizi; 6. I principi e i valori ispiratori del lavoro sociale: la storia - I concetti di libertà, uguaglianza, dignità e solidarietà - La storia del concetto di solidarietà - I principi come fondamento degli atteggiamenti professionali.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Gli studenti devono conseguire:
1. conoscenze e capacità di comprensione: sviluppando capacità di elaborazione critica in relazione ai mutamenti antropologici, storici e socio-culturali evidenziati dalla storia dell'assistenza nel passaggio dal pre-moderno al moderno e alla modernità avanzata.

1.1. Gli studenti conseguono tali conoscenze di base: attraverso la partecipazione alle lezioni e lo studio analitico dei testi scientifici proposti dal docente e discussi in aula.

2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: attraverso la capacità di delineare temi di ricerca, analisi delle fonti, approfondimenti dal punto di vista teorico.

2.1. discussioni in aula, confronto con il docente, studio dei testi.

3. Capacità di giudizio: riflessione critica sui mutamenti antropologici, storici e socio-culturali e capacità di confronto fra approcci scientifico-disciplinari diversi tramite l'interazione in aula con il docente e i colleghi.

4. Abilità comunicative: gli studenti devono interagire attivamente durante le lezioni, fare domande, rispondere alle sollecitazioni.

5. Capacità di apprendimento: gli studenti devono sviluppare capacità di giudizio autonomo, apprendendo a  discutere e argomentare i temi del corso con gli altri studenti e con il docente.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale e interazione settimanale docente-studenti tramite e-mail e piattaforma Blended Learning.

Obblighi

Partecipazione ad almeno tre quarti delle ore di lezione e studio del materiale didattico di riferimento.

Testi di studio

- Manattini F., L'aperto protettivo, Aracne Editrice, Roma, 2011.

- Pieroni G., Dal Pra Ponticelli M., Introduzione al servizio sociale, Carocci, Roma 2005.

Durante il corso sarà data agli studenti indicazione circa la eventuale preparazione selettiva dei testi d'esame.

Modalità di
accertamento

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l’esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione. È prevista la possibilità di presentare un paper scritto, su un tema concordato con il docente. Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina. Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l’uso di un linguaggio appropriato. Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato. Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato”.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Obblighi

Studio del materiale didattico di riferimento.

Testi di studio

- Manattini F., L'aperto protettivo, Aracne Editrice, Roma, 2011.

- Pieroni G., Dal Pra Ponticelli M., Introduzione al servizio sociale, Carocci, Roma 2005.

e uno a scelta fra i seguenti testi:

- Z.Bauman, Il demone della paura, Laterza, Bari, 2014.

- F.Manattini-P.Stauder, Il disagio in corpo, QuattroVenti, Urbino, 2014.

- A.Bernardoni, La vita quotidiana come storia. Senza paure e senza psichiatria, Edizioni ETS, Pisa, 2018.

Modalità di
accertamento

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale basato sui testi di riferimento per l’esame, volto a valutare sia l'apprendimento dei contenuti da parte dello studente sia la sua capacità di rielaborazione e di argomentazione. È prevista la possibilità di presentare un paper scritto, su un tema concordato con il docente. Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso da parte dello studente di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina. Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso da parte dello studente di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati: l’uso di un linguaggio appropriato. Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati da parte dello studente, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato. Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato”.

Note

The student can request to sit the final exam in French with an alternative bibliography.

L’esame e la bibliografia potranno essere in lingua francese su richiesta dello studente.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 09/07/18


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top