Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


BIOLOGIA DELLO SVILUPPO
DEVELOPMENTAL BIOLOGY

A.A. CFU
2018/2019 6
Docente Email Ricevimento studenti
Federica Semprucci Su appuntamento per e-mail
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Biologiche (L-13)
Curriculum: SANITARIO MOLECOLARE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire le conoscenze di base sia sull'insieme di processi morfogenetici che dallo zigote generano un organismo pluricellulare, formato da differenti tipi cellulari, organizzati in tessuti ed organi con una specifica localizzazione e funzione, sia sui meccanismi cellulari e molecolari attraverso cui si realizzano tali eventi.

Programma

Introduzione alla biologia dello sviluppo. Il ciclo vitale degli organismi: stadi dello sviluppo animale. Origine e specificazione dei foglietti embrionali. Sviluppo a mosaico, sviluppo regolativo. Gradienti morfogenetici e informazione di posizione. 

Determinazione e differenziamento. Modificazioni delle potenzialità differenziative nel corso dello sviluppo. Determinazione cellulare e regolazione dell'espressione genica. Il differenziamento cellulare: reversibilità e irreversibilità del pattern di attività genica. Controllo dell'espressione genica tessuto-specifica: il mantenimento della diversità cellulare. Le cellule staminali: definizione, caratteristiche molecolari e loro nicchie di mantenimento. Cellule staminali nell'organismo adulto: epidermide, cellule staminali neurali.

Morfogenesi a adesione cellulare. Affinità cellulari differenziali. Superficie cellulare e molecole di adesione cellula-cellula: caderine. Matrice extracellulare e molecole di adesione alla matrice. Ruolo guida delle molecole di adesione della matrice nella migrazione cellulare. Integrine.
Integrazione delle cellule nei tessuti. 

Comunicazione intercellulare nello sviluppo. La comunicazione cellulare: molecole segnale e loro recettori. Recettori intracellulari e recettori di superficie. Nozioni di base sui sistemi di trasduzione del segnale intracellulare. Vie di segnalazione che dipendono da proteolisi regolata. Induzione embrionale e competenza. Fattori paracrini e iuxtacrini.

L'apoptosi. Note sul ruolo dell'apoptosi durante lo sviluppo. Differenze tra necrosi ed apoptosi. Processi e molecole che caratterizzano le cellule apoptotiche. Fasi del processo apoptotico. 

Embriologia. Spermatogenesi ed ovogenesi e molecole coinvolte nella loro regolazione. La fecondazione e la formazione dello zigote. Fasi dello sviluppo embrionale: segmentazione, gastrulazione e formazione dell'embrione trilaminare, neurulazione, organogenesi. Formazione degli assi corporei e processi molecolari coinvolti. Organismi modello: lo sviluppo di alcuni invertebrati. Stadi dello sviluppo negli Anfibi e negli Uccelli. Sviluppo dei mammiferi. Annessi embrionali

Eventuali Propedeuticità

Nessuna propedeuticità. Tuttavia, la comprensione degli argomenti del corso di Biologia dello Sviluppo richiedono alcune conoscenze basilari di Biologia cellulare e Genetica.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

D1- CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE: quando il corso sarà terminato, per il superamento dell’esame, lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito conoscenze teoriche di livello avanzato nel campo della biologia dello sviluppo che consentiranno di comprendere i meccanismi di riproduzione e sviluppo

D2-CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: lo studente dovrà dimostrare di saper utilizzare autonomamente le proprie conoscenze per comprendere e descrivere i concetti fondamentali dello sviluppo 

D3-AUTONOMIA DI GIUDIZIO: Lo studente dovrà avere acquisito conoscenze tali da permettergli di riconoscere i meccanismi alla base delle argomenti trattati e saper valutare in modo autonomo e motivato eventuali opinioni diverse su aspetti problematici della Biologia dello sviluppo.

D4-ABILITA' COMUNICATIVE: lo studente dovrà dimostrare di possedere e saper utilizzare il  corretto linguaggio scientifico e la terminologia che la disciplina propone.

D5-CAPACITA' DI APPRENDIMENTO:  lo studente dovrà dimostrarsi capace di esaminare e comprendere testi scientifici specifici.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Testi di studio

Gilbert F.S., Biologia dello sviluppo, Zanichelli.

Wolpert L., Biologia dello sviluppo, Zanichelli.

Giudice G., Augusti-Tocco G., Campanella C., Biologia dello sviluppo, Casa Editrice Piccin.

Andreuccetti P., Carnevali O., Dini L., et al., Biologia dello sviluppo, Mc Graw-Hill.

Modalità di
accertamento

Colloquio orale. L'esame si articola su una serie di tre-quattro domande che richiedono la discussione dell'argomento proposto e collegamenti con altri in modo da valutare, oltre che le conoscenze acquisite e la capacità di ragionamento, anche le abilità comunicative e l'acquisizione di un linguaggio scientifico adeguato, in accordo con quanto indicato dai descrittori di Dublino.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Testi di studio

Gilbert F.S., Biologia dello sviluppo, Zanichelli.

Wolpert L., Biologia dello sviluppo, Zanichelli.

Giudice G., Augusti-Tocco G., Campanella C., Biologia dello sviluppo, Casa Editrice Piccin.

Andreuccetti P., Carnevali O., Dini L., et al., Biologia dello sviluppo, Mc Graw-Hill.

Modalità di
accertamento

Colloquio orale. L'esame si articola su una serie di tre-quattro domande che richiedono la discussione dell'argomento proposto e collegamenti con altri in modo da valutare, oltre che le conoscenze acquisite e la capacità di ragionamento, anche le abilità comunicative e l'acquisizione di un linguaggio scientifico adeguato, in accordo con quanto indicato dai descrittori di Dublino.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 15/10/18


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2019 © Tutti i diritti sono riservati

Top