Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


TRATTATIVE E NEGOZIAZIONI INTERCULTURALI
INTERCULTURAL NEGOTIATION

A.A. CFU
2019/2020 8
Docente Email Ricevimento studenti
Maria Letizia Dini Il ricevimento è concordato previo appuntamento. Lo studente interessato può inviare una email all'indirizzo: maria.dini@uniurb.it
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Lingue Straniere e Studi Interculturali (LM-37)
Curriculum: COMUNICAZIONE INTERCULTURALE D'IMPRESA
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di illustrare scopi e contenuti del processo negoziale, adottando una prospettiva di analisi interdisciplinare.

La finalità principale è quella di sviluppare conoscenze che consentano agli studenti di riconoscere la specificità della negoziazione all'interno dei processi di relazione interculturale, nonchè la complessità dei fattori che ne garantiscono l'efficacia.

Programma

La negoziazione interculturale. Il processo negoziale. Stili comunicativi e differenze individuali. L'influenza degli schemi culturali sulla comunicazione interpersonale. Mappe per analizzare i modelli culturali: punti di forza ed elementi di attenzione.  La gestione della negoziazione attraverso la valorizzazione delle differenze. Fattori di efficacia della trattativa. Ascolto attivo. Autoconsapevolezza emozionale. Gestione creativa dei conflitti. 

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente dovrà mostrare di aver compreso le specificità e le caratteristiche del processo negoziale. Acquisirà conoscenze che gli consentiranno di comprendere l'impatto delle differenze culturali nella negoziazione. Svilupperà competenze in ordine agli strumenti che possono migliorare l'efficacia della negoziazione.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate: lo studente disporrà delle competenze di base per riconoscere l'impatto dei paradigmi culturali sulla comunicazione; individuare i fattori di rischio e di successo di un processo negoziale interculturale; individuare approcci adeguati al contesto specifico.

Autonomia di giudizio: lo studente dovrà mostrare il possesso della capacità di formulare considerazioni sulle tematiche oggetto del corso, includendo la riflessione sulle responsabilità collegate all’applicazione delle conoscenze. Dovrà altresì sviluppare consapevolezza del ruolo che i processi negoziali ricoprono nell'efficacia dell'azione personale e d'impresa.

Abilità comunicative: lo studente sarà in grado di comunicare in modo chiaro le proprie conclusioni, nonché le conoscenze e la ratio ad esse sottese, utilizzando in modo pertinente linguaggio e terminologie specifiche. 

Capacità di apprendere: lo studente dovrà mostrare la capacità di approcciare contesti tematici complessi e di integrare le conoscenze oggetto del corso in una prospettiva interdisciplinare. La capacità di apprendere sarà altresì dimostrata dagli approfondimenti sviluppati in modo autodiretto.

I risultati di apprendimento sopra descritti saranno perseguiti attraverso le modalità didattiche più avanti specificate.
 

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Eventuali interventi di testimonial aziendali


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali interattive
  • Analisi di casi con didattica partecipata;
  • Esercitazioni individuali e di gruppo,
  • Discussione di casi e di autocasi.
Testi di studio

Sclavi M.(2003), Arte di ascoltare e mondi possibili. Come si esce dalle cornici di cui siamo parte, Bruno Mondadori, Milano.

Ury W. (2009), Il no positivo, Tea, Milano.

Meyer E.(2015), The culture map, PublicAffairs, New York

Modalità di
accertamento

L'accertamento è previsto in forma orale, con possibilità di ricorso alla verifica scritta.
I criteri di valutazione sono: la padronanza delle conoscenze, l'articolazione della risposta, la capacità di effettuare collegamenti fra i vari temi, la chiarezza espositiva.
Il voto della prova è espresso in trentesimi. 

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio dei testi previsti per gli studenti non frequentanti.

Testi di studio

Sclavi M.(2003), Arte di ascoltare e mondi possibili. Come si esce dalle cornici di cui siamo parte, Bruno Mondadori, Milano.

Ury W. (2009), Il no positivo, Tea, Milano.

Meyer E.(2015), The culture map, PublicAffairs, New York

Modalità di
accertamento

L'accertamento è previsto in forma orale, con possibilità di ricorso alla verifica scritta.
I criteri di valutazione sono: la padronanza delle conoscenze, l'articolazione della risposta, la capacità di effettuare collegamenti fra i vari temi, la chiarezza espositiva.
Il voto della prova è espresso in trentesimi. 

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 13/10/2019


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top